15°

Strajè-Stranieri

L'uzbeka Irina, una cameriera laureata in legge

L'uzbeka Irina, una cameriera laureata in legge
1

 Chiara Pozzati 

La sua storia trafigge il cuore. Gli occhi di ghiaccio e l’esile, atletico profilo sembrano trasmettere la sua invincibile voglia di lottare. Irina Kopilova, uzbeka di 34 anni, è nata a Karshi, tremila anni di storia a un’ora di strada da Samarcanda. 
Laureata in legge, il diploma di pianista in tasca, un bimbo che le illumina la vita e la «divisa» in bianco e nero del Caffè Garibaldi sotto braccio.
 Saetta tra i tavoli con garbo ed eleganza, precisa ma discreta, Irina solleva vassoi con leggerezza mentre sorride alla città. «Tornare in Uzbekistan? Lo faccio, ma non più di qualche giorno. La mia casa è a Parma, qui mi sento più che appagata». 
Un complimento che il Ducato ricambia con vivo affetto, gli habitué della Piazza adorano i modi raffinati della cameriera spigliata e intraprendente.
 Ha iniziato a viaggiare a 12 anni, «ma solo qui ho trovato il mio ‘nido’ felice. Purtroppo mio padre è scomparso molto giovane – spiega con la calma innaturale di chi non vuole appesantire la conversazione – e mia madre ha dovuto prendere in mano le redini della famiglia». 
Una madre energica a cui Irina non sarà mai grata abbastanza,  e una sorella diventata un’amica vera: ecco la fotografia dell’infanzia in casa Kopilova. «Ci siamo sempre divise tra Uzbekistan e Russia – racconta con un velo di malinconia – mia madre è moscovita e trascorrevamo le vacanze estive a Mosca. 
A Karshi l’estate arriva prima ed è più calda: si parla di 55 gradi all’ombra. Ogni tanto ci concedevamo qualche settimana al mare (il Mar Nero), ma i tre mesi di vacanze sembravano comunque durare un soffio».
 Il resto dell’anno Irina si divideva tra la scuola normale (dove oltre al russo e  l’uzbeko dovevi imparare altre tre lingue) e la scuola di musica, grazie a cui ha conseguito il diploma in pianoforte. 
«Ho trovato lavoro mentre ancora studiavo – chiarisce – ero una consulente che viaggiava in tutta Europa per conto di un’azienda specializzata nella produzione del gas».
 Poi, nel 2002, l’arrivo a Parma «anche se mi era già capitato di visitare alcune città italiane». Venezia, Firenze, Roma, giusto per citarne qualcuna. «Qui ho vissuto momenti di straordinaria gioia, ma anche di puro dolore. Non è stato semplice ricostruirmi una posizione in un luogo parecchio lontano da casa». 
Una laurea in legge che non le viene riconosciuta e un diploma non sempre semplice da far valere, Irina si rimbocca le maniche: «Specialmente per il bene di mio figlio. Il padre ed io siamo rimasti molto legati e desideriamo il meglio per lui».
 Dopo una scia di curricula lasciati sulle scrivanie di mezza Parma, è stata assunta all’elegante caffè Bistrot quasi per caso («provvidenza»). 
«Da allora ho scoperto una seconda famiglia e una professione appagante», assicura. 
Impeccabile nei modi e nell’operato, la giovane uzbeka ha dimostrato fin da subito una rara dedizione al lavoro. 
Irina è rimasta in Piazza da allora, oggi si dà un gran da fare tra i tavolini del Caffè Garibaldi. «Viaggiare? Non mi manca per nulla – risponde con naturalezza – qui ho tutto ciò che mi rende felice». 
A partire dal suo Alessio, quel bimbo che le ha rischiarato la vita e che «è un piccolo grande parmigiano a tutti gli effetti». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • patric

    16 Ottobre @ 11.59

    Mi spiace ma non possiamo mettere minimamente a confronto le nostre scuole e universita con quelle dell est a livello di legge ed economia e commercio. Non parlo da razzista perchè mio cugino è sposato con una ragazza ucraina la quale è proprio laureata in legge e che dichiara che ce un oceano di differenza tra i due paesi su lauree in legge e anche altri indirizzi. la sua laurea equivale a una terza superiore da noi, ma come alcuni nostri titoli di studio non hanno gran valore nel loro paese. Non sono minimamente stranito da questa notizia.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Angelina Jolie mangia insetti con i figli

curiosità

Angelina Jolie ai fornelli: mangia insetti coi figli Video

arsenal

inghilterra

Mangia il panino in panchina. E il Sutton lo licenzia Video

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale su social network

denuncia

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale sui social network

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavagna, la droga e il troppo amore

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

12commenti

Lealtrenotizie

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

7commenti

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

agroalimentare

Falsi prosciutti Dop: indagati, perquisizioni. Consorzio "Parma": "Noi parte lesa"

1commento

solidarietà

Parma Facciamo Squadra: un risultato (super) da 162.700 euro

Al Regio, cerimonia di consegna dei fondi

Premio "donna sport"

Un "oro" sui libri per la Folorunso: è pure strabrava a scuola

il caso

Tep, la tempesta delle reazioni è politico-sindacale

Dalla Cgil o la Uil fino a Casapound, gli interventi sull'aggiudicazione del servizio di trasporto pubblico fa discutere

4commenti

Fisco

Condomini, l'Agenzia delle Entrate proroga la scadenza al 7 marzo

giudice

Crociati a Salò senza Baraye. Parma multato per lancio di bottigliette

1commento

Fidenza

Concari, la medicina come missione

L'intervista Il direttore dell'équipe di Ortopedia a Vaio racconta la sua esperienza: nove volte in Bangladesh

tg parma

Multe dei varchi: il Comune propone una risoluzione bonaria Video

6commenti

ente

Provincia, assegnate le deleghe. Bodria è vicepresidente

3commenti

IL CASO

Finto malato e assenteista, condannato ex infermiere del Maggiore

La corte dei conti: 24.824 euro di risarcimento

5commenti

GAZZAREPORTER

Degrado in Oltretorrente Foto

Un lettore racconta con le immagini una passeggiata abortita

8commenti

Salso

Righe blu, e la mezz'ora gratis che fine ha fatto?

1commento

Sicurezza

Parma, blitz nelle cattedrali del degrado

5commenti

scuola

Marconi, il consiglio di istituto boccia il sorteggio

La Gilda: "La politica trovi una soluzione e nuove aule"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

5commenti

EDITORIALE

L'ottusa burocrazia che blocca l'Italia

di Gian Luca Zurlini

ITALIA/MONDO

roma

Tassisti in piazza, cariche davanti alla sede Pd Video

avetrana

Omicidio di Sarah, confermato l'ergastolo per Cosima e Sabrina. E Michele Misseri torna in carcere

2commenti

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

Palermo

Blitz dei carabinieri, i rom rispondono cantando Bello Figo

4commenti

SPORT

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

storie di ex

Adriano, l'ultimo tabellino? Compleanno, festa da 91mila euro

MOTORI

anteprima

Nuova Kia Rio. Eccola in azione Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv