Strajè-Stranieri

L'uzbeka Irina, una cameriera laureata in legge

L'uzbeka Irina, una cameriera laureata in legge
Ricevi gratis le news
1

 Chiara Pozzati 

La sua storia trafigge il cuore. Gli occhi di ghiaccio e l’esile, atletico profilo sembrano trasmettere la sua invincibile voglia di lottare. Irina Kopilova, uzbeka di 34 anni, è nata a Karshi, tremila anni di storia a un’ora di strada da Samarcanda. 
Laureata in legge, il diploma di pianista in tasca, un bimbo che le illumina la vita e la «divisa» in bianco e nero del Caffè Garibaldi sotto braccio.
 Saetta tra i tavoli con garbo ed eleganza, precisa ma discreta, Irina solleva vassoi con leggerezza mentre sorride alla città. «Tornare in Uzbekistan? Lo faccio, ma non più di qualche giorno. La mia casa è a Parma, qui mi sento più che appagata». 
Un complimento che il Ducato ricambia con vivo affetto, gli habitué della Piazza adorano i modi raffinati della cameriera spigliata e intraprendente.
 Ha iniziato a viaggiare a 12 anni, «ma solo qui ho trovato il mio ‘nido’ felice. Purtroppo mio padre è scomparso molto giovane – spiega con la calma innaturale di chi non vuole appesantire la conversazione – e mia madre ha dovuto prendere in mano le redini della famiglia». 
Una madre energica a cui Irina non sarà mai grata abbastanza,  e una sorella diventata un’amica vera: ecco la fotografia dell’infanzia in casa Kopilova. «Ci siamo sempre divise tra Uzbekistan e Russia – racconta con un velo di malinconia – mia madre è moscovita e trascorrevamo le vacanze estive a Mosca. 
A Karshi l’estate arriva prima ed è più calda: si parla di 55 gradi all’ombra. Ogni tanto ci concedevamo qualche settimana al mare (il Mar Nero), ma i tre mesi di vacanze sembravano comunque durare un soffio».
 Il resto dell’anno Irina si divideva tra la scuola normale (dove oltre al russo e  l’uzbeko dovevi imparare altre tre lingue) e la scuola di musica, grazie a cui ha conseguito il diploma in pianoforte. 
«Ho trovato lavoro mentre ancora studiavo – chiarisce – ero una consulente che viaggiava in tutta Europa per conto di un’azienda specializzata nella produzione del gas».
 Poi, nel 2002, l’arrivo a Parma «anche se mi era già capitato di visitare alcune città italiane». Venezia, Firenze, Roma, giusto per citarne qualcuna. «Qui ho vissuto momenti di straordinaria gioia, ma anche di puro dolore. Non è stato semplice ricostruirmi una posizione in un luogo parecchio lontano da casa». 
Una laurea in legge che non le viene riconosciuta e un diploma non sempre semplice da far valere, Irina si rimbocca le maniche: «Specialmente per il bene di mio figlio. Il padre ed io siamo rimasti molto legati e desideriamo il meglio per lui».
 Dopo una scia di curricula lasciati sulle scrivanie di mezza Parma, è stata assunta all’elegante caffè Bistrot quasi per caso («provvidenza»). 
«Da allora ho scoperto una seconda famiglia e una professione appagante», assicura. 
Impeccabile nei modi e nell’operato, la giovane uzbeka ha dimostrato fin da subito una rara dedizione al lavoro. 
Irina è rimasta in Piazza da allora, oggi si dà un gran da fare tra i tavolini del Caffè Garibaldi. «Viaggiare? Non mi manca per nulla – risponde con naturalezza – qui ho tutto ciò che mi rende felice». 
A partire dal suo Alessio, quel bimbo che le ha rischiarato la vita e che «è un piccolo grande parmigiano a tutti gli effetti». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • patric

    16 Ottobre @ 11.59

    Mi spiace ma non possiamo mettere minimamente a confronto le nostre scuole e universita con quelle dell est a livello di legge ed economia e commercio. Non parlo da razzista perchè mio cugino è sposato con una ragazza ucraina la quale è proprio laureata in legge e che dichiara che ce un oceano di differenza tra i due paesi su lauree in legge e anche altri indirizzi. la sua laurea equivale a una terza superiore da noi, ma come alcuni nostri titoli di studio non hanno gran valore nel loro paese. Non sono minimamente stranito da questa notizia.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

Rebel Circle al Be Movie

FESTE PGN

Rebel Circle al Be Movie Foto

Cinque bellezze che bucano il piccolo e grande schermo: Andrea Delogu

L'INDISCRETO

Cinque bellezze che bucano il piccolo e grande schermo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Domani speciale su cani, gatti & Co.

Lealtrenotizie

Salva calciatore svenuto durante la partita

Montanara

Salva calciatore svenuto durante la partita

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

Sessant'anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

BORGOTARO

Addio ad Arnaldo Acquistapace

Lutto

Addio a padre Simoncini, ultimo gesuita di Parma

FIDENZA

Lo aspettano per il compleanno ma lui muore d'infarto

BEDONIA

Furto all'agriturismo La Tempestosa

Viabilità

Colorno, verifiche ai ponti dopo la piena: tutto ok

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

2commenti

PARMA

Renzi: "Da noi proposte concrete, dagli altri invenzioni"

Via MAMELI

Rubano alcolici per rivenderli ai ragazzi: arrestato 27enne marocchino, fuggito il complice Video

Il malvivente è stato fermato da un carabiniere libero dal servizio

4commenti

anteprima gazzetta

60 anni della legge Merlin, cosa è cambiato nella prostituzione (a Parma)

tg parma

Edicola in stazione ultimo giorno: domani saracinesca chiusa Video

METEO

Perturbazione in arrivo: previste piogge e neve fra collina e montagna

Sarà colpito prima il centro-sud, poi anche il nord Italia (Emilia-Romagna compresa)

gazzareporter

I cinghiali attraversano la strada a Tabiano Video

PARMA

In stazione con un motorino rubato: denunciati un 20enne e un 17enne

I ragazzi abitano a Solignano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Tajani l'europeista incubo di Salvini

di Vittorio Testa

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

ITALIA/MONDO

scienza

Creato negli Stati Uniti un embrione ibrido pecora-uomo

PALERMO

Facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due clienti

1commento

SPORT

Altri sport

Il mondo della pallanuoto piange Roberto Gandolfi

calcio

Galliani: "Li insolvente? No, ha presentato le credenziali"

SOCIETA'

roma

Via vai di calvi in negozio: droga nascosta nei bigodini, arrestato parrucchiere

salute

Infertilità maschile, la prima causa è l'inquinamento

MOTORI

MOTORI

Mazda CX-5 subito amici: il Suv dal feeling immediato

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto