Strajè-Stranieri

La comunità islamica: "Non ci siamo offesi"

La comunità islamica: "Non ci siamo offesi"
1

 Ha suscitato non poche polemiche il rifiuto di una classe di una scuola superiore di partecipare alla visita del centro islamico di via Campanini.

 I ragazzi dell'istituto avevano infatti risposto all'invito della loro insegnante con un corale: «No, abbiamo paura». 
Una libera scelta sulla quale è intervenuto anche Luciano Mazzoni, coordinatore del Forum Interreligioso, che ha commentato con un secco «Fatto grave». E ora tocca al responsabile della comunità islamica di Parma e provincia Farid Mansouri a  rispondere ai ragazzi della scuola parmigiana: «Noi siamo sempre stati disponibili al dialogo. E così faremo in futuro. Ci dispiace molto di questo rifiuto - commenta Mansouri -. Non è una visita obbligatoria, ma una visita libera, per una migliore conoscenza delle altre culture e delle diverse attività. Chi vuole venire a vedere il nostro centro islamico è il benvenuto, ma anche chi non vuole venire è benvenuto lo stesso. Noi rispettiamo comunque le scelte degli altri. E non ci siamo offesi per questo "no, non veniamo". Magari chiederemo un incontro con i ragazzi di questa scuola». 
A sostegno del centro islamico scende in campo anche l'Italia dei Valori: «In qualità di responsabile provinciale per l'Immigrazione e i Diritti civili  dell'Italia dei Valori di Parma - scrive in una nota Andrea Casale -  desidero esprimere la mia vicinanza al Centro Islamico di via Campanini. Trovo disdicevole il rifiuto dei ragazzi di questo non precisato istituto scolastico davanti la possibilità di visitare la moschea così come surreale il loro timore, sicuramente inculcatogli dalle precedenti politiche locali e nazionali in termini d'integrazione e interculturalità. Posso dire di aver visitato per due volte il Centro Islamico in occasione della preghiera del venerdì, invitato da alcuni amici arabi di fede islamica e l'ho trovato un posto bellissimo e di cui ho potuto apprezzarne l'organizzazione, l'ordine, la pulizia e soprattutto l'atmosfera cosmopolita: Imad, l'imam marocchino, predicava anche in italiano in modo che tutti i fedeli, simpatizzanti e visitatori occasionali come il sottoscritto potessero capire il contenuto dell'incontro, dal momento che la moschea non è frequentata da fedeli arabi ma anche da musulmani albanesi, indonesiani, senegalesi e parmigiani».
 «L'Italia dei Valori di Parma - conclude -è assolutamente disponibile a incontrare gli esponenti del Centro per parlare e confrontarsi per portare Parma verso una convivenza più consapevole e rispettosa». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • GIACOMO FRANCESCO

    09 Ottobre @ 09.35

    cosa hanno paura la moschea deve avere paura solo la guerra no la moschea loro vanno solo preghera '

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Sanzionata una signora 78enne che non poteva portare fuori la spazzatura e si è affidata a un vicino

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

7commenti

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Ds Vagnati, lo "accoglie" D'Aversa:"Felice di averlo al mio fianco"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

13commenti

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

1commento

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

4commenti

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

MILANO

Cadavere di donna avvolto in cellophane in cava dismessa

Cambridge

Trovata morta ricercatrice italiana: cause naturali

SOCIETA'

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

calcio e tragedia

L'omaggio agli "angeli-campioni": Coppa sudamericana alla Chapecoense

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)