-2°

Strajè-Stranieri

Profughi, l'appello è partito da Berceto

Profughi, l'appello è partito da Berceto
4

Mancano meno di due mesi alla conclusione del programma di emergenza per i profughi del Nord Africa. I migranti, in gran parte cittadini provenienti dai Paesi del Nord Africa, sono alla ricerca di risposte sul loro futuro e di sapere quello che accadrà dopo la scadenza del 31 dicembre. Entro la fine dell’anno i ragazzi dovranno lasciare i luoghi di accoglienza per essere sistemati nel «Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati».

A questo proposito, le varie associazioni del settore, lamentano disagi. L’appello per riconsiderare i termini del problema è partito, a scala nazionale, proprio da Berceto. La vicenda è finita sotto i riflettori del Tg2, con un’inchiesta di Fabio Chiucconi, andata in onda sabato nell’edizione delle 13. Nel servizio, ambientato nello sfondo della villa sequestrata alle mafie, hanno parlato dei termini del problema dei profughi, il sindaco Luigi Lucchi Vescovi e Silvia Gentile, coordinatrice del Consorzio Fantasia di Berceto. 
Lo stato di emergenza umanitaria nel territorio nazionale per l’eccezionale afflusso di cittadini provenienti dai Paesi del Nord Africa, era scattato circa un anno e mezzo fa.  Ad oggi sono più di 50 i richiedenti asilo che il Consorzio Fantasia ha accolto, guidato e accompagnato in progettualità definite e individualizzate in questo anno e mezzo, e non sono state poche le difficoltà a cui ha fatto fronte nel corso dell’emergenza umanitaria. 
Con la prevista chiusura delle case di accoglienza al 31 dicembre 2012, le associazioni, sia a scala nazionale che  locale, come è appunto Berceto, hanno espresso le loro perplessità, perché non hanno la capienza per accogliere le persone che sicuramente si riverseranno nelle città dalle zone limitrofe. «Il comune di Berceto insieme al Consorzio Fantasia pensa  di avere buoni presupposti di partenza per strutturare e sviluppare dei progetti alternativi al fine di accompagnarli ad un percorso ragionato per l’integrazione e l’inserimento lavorativo» sottolinea la coordinatrice del Consorzio Fantasia Silvia Gentile. 
L'accoglienza agli stranieri è stata affidata alle Cooperative sociali su tutto il territorio italiano e, nel caso di Berceto, la presenza dei profughi «potrà costituire anche un’occasione per far crescere la montagna con un progetto mirato e condiviso sia dall’amministrazione comunale di Berceto che dal Consorzio Fantasia» ha concluso Silvia Gentile.V.Stra. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mauro

    13 Novembre @ 20.10

    Indiana sei una grandissima bugiarda e oltretutto del racconto della mia amica siciliana non hai capito niente. Sveglia.

    Rispondi

  • Shunkakan

    13 Novembre @ 12.07

    mauro a differenza tua io non odio proprio nessuno. Come la maggioranza degli italiani penso che prima di tutto bisogna aiutare noi,vista la situazione in cui sta il nostro paese se magari non te ne sei accorto, poi se ci si riesce anche chi viene da altri paesi. Visto che siamo in Europa e che l'Italia se la sta passando peggio che peggio non si può gli aiuti ai profughi possono darli i paesi che stanno meglio di noi ad esempio la Germania. Noi non possiamo accollarci anche i problemi degli altri poveri visto come siamo messi. Ma tu sei così ricco che non ti accorgi che l'Italia e gli italiani stanno affondando? Beato te, allora dai tu ospitalità ai profughi e a tue spese e piantala di negare le evidenze. P.S.Anch'io conosco dei siciliani ma loro il sapone lo usavano da un bel pò prima dell'arrivo degli americani. Secondo me hai insultato l'intelligenza e la cultura di queste persone, complimenti!

    Rispondi

  • mauro

    13 Novembre @ 10.30

    una mia amica siciliana una volta mi disse :"quando arrivarono gli americani in sicilia portarono sapone e cioccolato; noi, che non sapevamo, usammo il cioccolato per lavarci e mangiammo il sapone cosi adesso noi siamo sporchi fuori ma puliti dentro, Quindi Indiana, dipingiti la faccia di nero ma prova a mangiare un po' di sapone, chissa' che non lavi via un po' del tuo odio. Si sta parlando di profughi, di gente in fuga da guerre.non di finzioni,

    Rispondi

  • Shunkakan

    12 Novembre @ 19.10

    La montagna la farebbero crescere, come hanno sempre fatto, i nativi del luogo se non fossero costretti ad andare a lavorare in città perchè non si trova lavoro. Se a questi viene invece trovato un posto di lavoro o un'occasione mi dipingerò di nero e mi fingerò profuga anch'io! Cosa resta da fare a noi poveri italiani volenterosi se non essere profughi a casa propria? A noi chi ci aiuta?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

I ladri fanno saltare in aria un altro Bancomat, bottino 10mila euro

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

10commenti

"Veterani dello sport"

A Malori il premio Atleta dell'anno

Per il 2015: a febbraio non aveva potuto ritirarlo per l'incidente

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita ma guai a pensare di aver risolto i problemi" Video

Parma

Il «Galà dell'anolino» diventa un reality show Video

Una giuria formata da grandi esperti sceglierà il miglior galleggiante

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

9commenti

Scuola

Il Romagnosi compie 156 anni

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

1commento

ITALIA/MONDO

Video

Fisco sul telefono: gli avvisi dell'Agenzia delle Entrate arrivano via sms

Terremoto

Appennino: scossa magnitudo 2.8 nel Bolognese

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti