20°

31°

Strajè-Stranieri

Il Natale 13 giorni dopo: la messa degli ortodossi

Il Natale 13 giorni dopo: la messa degli ortodossi
0

Luca Molinari
Oggi  è Natale per gran parte dei fedeli ortodossi. Ieri sera è stata celebrata l’importante ricorrenza nella chiesa di San Nectario, in borgo della Posta.
 La suggestiva funzione, guidata dal parroco padre Dimitri Doleanschii, è stata celebrata la sera della vigilia per consentire anche a chi lavora, di poter festeggiare nel migliore dei modi il Natale.
«Dato che l’importante ricorrenza cade in giorno lavorativo – spiega il parroco – abbiamo deciso di festeggiarlo la sera della vigilia, per facilitare la partecipazione e creare la giusta atmosfera di festa».
Una parte consistente degli ortodossi festeggia il Natale «in ritardo» perché segue il calendario giuliano, sfasato di 13 giorni rispetto a quello gregoriano.
Una minoranza importante (circa il 20-30%) invece, ricorda l’importante ricorrenza secondo il calendario gregoriano. Si tratta soprattutto di greci, rumeni e bulgari.
 A San Nectario Natale si festeggia due volte per rispettare tutti i fedeli. «La comunità di San Nectario -  sottolinea padre Doleanschii -  appartiene al patriarcato ecumenico e tradizionalmente segue tutti gli ortodossi che si rivolgono a noi per un sostegno spirituale. Offriamo il nostro aiuto senza fare differenze; la parrocchia apre la porta a tutti coloro che desiderano farne parte. Alla fin fine è solo una differenza di date, per il resto non cambia nulla, non ci sono diversità di tipo dogmatico. Per questo celebriamo il Natale il 25 dicembre per coloro che seguono il calendario nuovo e il 7 gennaio per quelli che seguono quello “vecchio”».
Padre Doleanschii definisce questa apertura «ecumenismo ortodosso». «Qui a Parma – rimarca – abbiamo questa grande opportunità che dobbiamo sfruttare al meglio. Gli ortodossi appartenenti ai diversi stati e tradizioni possono conoscersi e incontrarsi tra loro, imparando a rispettare e dialogare con gli altri fratelli».
A Parma e provincia i fedeli ortodossi sono in costante crescita. Le comunità più numerose sono quella moldava e romena, composte da oltre 5 mila persone. A questi vanno aggiunti numerosi fedeli provenienti da altri paesi dell’est. «Incontrare tutti è praticamente impossibile - confessa il parroco - anche perché diverse persone di fatto non praticano la propria fede. In ogni caso la parrocchia è sempre a disposizione di tutti, nei limiti del possibile».
Padre Dimitri rivolge il proprio ringraziamento alla curia diocesana, che ormai da anni concede l’utilizzo della chiesa di San Nectario ai fedeli ortodossi, e rivolge nuovamente a tutti i parmigiani gli auguri di buone feste.
«Dobbiamo fare in modo che la stella che illumina il cielo di Betlemme – afferma – rischiari i passi della nostra vita quotidiana. Il grande miracolo per l’umanità è che Dio si è fatto uomo per farci come lui. Gesù Cristo è un esempio di umiltà e semplicità, virtù di cui oggi abbiamo più che mai bisogno. Il bambino Gesù è anche speranza di pace, sta a noi costruirla».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto svedese Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Lutto nel cinema

E' morto l'attore Michael Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

Serena Williams sulla copertina di Vanity (Ed. Usa)

Il caso

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

sassari

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

Notiziepiùlette

Nabila: «Io, al servizio di Parma»
Consigliera marocchina

Nabila: «Io, al servizio di Parma»

Ultime notizie

Autovelox e autodetector: la mappa dei controlli

Autovelox (foto d'archivio)

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana 

Lealtrenotizie

Truffa milionaria, agente immobiliare condannato a 7 anni e mezzo

IL CASO

Truffa milionaria, agente immobiliare condannato a 7 anni e mezzo

furti

Svaligiato il circolo Rapid

1commento

gazzareporter

Il triste tour dei vetri rotti tocca via Emilio Lepido

ATENEO

Preghiera musulmana, inaugurato lo spazio

6commenti

il caso

Sequestro Dall'Orto, nuove indagini dopo 29 anni

TRIBUNALE

Armi e bossoli in casa, primi due patteggiamenti per la banda dei sardi

Intervista

Ermal Meta: «Il mio sogno si chiama musica»

La foto "virale"

Gocce di pioggia su di loro: ed è record di clic

Impresa

L'America's Cup parla parmigiano

SERIE B

Le vacanze dei crociati

LUTTO

La morte di don Bricoli, storico parroco di Riccò e di Vizzola

Incidente

Ciclista investito alle porte di Basilicagoiano (Video)

E' ricoverato in Rianimazione

3commenti

furto

Folle notte al Barino, video 1: i ladri se ne vanno con la cassa, video 2  il secondo "visitatore" con 2 bottigliette d'acqua

16commenti

EMERGENZA

Siccità: in pianura la falda ha autonomia solo per altri 70-90 giorni Video

2commenti

musica

Silvia Olari ci racconta "Fuori di Testa" Videointervista

Crisi pd?

Bonaccini: "Parma poteva essere laboratorio nazionale". Franceschini: "Nati per unire, non dividere"

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Pd, quanti errori dietro l'ennesima batosta

di Stefano Pileri

6commenti

ITALIA/MONDO

il delitto

Garlasco: la Cassazione conferma i 16 anni a Stasi

catania

Scafista tradito da un selfie: fermato

SOCIETA'

salute

Drogometro, in 8 minuti scova gli ''sballati'' alla guida

INFORMATICA

Maxi attacco hacker in Russia e Ucraina

SPORT

SEMIFINALE

Gli azzurrini in dieci: la Spagna dilaga

vela

Coppa America, trionfo New Zealand. Primo sfidante Luna Rossa. Azzurra? Forse torna

MOTORI

LA PROVA

Nissan, 10 anni di Qashqai. Ecco come va il nuovo Foto Dati tecnici

ANTEPRIMA

Arona, ecco il Suv compatto secondo Seat