Strajè-Stranieri

Ecco il Centro interculturale

Ecco il Centro interculturale
Ricevi gratis le news
20

COMUNICATO

 Nasce il Centro Interculturale e si presenta alla città, sabato 9 febbraio con una grande festa di inaugurazione aperta a tutti, nella sede di via Bandini 6, al secondo piano. 

Sarà un punto di riferimento e di incontro per tutti i cittadini, stranieri e italiani. Un luogo di progetti e   iniziative per  tutto il territorio, voluto da quarantun realtà, fra associazioni, cooperative, coordinamenti e comunità straniere, pronte a scommettere su un futuro di integrazione. 
In via Bandini 6, dalle 17.30 interverranno: 
Svetlana Erokhina e Ben Hammouda Lotfi - la rete delle associazioni del Centro Interculturale di Parma e provincia
Teresa Marzocchi, Assessore Promozione delle politiche sociali e di integrazione – Regione Emilia Romagna
Marcella Saccani, Assessore Politiche Sociali – Provincia di Parma
Carlo Gabbi, Presidente Fondazione Cariparma
Maria Antonietta Stellati, Presidente del Comitato di Gestione del Fondo speciale per il volontariato dell’Emilia Romagna
Adil El Marouakhi, Direttore del Centro Interculturale Mondinsieme di Reggio Emilia
Fabio Fabbro, Presidente di Forum Solidarietà
 
A seguire, musica, mostre fotografiche, radio web in diretta, intrattenimento per i bambini e buffet etnico. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    08 Febbraio @ 21.24

    La globalizzazione non l'avrà voluta quasi nessuno ma per una parte di globalizzazione ci sono molti che l'anno cavlacata ad esempio vedendo da dove provengono i nostri vestiti e i nostri accessori tecnologici senza contare le materie prime

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    08 Febbraio @ 13.43

    Nessuna cattedra, perchè fra gli ignoranti ci siamo anche noi: ma proprio per questo sentiamo il bisogno di conoscere, e di non giudicare l'altro a priori o su basi etniche (anche perchè, se qualcuno guarda gli archivi 2003-2013, dai crac alle mazzette Parma non ha proprio le caratteristiche per insegnare nulla a nessuno....)

    Rispondi

  • Daniele Tanzi

    08 Febbraio @ 13.00

    @Redazione - La globalizzazione non l'ha voluta (quasi) nessuno. Così pure gli sbarchi dall'Albania e dall'Africa. Sono fenomeni (ritengo) inevitabili, ma sono stati subiti, a malincuore. E' legittimo che Voi abbiate un'opinione, ma smettetela di parlare ex - cathedra. Non tutte le persone sono ignoranti, come dite Voi.

    Rispondi

  • Geronimo

    08 Febbraio @ 11.57

    Vorrei fare una riflessione, tante persone sono contro queste iniziative ma hanno mai partecipato? Secondo voi non è razzismo criticare a prescindere senza aver visto nulla? Ma secondo voi chi spaccia, chi non fa nulla tutto il giorno va in questi centri o è interessato all’integrazione? Ai delinquenti non gliene può fregar di meno di integrarsi quindi non è molto corretto mischiare tutto insieme. P.s. centri culturali sulla parmigiana ne esistono tanti e sono anche ben frequentati, ci sono vari circoli storici, si fanno commedie dialettali, il comune ad esempio li supporta e finanzia da sempre solo che evidentemente a voi non interessa, comodo invocare la parmigianità solo per denigrare persone straniere che si integrano con chi vuol integrarsi…. @signor GB: lei cita come esempio una parmigianità di cui essere orgogliosi e una parmigianità di cui ad esempio vergognarsi come la Parmalat, anche se lui lo cita come esempio non sono d’accordo su questo punto perché non penso si possa parlare di parmigianità per la Parmalat, in quel caso ci sono state persone quasi tutte parmigiane che hanno provocato un crack economico grave, hanno truffato della gente ma non è giusto accostarlo, anche se si fa, a Parma o a Collecchio, io non sono parmigiano ma che colpa ne avete voi? Perché vi dovete vergognare? @harris: tu citi un esempio, 3 stranieri delinquenti e uno straniero onesto, ora non voglio fare le statistiche perché non è questo che interessa, dico solo che per me è sbagliato mandarli a casa tutti e 4, mandiamoli a casa tutti e 3 oppure i 3 in carcere ma che ci restino, per me dire a casa tutti gli stranieri è razzismo. Citi poi l’frican market o integrazione di cibo, io penso che integrarsi non voglia per forza dire che bisogna mangiare le loro cose e che loro debbano mangiare le nostre, ognuno mangia quello che vuole. Completamente d’accordo con te poi su alcune persone, a me non sono mai piaciute perché ti riempiono la testa di ideologie, a sinistra è tutto giusto oppure se vai a parlare con casa pound a destra è tutto giusto però se gli fai una domanda giusta li umili tutti perché non sanno risponderti e li cogli impreparati. Concludo che l’integrazione è possibile per chi la vuole e questo vale per tutti sia loro che noi, ad esempio parlando di loro l’integrazione è impossibile tra gli spacciatori. Dal nostro schieramento poi l’integrazione è impossibile per gente come Giulio che non la vuole a prescindere

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    08 Febbraio @ 09.56

    E' importante pubblicare tutti i commenti che stanno arrivando su questo tema, perchè confermano quanto c'è da lavorare, soprattutto in termini di ignoranza. Quello che molti non hanno ancora capito è che a Parma ci sono già decine di migliaia di stranieri: non si tratta di scegliere. Certo: i tre del pestaggio di cui riferiamo in home page andrebbero rimandati a casa e non provocherebbero impianti, ma i tanti che lavorano (magari anche assistendo i nostri anziani: o pensate che ci sia pieno di giovani parmigiani che vogliono fare questo lavoro....?) danno un contributo importante alla nostra società e al nostro benessere, economico e non. Chi ironizza sul "buonismo" dovrebbe capire quanto è ridicolo il "cattivismo", nel terzo millennio. E, magari, farsi un giro a New York.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Colorno, tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza"

colorno

Tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza" Foto

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

1commento

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

4commenti

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

Ciclismo

Choc nel ciclismo, Chris Froome positivo

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

SOCIETA'

gusto light

La ricetta a tema - I biscottini di Santa Lucia

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS