-4°

Strajè-Stranieri

Scuola in ospedale: un progetto per accogliere i bimbi stranieri

Scuola in ospedale: un progetto per accogliere i bimbi stranieri
0

Laura Ugolotti
Una serie di incontri dedicati ad operatori sanitari, mediatori culturali e docenti che operano all’interno della Scuola in Ospedale, per dare risposte educative e di accoglienza sempre più adeguate ai bambini stranieri ricoverati al Maggiore.
E' questo, in sintesi, il progetto «Scuola in ospedale: la comunicazione che cura», che ha preso il via ieri e che ha potuto concretizzarsi grazie al finanziamento europeo ottenuto dal Comune di Parma, per il sostegno all’integrazione scolastica e sociale dei minori stranieri, e alla collaborazione dell’associazione «Noi per loro».
«Questo risultato - ha sottolineato Graziana Morini, dirigente scolastico dell’Ic Ferrari di cui la Scuola in ospedale fa parte - è frutto di un lavoro di progettazione partito dalla Commissione interculturale dell’Istituto Comprensivo che ha coinvolto diversi soggetti».
«Il ricovero - ha spiegato il vicesindaco, Nicoletta Paci - è un momento delicato e di difficoltà per tutti i bambini, e lo è ancora di più quando ci sono delle difficoltà comunicative dovute alla lingua. Questo progetto significa sfruttare il momento della malattia come occasione di crescita e di integrazione».
«Da tempo - ha sottolineato Giancarlo Izzi, primario di Pediatria e Oncoematologia - lavoriamo perché il momento della cura riguardi non solo la malattia ma tutto il bambino nel suo essere. L’ospedale non è solo un luogo di sofferenza: qui si incrociano storie, vissuti, esperienze, anche tra persone di culture diverse, così come accade fuori, e soprattutto a scuola. Sta a noi sfruttare questa opportunità per dare ai ragazzi una speranza positiva per il futuro, aiutandoli ad affrontare la malattia e facendogli capire che loro sono più grandi delle difficoltà».
Portare la scuola in ospedale però, come ha riconosciuto lo stesso primario, non è semplice: occorre coordinare le esigenze di strutture e organizzazioni diverse. «Lo scopo degli incontri - ha precisato Mariastella Carpi, responsabile S.O dei Servizi per la scuola del Comune - è proprio quello di far dialogare tutte le competenze coinvolte, che provengono da ambienti diversi e quindi hanno esigenze e codici comunicativi differenti. Nel confrontarsi, però, possono arricchirsi a vicenda».
Agli incontri prenderanno parte i docenti dell’Istituto Comprensivo Ferrari che operano nella Scuola in Ospedale, i mediatori linguistici e gli operatori sanitari.
«Perché i bambini possono anche provenire da culture diverse - ha sottolineato la presidente di Noi per loro, Nella Capretti -, ma la malattia purtroppo li accomuna tutti».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Cinque estratti vivi, cinque ancora da salvare: i soccorsi continuano nella notte

Mondo

Trump: ''Da oggi l'America viene prima'' Video

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery