-1°

Strajè-Stranieri

La comunità filippina in lacrime abbraccia la famiglia. E raccoglie offerte

La comunità filippina in lacrime abbraccia la famiglia. E raccoglie offerte
0

Nel soggiorno di un appartamento di pochi metri quadrati di via Gramsci, un tavolino è stato trasformato in un piccolo altare. Sopra, una grande foto di Vilma Untalan, ritratta in un giorno particolarmente felice della sua vita: quello del diploma conseguito nel suo Paese, le Filippine, con addosso la toga e in testa il tocco delle cerimonie importanti. Accanto, un crocefisso dorato, un lumino sempre acceso, una statuetta della Madonna di Lourdes piena di acqua benedetta, e un paio di mandarini, quasi fossero un'offerta votiva. In un angolo, in un vasetto di vetro, chi vuole lascia un'offerta per la famiglia di Vilma: le spese da affrontare ora che lei non c'è più saranno tante, a partire dal funerale, senza contare quella bambina, la piccola Merry Del, che appena nata è già senza mamma. È la casa del cognato di Venancio, marito di Vilma: dal giorno della morte, avvenuta nelle prime ore di mercoledì, in quel piccolo alloggio è un continuo via-vai di parenti, amici, conoscenti, o anche semplici compaesani originari della stessa città filippina da cui proviene la famiglia di Vilma, Mulanay, nella provincia di Quezon. Vengono da Parma e provincia, ma anche da altre città del nord Italia, come Milano e Padova. Quando un lutto del genere colpisce qualcuno che si conosce, è una vera e propria gara di solidarietà quella che scatta tra i filippini: mollano tutto e partono per andare a portare conforto a chi sta vivendo un momento di lutto così tragico. Ad accoglierli, due fratelli del marito, la moglie di uno dei due e un altro loro parente. L'ospitalità fra i filippini è sacra e a tutti quelli che entrano in casa deve essere offerto qualcosa.
Ieri a ora di pranzo il marito di Vilma è rimasto nella sua stanza: provato dalla tragedia, ha cercato di riposare un po', dopo due notti e un giorno passati fra l'ospedale, dove la sua piccola Merry Del è ancora ricoverata, e la casa del fratello, dove c'è l'altra figlia di otto anni, alla quale ha già spiegato che non rivedrà mai più la sua mamma. Vilma abitava con il marito a Villa Cella, in provincia di Reggio, dove entrambi lavoravano come domestici e badanti nella casa di un anziano, all'interno di una grossa azienda agricola. Nonostante vivessero nel Reggiano, da sempre per tante cose facevano capo a Parma, dove partecipavano alla vita della folta comunità filippina, che ha come proprio punto di riferimento la chiesa di Sant'Uldarico in via Farini. E proprio il fatto che a Parma, a due passi dall'ospedale, abiti il cognato di Vilma, ha fatto sì che la 35enne decidesse di partorire al Maggiore: il marito avrebbe potuto alloggiare dal fratello e per ogni esigenza la coppia avrebbe saputo di poter fare affidamento sui vari parenti che abitano in città. Invece è stato proprio in quell'ospedale che Vilma è spirata, dopo esservi entrata in perfetta salute e dopo un parto andato bene.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Intervista

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

Graiani, il vigile del fuoco volante

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

6 febbraio

Superbowl: sfida dell'anno tra Patriots e Falcons

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria