19°

Strajè-Stranieri

Said, Jop e altri fuggiaschi: storie dalla città che accoglie

Said, Jop e altri fuggiaschi: storie dalla città che accoglie
0

Beppe Facchini

In manette per essere sceso in piazza contro il governo di Hosni Mubarak e fuggito dal carcere a gennaio del 2011, oggi Said ha quasi una vita normale: a Parma dallo scorso novembre, sta svolgendo un tirocinio formativo in un supermercato della città, ma ogni sera, prima di addormentarsi, l’unico desiderio è quello di poter riabbracciare sua figlia, di appena 5 anni, rimasta in Egitto. Quella di Said, omaccione di 36 anni con un passato da agricoltore, è soltanto una delle tante storie raccontate nel documentario «Parma sono anch’io» presentato ieri pomeriggio alla Sala Civica di via Bizzozero, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato e celebrata grazie all’impegno della cooperativa sociale Caleidos nell’ambito del progetto comunale Sprar, Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati. Si tratta di un percorso di accoglienza, tutela e integrazione di uomini perseguitati nel proprio Paese per ragioni politiche, sessuali o religiose, oppure perché costretti a fuggire a causa di una guerra ha reso la vita nella propria nazione un inferno. Grazie al programma Srpar, nel primo semestre del 2013 sono stati in tutto 43 le persone accolte nella nostra città. La stessa della quale Said si è ormai innamorato, tanto da sognare un futuro proprio qui, ma non più da solo. «Sono scappato dall’Egitto per ragioni politiche - racconta -, rifugiandomi prima in Sicilia e poi a Torino. Non vedo mia figlia da più di un anno: la mia speranza è solo quella di ottenere il ricongiungimento familiare e poter rimanere a Parma con lei». L’italiano non è perfetto, ma gli occhi di Said sono lucidi mentre racconta la propria storia, perché la sua è una sofferenza che non conosce barriere linguistiche. Come quella di Jop, anche lui 36enne, ma scappato dal Senegal 9 anni fa a causa dell’inesistente tolleranza del suo Paese verso un «orientamento sessuale diverso». Non utilizza altre parole Jop, ma si limita a descrivere così le ragioni di una fuga sofferta dal suo amato Senegal, dove svolgeva un normalissimo lavoro da ragioniere. «Adesso sono disoccupato, ma non potevo più rimanere nel mio Paese: lì, il codice penale prevede fino a 5 anni di carcere per chi è come me. Ed io sono già stato denunciato e vittima di violenze più di una volta. Un giorno mi piacerebbe tornarci, ma per il momento non è per niente possibile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

4commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Incidente mortale a San Secondo: muore un automobilista

parmense

Incidente a San Secondo: muore un automobilista

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

5commenti

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

Tragedia

«Giovanni adesso è insieme a Dio»

borgotaro

Oggi i funerali di Danilo Savani

Imprenditori

Morto Primo Ferrari, una vita per il latte

CALCIO

Buffon a quota 1000

Fidenza

Sottopasso, i residenti propongono un progetto alternativo

CONCERTO

Mario Biondi al Regio, voce e ricordi

PROGETTO

Sala, c'è una badante per te: apre uno sportello

LEGA PRO

Parma, Ferrari: "Crediamo nei play-off, servono nuovi stimoli" Video

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

2commenti

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

8commenti

Via Cavagnari

Ragazzino morsicato da un cane: scoppia una lite violenta

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

Regno Unito

Attacco al Parlamento di Londra: 7 arresti in tutto il Paese

Protesta

Oggi sciopero nazionale dei taxi. Uber: "Decreto deludente"

SOCIETA'

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

PGN

In campo con la Polisportiva gioco

SPORT

F1: SI PARTE

Il calendario 2017 e le dirette tv

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano