-2°

Strajè-Stranieri

E' ancora Festa multiculturale

E' ancora Festa multiculturale
4

 COMUNICATO STAMPA

 
L’appuntamento con il mondo si rinnova: da venerdì 5 luglio, per tutto il prossimo fine settimana, torna la Festa multiculturale al Nevicati di Collecchio.  Ancora tre giorni per assaggiare 17 cucine diverse, lasciare i nostri confini e viaggiare attraverso storie e colori di paesi lontani. 
Una festa che non conosce crisi, come dimostrano i settemila pasti consumati e i diecimila visitatori dello scorso  fine settimana, in tanti anche da fuori provincia. Se l’eco della Multiculturale travalica i confini del parmense, il merito è dell’atmosfera speciale che si respira, ma anche della ricchezza delle proposte: oltre alle cucine, due bar, la libreria interculturale, gli stand delle associazioni con tante idee per attivarsi, le coloratissime bancarelle dove acquistare pezzi di artigianato unici. E poi spettacoli, teatro, dibattiti, video … tutto all’insegna dell’integrazione fra culture o dell’interazione, come ha affermato la ministra Kyenge, ospite nel primo fine settimana della manifestazione. 
Dal programma di questo ultimo scorcio di festa, segnaliamo per venerdì 5 luglio, alle 21.30 lo spettacolo di teatro civile “La scelta” che vanta il patrocinio di RAI. Quattro storie di coraggio, amicizia e fratellanza che ci riportano dentro a uno dei conflitti più spaventosi della storia, quello della ex Jugoslavia.  
Sabato dalle 21.30, canti filippini e danze greche. Per chi si diletta in cucina, alle 21.30 c’è il laboratorio di Delizie Solidali, dessert con ingredienti equi. 
Infine domenica 7 luglio, spettacolo dei ragazzi del Festival Internazionale dei Giovani; sul palco artisti in erba da Spagna e Bielorussia.  Molti i laboratori per i bambini nelle tre giornate, sempre nella prima serata: piccolo circo, giochi dal mondo, scuola di capoeira e costruzione della bambola pigotta. 
Non ultimi, i paesi nel piatto:  venerdì 5 luglio, Africa Occidentale, Albania, Indonesia, Congo; sabato 6 luglio: Mali, Internazionale, Cambogia, Costa d’Avorio, India; domenica 7 luglio: Marocco, Senegal, Santo Domingo, Venezuela, Nigeria. Italia, Kurdistan nel menù ogni sera. 
Tutte le informazioni sono sul sito dedicato www.multiculturale.org  e su www.forumsolidarieta.it. 
 
La festa è promossa dalle associazioni di volontariato e dalle comunità migranti della provincia di Parma con il sostegno di CIAC, Forum Solidarietà e Centro Interculturale di Parma, con la collaborazione del Comune di Collecchio e della Provincia di Parma.
 
 
Ufficio Stampa Forum Solidarietà – Centro Servizi per il volontariato in Parma 
0521/228330 informa@forumsolidarieta.it  www.forumsolidarieta.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Puzzi

    05 Luglio @ 13.16

    avrei tanto da dire. Sul fatto che ci siamo accorti della guerra in Jugoslavia quando era troppo tardi, quando - cioè - erano tutti morti. Perché l'Europa non intervenne prima? Sul fatto che fare feste da parte delle Pubbliche Amministrazioni vuol dire che, probabilmente, le paghiamo noi con le nostre tasse, e proprio non capisco perché usare i nostri soldi per festeggiare chi viene in Italia a delinquere (vedi le percentuali di stranieri in carceri) o, se onesti, a portare via il lavoro ai nostri figli (vedi la disoccupazione che dilaga anche a Parma). Integrazione non vuol dire invasione, ed invece così è. Mi limito a chiedere, per l'ennesima volta, al giornalista almeno di parlare in italiano, almeno nei giornali lo apprezzerei. NON SONO "MIGRANTI" MA "IMMIGRATI". La differenza non è da poco, ma sostanziale. I "migranti" arrivano e vanno, come gli uccelli migratori, gli "immigrati" arrivano e restano. E questo è, perché purtroppo "restano".

    Rispondi

  • Giuio

    04 Luglio @ 18.34

    e via così !! ma a tutti gli addormentati italiani non è ancora parso strano che questo progetto politico filo immigrazionsta abbia subito un'accelerazione senza precedenti ? saranno molti più di noi, faranno molto più figli di noi perchè in più agevolati dalla nostra inezia politica e un giorno governeranno ciò che rimarrà dell'italia; loro sì che sanno portare avanti ciò che la fallaci chiamava la politica del ventre. E' vergognoso di come si voglia fare dell'europa gli stati uniti d'oltreoceano, con la differenza che qui siamo già più che popolati e a noi si aggiungerà il sovrapopolamento africano. credete sia un problema da poco ?

    Rispondi

  • Giovanni

    04 Luglio @ 11.20

    Non siete né intelligenti né lungimiranti per intuire che gli stranieri avendo capito la nostra debolezza tendono attraverso il tempo e la dabbenaggine dei politici a riuscire a dominarci e,quando la cosa apparira' palese sara' troppo tardi,che la storia vi condannera'..sara' una magra consolazione perché il danno che procurate e' incalcolabile.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

1commento

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

4commenti

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Traffico

Pericolo nebbia questa mattina nel Parmense Traffico in tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

7commenti

ALLARME

Ladri scatenati: raffica di furti in città nelle ultime ore Video

6commenti

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

cinema

Il DomAtoRe di RaNe al cinema Astra

La proiezione del documentario su Lorenzo Dondi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

ITALIA/MONDO

Terremoto

Appennino: scossa magnitudo 2.8 nel Bolognese

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti