23°

Teatro Due

Due produzioni nel segno della memoria

Uno fresco di debutto e uno storico, per riflettere sullo sterminio degli ebrei

«L'Istruttoria»  Spettacolo storico di Teatro Due. FOTO CASELLI NIRMAL

«L'Istruttoria» Spettacolo storico di Teatro Due. FOTO CASELLI NIRMAL

0

 

Nel mese di gennaio, dedicato alla memoria dello sterminio nazista di milioni di ebrei in Europa, Fondazione Teatro Due propone una doppia prospettiva sul nazismo con «L’Istruttoria» e «Gioventù senza Dio», due produzioni di Fondazione Teatro Due, storica la prima e fresca di debutto la seconda.
«L’Istruttoria»
«L’Istruttoria», testo scritto da Peter Weiss nel 1965 e messo in scena da Gigi Dall’Aglio nel 1984, interpretato in tutte queste stagioni dagli stessi attori (Roberto Abbati, Paolo Bocelli, Cristina Cattellani, Laura Cleri, Gigi Dall’Aglio, Pino L’Abbadessa, Milena Metitieri, Tania Rocchetta, Roberta Sferzi) e intatto nella sua intensa drammaticità e nel suo allestimento, con le musiche originali di Alessandro Nidi, eseguite dal vivo da Davide Carmarino, sarà in scena sabato 18 gennaio alle ore 21.00, domenica 19 alle ore 16.00, il 25 gennaio alle ore 21.00, il 26 gennaio alle ore 16.00, 30 e il 31 gennaio alle ore 21.00. «L’Istruttoria» rappresenta all’interno del repertorio dell’Ensemble lo spettacolo più longevo e più amato da pubblico e critica tanto che è stato insignito dell’Attestato di civica benemerenza del Comune di Parma (Premio Sant’Ilario 2013). Atto di denuncia contro i criminali nazisti, «L’Istruttoria» venne scritto da Peter Weiss dopo aver assistito allo storico processo che si svolse a Francoforte dal 1963 al 1965 contro un gruppo di SS e di funzionari del lager di Auschwitz. Le 183 giornate del processo in cui vennero ascoltati 409 testimoni, 248 dei quali scelti tra i 1500 sopravvissuti, rappresentarono il primo tentativo da parte della Repubblica Federale Tedesca di far fronte alla questione delle responsabilità individuali, dirette, imputabili a esecutori di ogni grado attivi nei recinti del lager di Auschwitz.
«Gioventù senza Dio»
Proprio il tema della responsabilità personale, che sarebbe esploso solo negli anni ’60 coi processi di Francoforte e Norimberga, venne trattato con incredibile chiaroveggenza da Ödön von Horváth, nel suo romanzo «Gioventù senza Dio» pubblicato nel 1938 in pieno regime nazista. L’adattamento teatrale di questo romanzo è ora in scena a Teatro Due fino al 31 gennaio (e ripreso dal 18 al 28 febbraio), interpretato da Raffaele Esposito e Emanuele Vezzoli, con la regia di Walter Le Moli. Combinando i tratti del romanzo noir, del giallo e di quello di formazione, il testo racconta la vicenda di un giovane professore che, nella Germania degli anni ’30 viene messo al bando dai suoi studenti perché ha osato affermare che “i negri” sono esseri umani. Nonostante le ostilità riesce a mantenere il suo ruolo d’insegnante, fino a quando, durante un campeggio militare, uno dei suoi alunni viene ucciso. Dopo diversi sospetti e indagini, si scoprirà il colpevole, ma il movente sarà la vera sorpresa. Attraverso la crisi di alcuni adolescenti, descritti come «pesci», dagli occhi fissi e sgranati, vuoti, che «vivono in un paradiso di stupidità», Horváth delinea la crisi della Germania nazista, prossima all’immane catastrofe della seconda guerra mondiale, affrontando il tema scottante del coraggio delle proprie azioni, scandagliando la vigliaccheria della razza umana nelle sue diverse forme. Lo spettacolo dà il titolo al progetto omonimo di cui è parte, dedicato a Horváth, che si è aperto con l’allestimento di «Fiabe del bosco viennese» e che proseguirà in febbraio con lo spettacolo «Fede, speranza, carità». Info biglietti e prenotazioni: tel. 0521/230242. R.S.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polemiche per il «ritocco» alla Cardinale

CANNES

Polemiche per il «ritocco» alla Cardinale

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria degli Argini

Osteria degli Argini

CHICHIBIO

«Osteria degli Argini», tutto fatto in casa con cura

Lealtrenotizie

Marito e moglie trovati morti in casa a Felegara: omicidio-suicidio?

dramma

Felegara, con un coltello uccide la moglie malata e si suicida Foto Video

I corpi di Wilma Paletti e Gianfranco Carpana ritrovati dai figli

violenza sulle donne

Sviene al lavoro: era stata massacrata di botte dall'ex. Arrestato il 32enne

La donna ora versa in gravissime condizioni e si teme per la sua vita

3commenti

lutto

E' morta Alice Borbone-Parma, la nipote dell'ultimo duca di Parma Foto

intervento

Pellacini: "Comune e Provincia svendono quote delle Fiere di Parma"

convegno

Barilla, Chiesi e Dallara: la lezione in Università di tre "big"

politica

Elezioni amministrative, si vota l'11 giugno. Ballottaggi il 25

5commenti

tragedia

39enne muore in moto a Pescara, un rene "donato" a Parma

DOMANI

«Parma 360»: uno speciale sul festival

carcere

La denuncia di Antigone: "A Parma 603 detenuti per 350 posti"

TESTIMONIANZA

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

1commento

elezioni 2017

Salvini domani a Parma: "Per sostenere la candidatura della Cavandoli"

tribunale

Zebre Rugby, concordato in bianco: scongiurato il fallimento

Cambio alla presidenza, nominata la Falavigna, Pagliarini resta socio

omicidio

Delitto Habassi, chiuse le indagini: "C'è stata premeditazione"

emilia romagna

Turismo: dalla Regione 571 mila euro alla nostra Montagna

gazzareporter

Auto ad incastro: scene da via Palermo Foto

3commenti

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

11commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Dal cinema italiano segnali di primavera

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

salute

Lorenzin: "E' allarme morbillo. Urgente applicare il Piano vaccini"

Mondo

Debbie devasta l'Australia Video

SOCIETA'

Musica

Stoccolma: finalmente Dylan ritirerà il Nobel

Bolivar

Colombia, in 5 ballano in sala operatoria: licenziati Video

SPORT

tg parma

D'Aversa: "Serie B ancora raggiungibile". Calaiò: "Serve miracolo"

LEGA PRO

Gubbio-Parma 1-4 , gli highlights video

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon