TIZZANO

I risarcimenti dopo le frane: amarezza, delusione e rabbia

I risarcimenti dopo le frane: amarezza, delusione e rabbia
Ricevi gratis le news
0
 

Amarezza, delusione e tanta, tanta rabbia: questi i sentimenti che trasparivano ieri dagli occhi dei tanti cittadini presenti al Centro Paglia di Tizzano in occasione dell’incontro con i tecnici della Regione che hanno illustrato criteri e modalità di presentazione della domanda per la ricostruzione o la messa in sicurezza di case dichiarate totalmente inagibili in seguito agli eventi franosi del marzo aprile 2013.

Amarezza, perché da quel tragico aprile del 2013 sono passati ormai due anni e mezzo, mentre alle famiglie viene lasciato poco più di un mese per sbrigare le mille pratiche burocratiche necessarie e presentare una domanda di risarcimento. Delusione, perché in molti, ormai, si sentono abbandonati da quelle istituzioni che tanto hanno saputo promettere e ben poco hanno mantenuto. Rabbia, soprattutto dopo aver constatato che i risarcimenti che spettano a chi ha perduto la casa, frutto magari del lavoro di una vita, saranno irrisori e di certo non sufficienti a coprire le spese sostenute, costringendo di fatto i proprietari a imbarcarsi in un mutuo che spesso (soprattutto nel caso dei pensionati) non verrà neppure concesso. A poco sono servite le parole delle autorità presenti all’incontro, tra cui i sindaci dei tre comuni maggiormente colpiti Giuseppe Delsante, di Corniglio, Alessandro Garbasi, di Neviano e il padrone di casa, Amilcare Bodria, ma anche il consigliere regionale Barbara Lori e i tecnici della Regione Guerra, Vecchietti e Caruso.

A dare il benvenuto ai presenti il sindaco Bodria, che ha contestualizzato l’incontro per poi spiegare che i fondi a disposizione - 7 milioni di euro, di cui 5 destinati all’edilizia privata e 2 alla messa in sicurezza degli abitati - derivano da economie di spesa della Protezione Civile. Boria ha poi anticipato che si farà di tutto per concedere proroghe temporali nella presentazione delle domande e che saranno presto riconosciuti altri finanziamenti derivanti da fondi sulla legge di Stabilità da cui si potrà andare ad attingere per i danni del 2013 non ricompresi in questa tornata ma anche per i danni del 2014, per ora totalmente esclusi.

La Lori ha invece ricordato la complessità di una situazione in cui si sono susseguiti «disastri su disastri: terremoti, alluvioni, frane. La Regione, però, è impegnata e continuerà ad esserlo, portando avanti un grande lavoro con il governo e con la Comunità Europea». Delsante ha ammesso che le aspettative, anche quelle dei sindaci, fossero maggiori, ma che purtroppo «la coperta è corta, e tira da tutte le parti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

In manette la banda delle spaccate: 2 giovani arrestati dai carabinieri

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

6commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

7commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

INSERTO

Speciale Sposi: guida al giorno del «sì»

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Conto da 1.100 euro: i turisti giapponesi denunciano alla Finanza

MILANO

Tassista abusivo violenta due giovani passeggere

SPORT

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

SOCIETA'

GIOCATTOLI

I mitici mattoncini Lego compiono 60 anni Video

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova