21°

31°

torrile

Delitto di Torrile, Scalise confessa e punta il dito anche contro Pallone

Il pm ha chiesto il rinvio a giudizio per i due complici: omicidio volontario aggravato dalla crudeltà. «Io ho colpito Leporace con la chiave inglese, lui col cric, poi l'ha investito»

Delitto di Torrile, Scalise confessa e punta il dito anche contro Pallone
Ricevi gratis le news
0

Aveva cercato di prendere le distanze dall'omicidio nella golena di Sant'Andrea. Dal massacro di Antonio Leporace. Scaricando di fatto la responsabilità sull'altro. Giuseppe Pallone aveva parlato subito dopo il delitto del 31 ottobre scorso. Era sull'argine insieme a Luciano Scalise, ma aveva detto di essersi allontanato prima dei colpi mortali. Dopo aver tentato di far cessare la lite e di difendere Leporace. Ma nelle scorse settimane quella versione, che non ha mai convinto gli inquirenti, è stata smentita dal complice. Dopo il deposito dell'avviso di conclusione delle indagini, Scalise ha chiesto di essere interrogato. E ha ammesso di aver partecipato all'omicidio di Leporace: fu lui, secondo quanto ha raccontato, ad averlo aggredito con una chiave inglese. Poi, Pallone avrebbe continuato a colpirlo alla testa con il cric, mentre lui lo teneva fermo. E sempre Pallone, secondo quanto dichiarato da Scalise, avrebbe inforcato la marcia e sarebbe passato con l'auto sulla testa di Leporace.
Ma sulla complicità di Scalise e Pallone, fermati 36 ore dopo l'omicidio, gli inquirenti non hanno mai avuto dubbi. E ieri il pm Lucia Russo, titolare dell'inchiesta, ha depositato la richiesta di rinvio a giudizio. L'udienza preliminare, davanti al gup Maria Cristina Sarli, dovrebbe essere fissata già a settembre. E' probabile che tutti e due gli imputati scelgano il giudizio abbreviato. Processo allo stato degli atti, nessun dibattimento in aula, ma la certezza di poter contare sullo sconto di un terzo della pena, come prevede il codice.
E nel fascicolo è entrata anche la perizia psichiatrica su Scalise, acquisita in incidente probatorio: all'uomo sono stati riconosciuti significativi disturbi della personalità e dell'umore, ma è stato dichiarato totalmente capace di intendere e volere.
Quella sera erano imbottiti di cocaina e alcol, Scalise e Pallone. Mentre gli esami tossicologici su Leporace avevano dato esito negativo. Il che aveva fatto ipotizzare che uno dei due lo tenesse fermo, mentre l'altro lo aggrediva. Una ricostruzione che ora trova conferma nelle parole di Scalise. Ma già gli accertamenti del Ris e la relazione autoptica avevano confermato le ipotesi degli inquirenti. Un'impronta di scarpa, nitida come un calco, era stata rilevata proprio a ridosso della pozza di sangue accanto al corpo di Leporace: una sagoma che corrisponde alla misura del piede e alla calzatura indossata da Pallone quella sera. Impronte papillari dei due complici erano anche state trovate in abbondanza all'interno della macchina, della Ford Ka rossa con cui Scalise e Pallone, insieme a Leporace, arrivarono quella sera vicino alla chiesa di Sant'Andrea. Quell'auto, inoltre, così come era parso fin dal primo sopralluogo, era piena di tracce biologiche della vittima.
Pallone, 39 anni, e Scalise, sei in meno, entrambi calabresi, erano gli amici con cui Leporace, 45 anni, originario di Manfredonia, condivideva da un po' di tempo un mini appartamento a Milano. Quel 31 ottobre i tre si erano incontrati con alcuni calabresi residenti nel Parmense. Poi, Scalise, Pallone e Leporace erano andati a cena in un ristorante di via Colorno. Ma ben presto i tre cominciano a discutere. E i toni si alzano. Sempre più. Quando lasciano il locale, stanno già litigando. Poi salgono sulla Ka. E' la macchina in uso a Leporace. E' quella che lo sta portando all'appuntamento finale. La golena di Sant'Andrea è vicina. E forse Scalise e Pallone decidono di imboccare casualmente quella stradina che porta all'argine per continuare a discutere. Per regolare i conti con Leporace. Che probabilmente ha fatto qualche passo falso. Forse non ha saldato un debito di droga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Barcellona, i testimoni parmigiani raccontano l'orrore

Il vicecaporedattore Stefano Pileri anticipa i servizi della Gazzetta di domani

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti