11°

17°

torrile

Delitto di Torrile, Scalise confessa e punta il dito anche contro Pallone

Il pm ha chiesto il rinvio a giudizio per i due complici: omicidio volontario aggravato dalla crudeltà. «Io ho colpito Leporace con la chiave inglese, lui col cric, poi l'ha investito»

Delitto di Torrile, Scalise confessa e punta il dito anche contro Pallone
Ricevi gratis le news
0

Aveva cercato di prendere le distanze dall'omicidio nella golena di Sant'Andrea. Dal massacro di Antonio Leporace. Scaricando di fatto la responsabilità sull'altro. Giuseppe Pallone aveva parlato subito dopo il delitto del 31 ottobre scorso. Era sull'argine insieme a Luciano Scalise, ma aveva detto di essersi allontanato prima dei colpi mortali. Dopo aver tentato di far cessare la lite e di difendere Leporace. Ma nelle scorse settimane quella versione, che non ha mai convinto gli inquirenti, è stata smentita dal complice. Dopo il deposito dell'avviso di conclusione delle indagini, Scalise ha chiesto di essere interrogato. E ha ammesso di aver partecipato all'omicidio di Leporace: fu lui, secondo quanto ha raccontato, ad averlo aggredito con una chiave inglese. Poi, Pallone avrebbe continuato a colpirlo alla testa con il cric, mentre lui lo teneva fermo. E sempre Pallone, secondo quanto dichiarato da Scalise, avrebbe inforcato la marcia e sarebbe passato con l'auto sulla testa di Leporace.
Ma sulla complicità di Scalise e Pallone, fermati 36 ore dopo l'omicidio, gli inquirenti non hanno mai avuto dubbi. E ieri il pm Lucia Russo, titolare dell'inchiesta, ha depositato la richiesta di rinvio a giudizio. L'udienza preliminare, davanti al gup Maria Cristina Sarli, dovrebbe essere fissata già a settembre. E' probabile che tutti e due gli imputati scelgano il giudizio abbreviato. Processo allo stato degli atti, nessun dibattimento in aula, ma la certezza di poter contare sullo sconto di un terzo della pena, come prevede il codice.
E nel fascicolo è entrata anche la perizia psichiatrica su Scalise, acquisita in incidente probatorio: all'uomo sono stati riconosciuti significativi disturbi della personalità e dell'umore, ma è stato dichiarato totalmente capace di intendere e volere.
Quella sera erano imbottiti di cocaina e alcol, Scalise e Pallone. Mentre gli esami tossicologici su Leporace avevano dato esito negativo. Il che aveva fatto ipotizzare che uno dei due lo tenesse fermo, mentre l'altro lo aggrediva. Una ricostruzione che ora trova conferma nelle parole di Scalise. Ma già gli accertamenti del Ris e la relazione autoptica avevano confermato le ipotesi degli inquirenti. Un'impronta di scarpa, nitida come un calco, era stata rilevata proprio a ridosso della pozza di sangue accanto al corpo di Leporace: una sagoma che corrisponde alla misura del piede e alla calzatura indossata da Pallone quella sera. Impronte papillari dei due complici erano anche state trovate in abbondanza all'interno della macchina, della Ford Ka rossa con cui Scalise e Pallone, insieme a Leporace, arrivarono quella sera vicino alla chiesa di Sant'Andrea. Quell'auto, inoltre, così come era parso fin dal primo sopralluogo, era piena di tracce biologiche della vittima.
Pallone, 39 anni, e Scalise, sei in meno, entrambi calabresi, erano gli amici con cui Leporace, 45 anni, originario di Manfredonia, condivideva da un po' di tempo un mini appartamento a Milano. Quel 31 ottobre i tre si erano incontrati con alcuni calabresi residenti nel Parmense. Poi, Scalise, Pallone e Leporace erano andati a cena in un ristorante di via Colorno. Ma ben presto i tre cominciano a discutere. E i toni si alzano. Sempre più. Quando lasciano il locale, stanno già litigando. Poi salgono sulla Ka. E' la macchina in uso a Leporace. E' quella che lo sta portando all'appuntamento finale. La golena di Sant'Andrea è vicina. E forse Scalise e Pallone decidono di imboccare casualmente quella stradina che porta all'argine per continuare a discutere. Per regolare i conti con Leporace. Che probabilmente ha fatto qualche passo falso. Forse non ha saldato un debito di droga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

AVEVA SOLO 48 ANNI

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

Calcio

Parma, tre punti d'oro

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

polizia

Furgone in sosta in centro per la consegna, spariscono dei vestiti

1commento

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

2commenti

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

1commento

SPORT

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

RUGBY

Zebre, crollo nella ripresa: avanti 30-7 perdono 38-33

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va