15°

Parma

Una lettrice: "Un autista del bus ha lasciato una mamma con un passeggino sotto la neve"

Alice: "Ci sono regole, ma con le neve non si potrebbe elargire un minimo di umanità in più?"

Una lettrice: "Un autista del bus ha lasciato una mamma con un passeggino sotto la neve"

Foto d'archivio

23

La lettrice Alice Strano scrive una e-mail di protesta nei confronti del conducente di un autobus in servizio questa mattina. Secondo la lettrice, il conducente non ha aperto la porta anteriore per far scendere un anziano e non ha fatto salire una mamma con un passeggino poiché ce n'era già un'altra a bordo. Sebbene il conducente abbia rispettato le norme, la lettrice chiede un po' più di "elasticità" nell'applicarle quando c'è brutto, ad esempio per evitare che una mamma e il suo bambino restino per lungo tempo sotto la neve in una fermata senza copertura. 

L'e-mail della lettrice: 

«Vorrei pubblicamente ringraziare l'autista della linea 4 direzione via Parigi che stamattina attraversava il centro verso le 8,40 - scrive la lettrice Alice Strano -. Questo individuo, nel breve tratto che ho percorso sul mezzo, si è reso protagonista di due atti di gentilezza verso gli utenti: dapprima si è rifiutato di aprire la porta anteriore per far scendere un signore anziano che si muoveva con difficoltà, in seguito ha vietato la salita ad una mamma con passeggino in quanto sul bus era già presente un altro passeggino. La signora è quindi rimasta sotto la neve, ad una fermata sprovvista di copertura, aspettando il bus successivo. Poichè "guidavo" l'altro passeggino e trasporto mio figlio sui mezzi da quando è nato, 18 mesi fa, posso per esperienza affermare che un secondo passeggino non sarebbe stato di alcun intralcio agli altri utenti, che peraltro erano indignati quanto me».
«Comprendo l'osservanza delle regole di utilizzo dei mezzi - conclude la lettrice - ma a fronte di una situazione metereologica avversa e di comunicati del Comune che invitano ad utilizzare il trasporto pubblico forse i vostri conducenti potrebbero elargire un minimo di umanità in più?». 



 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • HARRIS

    29 Gennaio @ 11.32

    Ci sono regole che devono essere rispettate. Punto. Ha fatto bene l'autista. In caso di infortuni l'autista ne pagherebbe le conseguenze. Polemica sterile da parte della lettrice. harris81

    Rispondi

  • Vercingetorige

    29 Gennaio @ 10.02

    QUELLI CHE SCRIVONO , MAGARI IN MAIUSCOLO , LE REGOLE LE RISPETTANO SEMPRE TUTTE, AL 100 % , E NON SOLO IN AUTOBUS !

    Rispondi

  • Vercingetorige

    29 Gennaio @ 09.57

    E , SECONDO VOI , quella , il secondo passeggino, l' avrebbe chiuso ?

    Rispondi

  • Gazzetta

    29 Gennaio @ 07.16

    REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - @Gianni Costa - Non entro nel merito del singolo episodio che sicuramente va approfondito sentendo le varie campane, ma su una cosa la correggo subito: la città che cambia e nella quale la tolleranza e la solidarietà lasciano sempre più spazio a egoismi, cattiverie e fastidio per gli altri E' un argomento da giornale. Ed è un "problema", non una "baggianata"

    Rispondi

  • luca

    29 Gennaio @ 03.32

    parma è molto peggiorata,nn so se è la crisi ma i cittadini sono diventati molto intolleranti,disumani e cattivi.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

3commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

parodia con Parma/Karma canzone vincitrice sanremo

parodia

Si sorride con il prosciutto di Parma in "salsa" Occidentali's Karma Video

Aereo intercettato sui cieli della Germania

germania

Il pilota non risponde: volo di linea scortato da jet da guerra

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Sexy allenamento di Jessica Immobile: boom di clic 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Finto malato e assenteista, infermiere condannato

CORTE DEI CONTI

Finto malato e assenteista, infermiere condannato

Sicurezza

Blitz nelle cattedrali del degrado

FISCO

Condomini, è guerra contro le scadenze impossibili

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

A TEATRO

«Mar del Plata», il rugby contro la dittatura

Fidenza

Concari, quando la medicina è una missione

Salso

Righe blu, e la mezz'ora gratis?

CCV

Ventuno progetti per Parma

calcio

Cerri, che gioia il gol in A

Collecchio

Rapina alla Cariparma: giallo sui colpi di arma da fuoco. Video: l'arresto dei ladri

Il servizio del Tg Parma: la testimonianza di un giovane - Video

CULTURA

Tahar Ben Jelloun a Parma: "Più educazione per sconfiggere l'Isis"

Palazzo del Governatore gremito

anteprima GAZZETTA

Pomeriggio di paura a Collecchio Video

GAZZAREPORTER

Degrado in Oltretorrente Foto

Un lettore racconta con le immagini una passeggiata abortita

LEGA PRO

Parma- Samb 4-2: il film del match Video

Via Mazzini

Le baby gang fanno paura: negozianti sotto assedio

11commenti

Parma

Trasporti, gara a BusItalia. Tep all'attacco: "Verificheremo se l'assegnazione è legittima"

Offerte eccessivamente al ribasso - dice la Tep - possono poi avere pesantissime ripercussioni sul servizio, sugli utenti e sui lavoratori

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

4commenti

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

SINISTRA

Dal Pci a Sel, la storia delle scissioni Video

Cremona

Napalm artigianale per incendiare la discoteca "rivale": denunciati due giovani

1commento

SOCIETA'

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

1commento

IL CINEFILO

Ecco due film "Molto belli" Video

SPORT

Vietnam

Rigore inesistente: la squadra resta immobile per protesta

ATLETICA

"Ayo" Folorunso vince i 400: guarda la straordinaria rimonta Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

nuovo kit

Mercedes Classe A Next, un passo più avanti