Comune

Arrivano le colonnine per fare il pieno all'auto elettrica

Sono quattro gli impianti attivi ma l'obiettivo è arrivare a dieci

Arrivano le colonnine per fare il pieno all'auto elettrica

L'assessore Gabriele Folli inaugura la colonnina per la ricarica delle auto elettriche

Ricevi gratis le news
11
E' stata inaugurata in piazzale Rondani una colonnina pubblica per la ricarica di veicoli elettrici in piazzale Rondani. Al momento sono quattro gli impianti attivi: oltre a piazzale Rondani, si trovano in via Monte Altissimo, in viale delle Rimembranze e al parcheggio “Du Brasè”, vicino al municipio. 
I possessori di mezzi elettrici potranno usare le colonnine per ricaricare le batterie grazie a sistemi realizzati con tecnologia Enel.
Il progetto è più ampio: prevede un totale di dieci colonnine nell’area urbana e un finanziamento regionale per l’acquisto, da parte del Comune, di nuovi mezzi rispettosi dell’ambiente.  
L'appuntamento celebra la mobilità "a zero emissioni" in tutte le principali città dell’Emilia-Romagna: Bologna, Reggio Emilia, Rimini, Piacenza, Ferrara, Ravenna, Forlì, Cesena, Modena e Imola. Una rete in collaborazione con tutti i gestori di energia elettrica presenti nella regione: Enel, Hera, AEMD-Iren. In Emilia-Romagna adesso sono 100 le colonnine a tecnologia Enel installate. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federicot

    25 Marzo @ 10.11

    federicot

    www.autolib.eu

    Rispondi

  • Goldwords

    25 Marzo @ 10.05

    @Tio grazie. Chiaro il ragionamento, certo che, siccome sono abituato a far di conto, mi pare al momento, ribadisco, al momento, non interessante la cosa, poi mi risulta comprensibile che bisogna iniziare e su questo concordo. Non ricordo chi ha fatto il commento, ma è qui sotto, penso potrebbe essere utile, stile Reggio, chi entra in centro per lavoro o altro, avere l'auto non inquinante, sia gas o elettrica, ma a questo punto, non vedo come possa caricare l'auto se entra in centro scarica e se ne va!!? Poi, appunto, chi va in centro? Cosa ci si va a fare? Io sono settimane, escluso al Regio, che non vado e come me, penso tanti altri, non ci sono necessità di andare, tutti i servizi sono fuori dal centro. Il dormitorio del centro si sta sempre più allargando, il centro è destinato a morire. Guardatevi nelle case, quante volte andavate prima e andate ora in centro a far spesa o comprare? Qual è lo scopo di andare in centro oggi? Meglio le colonnine nei posteggi dei supermercati, diciamo anche va, se no poi dicono che critico e basta!! Tio, scusa, ma visto che tu conosci l'ambiente dei M5S, Folli ha la mappa dei cassonetti nel borsello? :) Nessuno gli fa presente che è una tamarrata quella? Diteglielo per favore!!!

    Rispondi

  • Alessandro

    25 Marzo @ 09.32

    quando faranno i distributori di idrogeno e ci saranno solo macchine ad idrogeno si ricomincerà a respirare

    Rispondi

  • Romeo

    25 Marzo @ 09.16

    Sempre a criticare. Se non ci sono colonnine in una città uno di sicuro è più scoraggiato a comprare un auto elettrica. Per favorire lo sviluppo delle auto a benzina prima si sarà pur sviluppata la rete di benzinai, o no? E se avete sentito l'intervista al sindaco ha detto che ha intenzione di sostituire man mano il parco auto del comune con quelle elettriche e di prendere nuove auto elettriche per il car sharing. E per chi dice che inquina uguale...bhe direi proprio di no. Quello che cambia è la delocalizzazione dell'inquinamento. Se tutte le auto in circolazione fossero elettriche di sicuro i pm10 in città sarebbero molto più bassi. L'inquinamento sarebbe localizzato nelle centrali. C'è una bella differenza. In ogni modo, il futuro non è certo del combustibili fossili, e prima ci adattiamo e prima vivremo meglio.

    Rispondi

  • salamandra

    25 Marzo @ 09.12

    Goldwords, se ci si limita al punto di vista dei costi relativi al consumo le auto elettriche sono decisamente convenienti; il costo per chilometro è circa 1/4 di quello di un auto a benzina. Se si considerano i costi di acquisto e manutenzione le cose cambiano però, e non di poco. A Reggio mi sembra che il trasporto merci in centro sia fatto esclusivamente con veicoli elettrici. Probabilmente allo stato attuale delle cose sono veicoli per lo piú adatti a servizi come poste, corrieri e consegna merci in zone inibite alla normale circolazione. Per uso privato è già piú difficile ma non ce la vedo male come seconda auto a patto di ammortizzare i costi. Facile prevedere che, almeno inizialmente, saranno ampiamente sottoutilizzate. Però è chiaro che se non si mettono le colonnine è poi difficile che tali veicoli si diffondano. Un po' come il metano se non ci fossero distributori a Parma.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Festa al Dragoon pub di Salso

pgn

Festa al Dragoon pub di Salso Foto

Polemica tomori

Il messaggio

Toffa, malattia, post e polemiche: "Nadia, il cancro non rende fighi"

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche  Foto

social

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trattoria "Al Voltone"

CHICHIBIO

Trattoria "Al Voltone", la generosa tradizione della Bassa

di Chichibio

Lealtrenotizie

Il Parma non batte il Venezia: finisce 1-1

TARDINI

Il Parma non batte il Venezia: finisce 1-1

Due grandi occasioni gialloblù nel primo tempo. Poi lagunari in vantaggio con Pinato raggiunti su rigore da Calaiò, appena entrato. Lo Spezia piega la Salernitana e ci supera

CARABINIERI

Spaccio di cocaina e hashish fra Parma e Borgotaro: coinvolti 6 magrebini Video

Tre magrebini sono stati arrestati, altri tre sono ricercati nell'ambito dell'operazione "Pokemon Go" dei carabinieri

viabilità

Domenica con gelo e neve: possibili difficoltà in autostrada, anche in zona Parma

Il fatto del giorno

"Infiltrazioni mafiose a Parma: tenere le antenne dritte" Video

PARMA

Neve in città: in azione i mezzi del Comune. Previsto un abbassamento delle temperature

E' attivo un numero verde del Comune di Parma per segnalazioni e informazioni. Scuole chiuse a Lesignano e Neviano

11commenti

Gazzareporter

Risveglio con la neve a Parma Invia le tue foto

social

Derapate (follie?) con il quad in piazza Garibaldi Video

1commento

CONSIGLIO

Via Pontasso: il cavalcavia resterà chiuso ancora a lungo

Si discute il bilancio preventivo 2018: oggi la prima delle tre sedute previste fino alla votazione finale

4commenti

GAZZAREPORTER

Neve: le foto dei lettori da Panocchia all'Appennino

VIOLENZA SESSUALE

Molestò una bimba di 8 anni, insegnante condannato

2commenti

APPENNINO

Varsi, frana nella notte sulla provinciale 28. Strada ghiacciata al Passo del Bratello Video

Le strade provinciali sono tutte percorribili

Colorno

Vende elettrodomestici on line e truffa 100 persone, denunciata 30enne

1commento

PARMA

Impresa Pizzarotti e Sonae costruiranno il centro commerciale in zona fiera

Investimento da 200 milioni di euro. Nel 2019 l'inaugurazione

13commenti

Fidenza

E' morto Aldo Bianchi, storico commerciante

Furto

Razzia di salumi in una cantina di Zibello

1commento

europa league

Le star del Borussia in hotel a Parma (e allenamento a Collecchio) Gallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Stragi in Usa: se la proposta è armare gli insegnanti

di Paolo Ferrandi

4commenti

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

CASO LAMINAM

«L'aria di Borgotaro? Nessun rischio per la salute»

Caserta

Violenza sessuale durante l'esorcismo: arrestato un sacerdote

SPORT

GAZZAFUN

Parma-Venezia: fate le vostre pagelle

6 NAZIONI

Italia, 15° ko consecutivo: vince la Francia 34-17

SOCIETA'

il disco

1973: Edoardo Bennato spicca il volo

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

MOTORI

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day