10°

22°

Comune

Arrivano le colonnine per fare il pieno all'auto elettrica

Sono quattro gli impianti attivi ma l'obiettivo è arrivare a dieci

Arrivano le colonnine per fare il pieno all'auto elettrica

L'assessore Gabriele Folli inaugura la colonnina per la ricarica delle auto elettriche

Ricevi gratis le news
11
E' stata inaugurata in piazzale Rondani una colonnina pubblica per la ricarica di veicoli elettrici in piazzale Rondani. Al momento sono quattro gli impianti attivi: oltre a piazzale Rondani, si trovano in via Monte Altissimo, in viale delle Rimembranze e al parcheggio “Du Brasè”, vicino al municipio. 
I possessori di mezzi elettrici potranno usare le colonnine per ricaricare le batterie grazie a sistemi realizzati con tecnologia Enel.
Il progetto è più ampio: prevede un totale di dieci colonnine nell’area urbana e un finanziamento regionale per l’acquisto, da parte del Comune, di nuovi mezzi rispettosi dell’ambiente.  
L'appuntamento celebra la mobilità "a zero emissioni" in tutte le principali città dell’Emilia-Romagna: Bologna, Reggio Emilia, Rimini, Piacenza, Ferrara, Ravenna, Forlì, Cesena, Modena e Imola. Una rete in collaborazione con tutti i gestori di energia elettrica presenti nella regione: Enel, Hera, AEMD-Iren. In Emilia-Romagna adesso sono 100 le colonnine a tecnologia Enel installate. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federicot

    25 Marzo @ 10.11

    federicot

    www.autolib.eu

    Rispondi

  • Goldwords

    25 Marzo @ 10.05

    @Tio grazie. Chiaro il ragionamento, certo che, siccome sono abituato a far di conto, mi pare al momento, ribadisco, al momento, non interessante la cosa, poi mi risulta comprensibile che bisogna iniziare e su questo concordo. Non ricordo chi ha fatto il commento, ma è qui sotto, penso potrebbe essere utile, stile Reggio, chi entra in centro per lavoro o altro, avere l'auto non inquinante, sia gas o elettrica, ma a questo punto, non vedo come possa caricare l'auto se entra in centro scarica e se ne va!!? Poi, appunto, chi va in centro? Cosa ci si va a fare? Io sono settimane, escluso al Regio, che non vado e come me, penso tanti altri, non ci sono necessità di andare, tutti i servizi sono fuori dal centro. Il dormitorio del centro si sta sempre più allargando, il centro è destinato a morire. Guardatevi nelle case, quante volte andavate prima e andate ora in centro a far spesa o comprare? Qual è lo scopo di andare in centro oggi? Meglio le colonnine nei posteggi dei supermercati, diciamo anche va, se no poi dicono che critico e basta!! Tio, scusa, ma visto che tu conosci l'ambiente dei M5S, Folli ha la mappa dei cassonetti nel borsello? :) Nessuno gli fa presente che è una tamarrata quella? Diteglielo per favore!!!

    Rispondi

  • Alessandro

    25 Marzo @ 09.32

    quando faranno i distributori di idrogeno e ci saranno solo macchine ad idrogeno si ricomincerà a respirare

    Rispondi

  • Romeo

    25 Marzo @ 09.16

    Sempre a criticare. Se non ci sono colonnine in una città uno di sicuro è più scoraggiato a comprare un auto elettrica. Per favorire lo sviluppo delle auto a benzina prima si sarà pur sviluppata la rete di benzinai, o no? E se avete sentito l'intervista al sindaco ha detto che ha intenzione di sostituire man mano il parco auto del comune con quelle elettriche e di prendere nuove auto elettriche per il car sharing. E per chi dice che inquina uguale...bhe direi proprio di no. Quello che cambia è la delocalizzazione dell'inquinamento. Se tutte le auto in circolazione fossero elettriche di sicuro i pm10 in città sarebbero molto più bassi. L'inquinamento sarebbe localizzato nelle centrali. C'è una bella differenza. In ogni modo, il futuro non è certo del combustibili fossili, e prima ci adattiamo e prima vivremo meglio.

    Rispondi

  • salamandra

    25 Marzo @ 09.12

    Goldwords, se ci si limita al punto di vista dei costi relativi al consumo le auto elettriche sono decisamente convenienti; il costo per chilometro è circa 1/4 di quello di un auto a benzina. Se si considerano i costi di acquisto e manutenzione le cose cambiano però, e non di poco. A Reggio mi sembra che il trasporto merci in centro sia fatto esclusivamente con veicoli elettrici. Probabilmente allo stato attuale delle cose sono veicoli per lo piú adatti a servizi come poste, corrieri e consegna merci in zone inibite alla normale circolazione. Per uso privato è già piú difficile ma non ce la vedo male come seconda auto a patto di ammortizzare i costi. Facile prevedere che, almeno inizialmente, saranno ampiamente sottoutilizzate. Però è chiaro che se non si mettono le colonnine è poi difficile che tali veicoli si diffondano. Un po' come il metano se non ci fossero distributori a Parma.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

UNIVERSITA'

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

di Katia Golini

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

1commento

mafia

Riina non sta bene, non si può muovere dall'ospedale di Parma: slitta il processo

Carcere Parma, per motivi salute no trasferimento da ospedale

2commenti

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

6commenti

elezione del segretario

Pd , 19 congressi su 51: testa a testa Cesari (229 voti) Moroni (223)

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

2commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

2commenti

ITALIA/MONDO

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

SPORT

prossimo avversario

Posticipo del lunedì: Entella-Empoli 2-3

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel