19°

29°

Trasporti

Nuovi filobus, il rebus delle uscite

La porta resta chiusa: un passeggero con la stampella non riesce a scendere alla sua fermata. Su tutte e quattro le porte c'è scritto "exit", ma non sempre vengono aperte

Nuovi filobus, il rebus delle uscite

I nuovi filobus

Ricevi gratis le news
8

I nuovi filobus elettrici rossi, da pochi giorni in servizio sulla linea 5 nei giorni feriali, rappresentano sicuramente un gradito miglioramento per chi si serve dei mezzi pubblici. E’ un peccato, quindi, dover segnalare uno spiacevole episodio accaduto due sabati fa alle 10.30 in via della Repubblica; al fatto hanno assistito tanti passeggeri che erano presenti sul filobus.
Essere costretti a scendere alla fermata successiva a quella desiderata non fa piacere a nessuno, e sicuramente fa ancora meno piacere a chi cammina con una stampella. Sul nuovo filobus contrassegnato dal numero 1016, un signore con la stampella non ha potuto scendere dalla porta anteriore (la prima delle quattro che ci sono) perché la fermata era stata sì prenotata, ma l’autista non ha aperto quella porta, mentre era stata aperta la porta successiva.
A nulla è servito richiamare l’attenzione dell’autista (chiuso nella cabina di guida) né battere con la stampella sul vetro della porta di uscita. Il bus è ripartito e la persona con la stampella è scesa alla fermata successiva, però si è dovuta spostare alla seconda porta perché anche a quella fermata la prima porta non è stata aperta. Eppure, all’interno dei nuovi filobus snodati olandesi Van Hool, sopra a tutte e quattro le porte compare la scritta «uscita-exit» a caratteri maiuscoli; solo nella seconda e nella terza porta c’è anche la scritta luminosa «uscita-exit» (assieme a «fermata prenotata-stop requested»).
Recapitolando: si può scendere solo dalle porte dove c’è scritto due volte «uscita»? Una sola scritta «uscita» non vale? Dubbi anche per chi sale sui nuovi filobus snodati: su tutte le porte non compare alcun cartello (i «rituali» segnali stradali in miniatura) per indicare se si può salire o se la salita non è permessa.
E’ facile comprendere che molte persone che salgono cercano queste indicazioni per evitare di salire dove non si può. Ci sono solo due cartelli (carrozzina per disabili e carrozzina per bambini) rispettivamente nella prima e terza entrata (partendo da davanti): indicano che queste carrozzine devono entrare dalle porte indicate. Allora i passeggeri possono salire da tutte le porte?
I tanti parmigiani che non vogliono compiere scorrettezze sui nuovi filobus elettrici gradirebbero chiarezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Chiara

    07 Maggio @ 08.49

    Io mi sono posta la stessa domanda..dove devo scendere??dal momento che mi sono posizionata davanti la porta centrale e invece mi è stata aperta solo quella in fondo??ho chiesto a un'autista e la risposta è stata che dovrebbero aprirsi le porte centrali,ma va molto a discapito degli autisti stessi!!e,si è vero,se suoni e non sei davanti alla porta giusta di discesa non sempre ti viene aperto!per non parlare che da lunedì sono tornati sulle strade due autobus vecchi,motivo??ho chiesto pure questo.,semplice sono rotti!!e per fortuna che erano nuovi!!

    Rispondi

  • gherlan

    07 Maggio @ 08.23

    Probabilmente tutte e quattro le porte possono servire sia per salire che per scendere, questo perché essendo il mezzo molto lungo può risultare difficile posizionare le salite in corrispondenza esatta della fermata (tra la prima e l'ultima ci sarà forse una decina di metri). In tali casi, è obbligatorio lasciare scendere prima di salire, come avviene in metropolitana. Con due osservazioni: che sarebbe opportuno ricordare tale obbligo con una scritta sul lato esterno della porta e aprire sempre e comunque tutte e quattro le porte, appunto come avviene in metropolitana. Perlatro concordo con T. H. Salamanca sulla frettolosità di un articolo il cui autore poteva almeno premurarsi di chiedere informazioni alla TEP.

    Rispondi

  • Geko

    06 Maggio @ 23.03

    Quante polemiche inutili... Quanti rispettano sugli autobus "normali" le direttrici di salita e discesa anche quando l'autobus è vuoto??!! E se l'autista non apre la porta anche dove non previsto viene preso in malomodo!! MA FATEMI IL PIACERE...TUTTI FINTI PERBENSTI EMBLEMI DELLA CORRETTEZZA!!!

    Rispondi

  • presente

    06 Maggio @ 22.38

    Da che mondo è mondo le porte centrali sono quelle adibite all' uscita mentre quella anteriore e quella posteriore all' entrata. Prova ne è che la scritta luminosa compare solo sulle porte centrali... Il fatto è che certe persone pensano che a loro sia tutto dovuto, purtroppo non si rendono conto di avere uguali diritti e uguali doveri di ogni altro cittadino...

    Rispondi

  • Max

    06 Maggio @ 19.19

    Piu che rebus mi sembra sempre la solita furbizia,oltre che un pizzico di rincoglionimento.Senza stare tanto a girarci intorno al " exit " o al " exit-uscita " da che mondo è mondo la prima e l'ultima porta sono per salire,le centrali sono per scendere.Ci vuol molto?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

2commenti

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

7commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

NAPOLI

In codice rosso aspetta 4 ore: muore 23enne

3commenti

SPORT

Moto

Travolto dopo l'incidente, paura per Federico Caricasulo

il personaggio

«Chicco» Taverna l'ex rugbista che doma le onde

SOCIETA'

perugia

Oca lo becca al parco, nonno risarcito dalla Regione

IL DISCO

Elton John e quell'omaggio a John Lennon

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti