-6°

Riqualificazione

Ora è più sicuro percorrere strada Consortile

Conclusi i lavori eseguiti grazie all'accordo tra Comune, Agugiaro&Figna e società Canale Naviglio Taro. Dopo gli interventi costati 157 mila euro è sempre più una valida alternativa alla via Spezia

Ora è più sicuro percorrere strada Consortile
0

Strada Consortile è stata riaperta al traffico dopo circa un mese a mezzo di lavori, che si sono svolti, principalmente, nel tratto in corrispondenza del mulino Agugiaro & Figna all’incrocio con via Notari.
L’intervento, frutto della collaborazione tra il mulino Agugiaro&Figna, il Comune ed il consorzio del canale Naviglio Taro, è consistito nel rifacimento della nuova sponda in cemento armato, lungo il canale, per una lunghezza di circa 130 metri, a cui si aggiungono altri 40 metri di massicciata in pietra, proprio in corrispondenza del mulino.
E’ stato posizionato un guardrail lungo la sponda del corso d’acqua e sono state sistemate le reti elettriche sotterranee. A questo si aggiunge l’intubamento di un tratto di fosso, dalla parte opposta della strada, in corrispondenza dell’incrocio, per un tratto di circa 150 metri verso Parma.
Ora la strada risulta agevolmente percorribile in sicurezza, in quanto la sede stradale è stata allargata.
L’intervento nasce da un accordo tra Comune, società consortile di gestione del Canale Naviglio Taro e l’azienda Agugiaro & Figna Molini Spa con un costo complessivo di 157 mila euro così suddivisi: 55 mila a carico del Comune, 99 mila a carico dell’azienda Agugiaro & Figna Molini Spa e 3 mila a carico della società consortile di gestione del Canale Naviglio Taro.
«Si tratta di un intervento – spiega Alberto Figna, amministratore delegato di Agugiaro&Figna – nato dalla proficua collaborazione con l’Amministrazione comunale, nell’ottica di migliorare la sicurezza lungo strada Consortile, che rappresenta un’alternativa alla via Spezia ed è importante non solo per i residenti ma anche per le aziende del territorio».
I lavori hanno risolto il problema del cedimento della carreggiata a causa dell’erosione del canale ed hanno ampliato i margini di manovra all’incrocio con via Notari.
«Siamo soddisfatti di questo risultato – ha spiegato il sindaco Paolo Bianchi – grazie alla proficua collaborazione con la ditta Agugiaro & Figna e il consorzio del canale abbiamo posto rimedio con una soluzione adeguataa d un problema di viabilità annoso».
La progettazione e realizzazione dell’opera è stata a carico all’azienda Agugiaro & Figna Molini Spa. La situazione di pericolosità legata alla ristrettezza delle banchine stradali in quel tratto di via Consortile era stata più volte fatta notare dai residenti della zona.
«In un periodo di ristrettezze economiche per il Comune, l’intervento dell’azienda Agugiaro & Figna Molini Spa ha rappresentato un supporto fondamentale – ha concluso l’assessore ai lavori pubblici Franco Ceccarini - per condurre a termine l’opera, grazie al significativo impegno economico. Da parte nostra posso anticipare che durante il periodo estivo provvederemo al rifacimento dell’asfalto. Il Comune ha stanziato 60 mila euro per procedere alla riasfaltatura della strada nel tratto tra l’incrocio con via Notari e quello con strada Mulattiera».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano: il sindaco di Langhirano: "chieste le strisce pedonali"

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

Il caso

Il Tar dà ragione a Medesano: sì alla farmacia a Ramiola

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

BASILICAGOIANO

Omicidio Habassi: Del Vasto capace di intendere e volere

tg parma

Greci, dai Nuovi consumatori alla candidatura alle comunali Video

5commenti

Calciomercato

Matteo Guazzo-Modena: salta tutto

Niente intesa sull'ingaggio, tegola per il mercato del Parma che ora ha un over di troppo.

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

16commenti

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

Fotografia

Parma di Badignana: la cascata

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Foto

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta