15°

29°

Mobilità

La Fiab apre lo "sportello del ciclista"

Lo slogan dell'associazione: "Il futuro arriva in bici"

La Fiab apre lo "sportello del ciclista"
Ricevi gratis le news
16

L'associazione Fiab sottolinea l'importanza della bicicletta nella mobilità urbana e, richiamando un articolo della Gazzetta sulla pista ciclabile di via Emilia Est, annuncia di aver aperto uno "sportello del ciclista" per raccogliere segnalazioni sui problemi in questo campo e sulle situazioni più pericolose. L'associazione avanza anche alcune proposte per migliorare la circolazione delle biciclette a Parma. 


Ecco il comunicato della Fiab:


Il futuro arriva in bici. Questo è lo slogan che FIAB-PARMA Bicinsieme ha coniato e che sintetizza l'importanza che la bicicletta ha e può avere per la mobilità in ambito cittadino, per ridurre l'inquinamento da traffico, per la prevenzione di malattie, per il mantenimento di un buon stato di salute e per l'economia del territorio attrverso la promozione del ciclo-turismo.

Sono di questi giorni due notizie che dovrebbero fare riflettere gli amministratori ma anche i cittadini:
1) è stato approvato dalla giunta regionale il piano dei percorsi ciclistici che prevede 3800 km di strade segnalate.
2) un sondaggio dell’Osservatorio Linear, del gruppo Unipol, che ha chiesto agli italiani quanto usano la bici e quanto si sentono sicuri quando pedalano, indica che i cittadini di Parma sono ai primi posti nell'uso della bici e nel desiderio di fare vacanze in bici. La sicurezza sulle strade è la maggiore preoccupazione e ostacolo all'uso della bici.

I sondaggi sono sondaggi e bisognerebbe conoscere come è stato selezionato il campione. Tuttavia, siamo convinti che Parma debba puntare molto di più e meglio sulle due ruote.

Prima di tutto, bisogna migliorare, anche rivedendo drasticamente, le attuali piste ciclabili, nate in un periodo in cui ogni marciapiede doveva/poteva essere anche una pista ciclabile. Inoltre, moltiplicare i chilometri senza un'attenta manutenzione serve a poco ed espone i ciclisti a rischi. Ne è testimone il servizio della Gazzetta di Parma dei giorni scorsi sul percorso ad ostacoli che è la cosiddetta pista ciclabile di via Emilia Est. Ma molti altri esempi ci sono in città: via Trento, parte di Via Gramsci, Via Fleming, l'intersezione della tangenziale al Centro Torri, .... Come associazione abbiamo aperto uno sportello del ciclista per raccogliere e segnalare le situazioni più critiche e pericolose (bicinsieme@yahoo.it). Già altre volte abbiamo proposto di mettere le piste ciclabili in sede stradale, separate da una striscia bianca. Questo intervento a costo quasi zero evita i rischi degli attraversamenti, rende il ciclista più visibile e richiede di instaurare su molte strade il limite dei 30 Km/h che rende la coesistenza di bici e auto possibile.
Chiediamo anche la rimozione dei paletti che attualmente sono stati posti per impedire l'invasione delle piste da parte delle auto ma che possono rappresentare un pericolo per il ciclista. Rimuoverli costa meno che sostituirli con altri più idonei.
Infine, come è stato fatto in Francia, in previsione della settimana europea della mobilità che si terrà a settembre dal 16 al 21, invitiamo le aziende a promuovere l'uso della bici pagando 50 centesimi ai dipendenti che vanno a lavorare in bici. I costi sono di gran lunga ripagati dal minor numero di assenze per malattie, come dimostra l'esperienza francesce.
Quindi, veramente il futuro arriva in bici!!!

Andrea Mozzarelli
Presidente FIAB-PARMA Bicinsieme

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • salamandra

    06 Agosto @ 00.27

    Sì Nocciolina, sono d'accordo sull'assicurazione. E in effetti gli iscritti FIAB ce l'hanno (almeno loro)

    Rispondi

  • Nocciolina

    05 Agosto @ 12.25

    @Tio Hector: guardi il bollo no, ma l'assicurazione sì. RCA anche per le bici. Non siamo più nell'800! E non possiamo diventare incasinati come in Cina, dove usano le bici, ma pare di stare allo zoo!

    Rispondi

  • salamandra

    04 Agosto @ 18.31

    @gigiprimo e altri: dimenticate un limitatore di velocità (non sia mai che una bicicletta superi i 15km/h), un rilevatore GPS (brutta gente i ciclisti, vanno controllati meglio) e il bollo annuale (già risparmiano sul carburante almeno facciamogli pagare qualcosa!). Ma se guidare l'automobile vi rende così tanto frustrati, perché non provate a pedalare anche voi?

    Rispondi

  • gigiprimo

    04 Agosto @ 13.48

    vignolipierluigi@alice.it

    concordo in pieno con Giovanna ed altri e aggiungerei l'uso del casco e dei vari segnalatori visivi e sonori! incrementerebbero la produzione e vendita degli stessi! per non parlare delle 'targhe' possibilmente 'tatuate' sulle parti mobili del mezzo! chissà quanti brevetti si potrebbero registrare! tutto ciò comunque non avrebbe alcun valore se mancasse la 'testa' di chi pensa di essere un novello cavaliere, peggio ancora le amazzoni!!

    Rispondi

  • Straziato

    04 Agosto @ 12.33

    Concordo con Nocciolina! Non solo un bel corso con patentino per i ciclisti, ma anche per cortesia un corso di educazione civica! Io capisco che siano utenti "deboli" ma talvolta la prepotenza (sia tu a piedi o in macchina) con cui si rapportano ad altri utenti della strada è eccessiva!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Magiafuoco/2

monchio

Se in Appennino arriva Mangiafuoco Video

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

7commenti

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

2commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

calcio

Parma, oltre 7.200 abbonamenti. In attesa del colpaccio

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

10commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti