10°

22°

Via Zarotto

Morta la ciclista investita da auto pirata. "Chi sa parli"

Mara Grisetti, 55 anni, travolta probabilmente da una Toyota Yaris

Morta la ciclista investita da auto pirata.  "Chi sa parli"

(foto di repertorio)

Ricevi gratis le news
26

VIDEO - Il servizio del Tg Parma

Non ce l'ha fatta Mara Grisetti, la 55enne parmigiana investita questa mattina intorno alle 6.30 da un'auto pirata in via Zarotto.

All'arrivo del 118 le sue condizioni si erano subito rivelate molto gravi, ed era stata ricoverata in Rianimazione, dove è poi deceduta poche ore dopo.

Dagli accertamenti della Polizia Municipale risulta che la donna stava percorrendo via Zarotto diretta verso via Traversetolo.
Mentre si trovava nelle vicinanze della rotatoria all’incrocio con via Sidoli, la bicicletta è stata urtata da un’autovettura che pare fosse proveniente dalla stessa direzione.
Dopo aver investito la ciclista, l’auto si è data alla fuga, pare in direzione di via Traversetolo.
Impossibile ovviamente sapere chi c’era alla guida, ma la fuga del pirata potrebbe essere di breve durata.
Infatti vi sono alcuni testimoni (che devono ancora effettuare la loro deposizione) e soprattutto le prime indagini hanno già permesso di verificare che probabilmente, a quanto risulta dai reperti del veicolo ritrovati sul posto, potrebbe trattarsi di una Toyota Yaris di colore blu.
La Polizia Municipale e le forze dell’ordine sono già impegnate nelle indagini per risalire al veicolo e dare un nome all’investitore, che rischia davvero grosso per essersi dato alla fuga senza soccorrere la donna ferita.
Dal Comando della stessa Polizia Municipale arriva un invito esplicito ai cittadini per accelerare le indagini e arrivare quanto prima all’identificazione del pirata: “Chi sa parli” dicono i vigili. Chiunque abbia notizie di qualunque tipo utili a risalire al veicolo (Toyota Yaris blu) o per conoscenza diretta, o per aver sospetti relativi all’auto danneggiata o per qualunque altra ragione, si rivolga alle forze dell’ordine o alla Polizia Municipale di Parma, anche in forma anonima, per aiutare almeno a fare giustizia. Una semplice telefonata può risultare preziosa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gigiprimo

    14 Dicembre @ 08.14

    vignolipierluigi@alice.it

    E per adesso, é proibito anche l'eutanasia o il suicidio o tentato tale! Domani si vedrà! Se controllate la fotografia potente notare che il luogo dell'incidente é in prossimità di una bocchetta che può causare uno sbandamento improvviso. Rimane purtroppo la fuga, ma la 'paura' a volte...........

    Rispondi

  • gigiprimo

    13 Dicembre @ 16.50

    vignolipierluigi@alice.it

    PS.: vedi via Emilia set con senso unico di marcia! OGNUNO VA COME VUOLE!

    Rispondi

  • gigiprimo

    13 Dicembre @ 14.50

    vignolipierluigi@alice.it

    X zeolite 10,21. Allora si va a piedi con la bicicletta di fianco come nei paesi civili! Altrimenti sono solo persone da sanzionare!

    Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    13 Dicembre @ 09.03

    Tragedia per la famiglia ed infamia per il pirata. Però in quella strada c'è una buona pista ciclabile: perché i ciclisti si ostinano a rischiare la vita, quando potrebbero evitarlo? Qui il pirata va preso e condannato duramente, però smettiamo di trovare sempre delle puerili giustificazioni per il non rispetto delle regole, che siano per i pedoni, gli automobilisti o per i ciclisti, come purtroppo in questo caso.

    Rispondi

    • silvia

      13 Dicembre @ 14.22

      s!lvia

      è nuova la ciclabile? io in via Zarotto mi ricordo solo un marciapiedi e una strada stretta.

      Rispondi

      • Filippo Bertozzi

        13 Dicembre @ 15.42

        marciapiedi verso via Traversetolo, pista ciclopedonale verso via Sidoli: da diversi anni ormai.

        Rispondi

  • filippo

    12 Dicembre @ 19.34

    a quando l'introduzione del reato di omicidio stradale? ma la politica che fa? hanno solo da pensare al job act e alle cooperative?

    Rispondi

    • cambogiano

      13 Dicembre @ 01.03

      un omicidio è sempre un omicidio che sia la vittima una donna o un ciclista, e le leggi in merito sono piu che sufficenti infatti non si tratta di leggi mancanti bensì di pirati della strada ovvero persone che soi sono dileguate dalla scena del crimine senza prestare soccorso. sveglia!

      Rispondi

      • salamandra

        13 Dicembre @ 10.05

        No, non le ritengo sufficienti. Gli errori al volante capitano e non trovo sensato infierire inutilmente in questi casi. Ma per chi si mette alla guida dopo aver bevuto o dopo essersi drogato io ce la vedo bene una pena pesante. Forse è lei che dorme il sonno del governo.

        Rispondi

        • cambogiano

          13 Dicembre @ 23.00

          ti rciordo che il codice della strada dice espressamente che non è consentito in alcun modo investire una persona o causarne la morte, forse dovrebbe ridare l'esame di stato :)

          Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

UNIVERSITA'

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

di Katia Golini

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

4commenti

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

7commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

2commenti

ITALIA/MONDO

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

SPORT

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel