Incidenti

Auto pirata: il cerchio si stringe

Prende sempre più corpo l'ipotesi di una giovane alla guida dell'auto che ha ucciso Mara Grisetti

Auto pirata: il cerchio si stringe

Il luogo dell'incidente

Ricevi gratis le news
10

Si stringe il cerchio attorno al pirata della strada che alle 6,30 di venerdì ha travolto e abbandonato Mara Grisetti sull’asfalto di via Zarotto, a un pugno di metri da via Sidoli. Prende sempre più corpo l’ipotesi della giovane alla guida, probabilmente tra i 20 e i 30 anni, che non si sarebbe costituita spontaneamente ma per «intercessione» di un parente.

Sarebbe stato quest’ultimo, contattato direttamente dalla madre della ragazza, a segnalare l’episodio agli agenti. Certo le labbra dei vigili urbani rimangono sigillate, perché le indagini proseguono di ora in ora. Accertamenti difficili e dolorosi spettano agli agenti di via del Taglio: una volta dato un nome e un volto all’automobilista in fuga, devono stabilire chi effettivamente si trovava alla guida della Toyota Yaris scura che ha centrato e ucciso la 55enne che lavorava come ausiliaria alla Casa di cura Città di Parma.
..............Articolo completo sulla Gazzetta di Parma

La tragedia di via Zarotto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Labandieraitaliana

    16 Dicembre @ 08.43

    Certo che una persona che scappa dopo un incidente mortale e non torna sui suoi passi da sola poi fa resistenza e non confessa, non mi stupisco, in un paese come il nostro dove la legge non punisce nessuno è diventato quasi normale avere questi atteggiamenti. Purtroppo le forze di polizia si trovano ogni volta a dover fronteggiare reati senza strumenti idonei, questo è sintomatico di una società e sopratutto di una politica che emana leggi a tutela di chi delinque invece che delle persone oneste.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    15 Dicembre @ 16.50

    CREDO CHE LA RISPOSTA DELLA "REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT" CHIARISCA un pò la cosa . La Polizia Municipale ha comunicato prematuramente di avere identificato il responsabile ( o "la responsabile" ) . Secondo me sarebbe stato meglio non farlo. In realtà la Municipale "ritiene" di averlo identificato , che è una cosa un pò diversa , PERCHE' IL SOSPETTATO ( O LA SOSPETTATA ) NON CONFESSA E CONTINUA A NEGARE LA SUA COLPA . A questo punto è la Polizia che deve dimostrarla con prove oggettive . Per esempio documentando che frammenti dell' auto investitrice raccolti sul luogo dell' incidente appartengono a quella sospettata, o che , sull' auto sospettata , ci sono tracce della bicicletta della vittima , o addirittura che , sull' auto , ci sono tracce di sangue col DNA della vittima stessa. Per questo dicono che le indagini richiederanno ancora diversi giorni . IL SOSPETTATO ( O LA SOSPETTATA ) , SECONDO ME , PERO' , STA FACENDO UN GIOCO PERICOLOSO . Costituendosi entro le prime ventiquattro ore avrebbe potuto evitare l' arresto , e , forse, avrebbe ricevuto una condanna con la sospensione condizionale della pena. Alla fine , se incensurato , probabilmente non avrebbe fatto neanche un giorno di prigione . Comportandosi invece come sta facendo rischia grosso , perchè il suo persistente rifiuto di collaborare all' accertamento della verità potrebbe esporlo ( o esporla ) a sanzioni ben più gravi. Nel primo caso , inoltre , la cosa avrebbe riguardato solo lui ( o solo lei ) , mentre adesso rischia anche chi l' aiuta.

    Rispondi

  • Sergio

    15 Dicembre @ 15.08

    se poi non la prendono, cara gazzetta ci fate la solita e classica figura di mmmmerda

    Rispondi

    • 15 Dicembre @ 15.30

      Complimenti, in una riga ha collezionato una serie di sciocchezze: 1) se la prendono o non la prendono, non credo che la Gazzetta ne avrebbe meriti o colpe 2) come ha detto la Polizia municipale (non la Gazzetta, che ha solo riportato la cosa come tutti gli altri mezzi di informazione) l'automobilista è GIA' stata individuata. Ma evidentemente non ha confessato: e adesso pare che il cerchio (dei riscontri) si stia stringendo. Quello che poi accadrà in futuro, non lo sappiamo nè noi nè lei. 3)Di "solite e classiche figure di...." ne auguro tante anche a lei, visto che la nostra azienda procede felicemente dal 1735: pensi se non le facevamo.... 5) L?ultima parola, infine, qualifica lei e la sua educazione, e non richiede altri commenti

      Rispondi

      • Sergio

        15 Dicembre @ 22.30

        a me è bastata una mezza riga di commento, voi un papiro, fate le dovute proporzioni

        Rispondi

        • annamaria

          16 Dicembre @ 02.04

          Infatti, caro Sergio, quella mezza riga ti qualifica perfettamente.

          Rispondi

  • matteoparma

    15 Dicembre @ 14.09

    che schifo....

    Rispondi

  • Vercingetorige

    15 Dicembre @ 12.01

    MA COME "SI STRINGE IL CERCHIO" ? Giochiamo ai tre bussolotti ? Sono DUE GIORNI CHE SI VA DICENDO IN GIRO "URBI ET ORBI" CHE E' STATO IDENTIFICATO IL PIRATA ( o la "piratessa" ) e adesso ci si viene a raccontare che "il cerchio si stringe" ? Se il pirata ( o la "piratessa" ) si è costituito entro ventiquattro ore può evitare l' arresto . Che lo abbia fatto ( se lo ha fatto ) di sua spontanea volontà , o per "intercessione" di qualcuno , è irrilevante . A meno che l' "intercessione" non sia , in realtà , un' "intercessione".............

    Rispondi

    • salamandra

      15 Dicembre @ 15.14

      Immagino che la Gazzetta scriva quanto gli arriva dalle forze dell'ordine. Scrivere che il "cerchio si stringe" potrebbe anche essere una strategia per far venire allo scoperto il pirata.

      Rispondi

      • Vercingetorige

        15 Dicembre @ 16.10

        E, INFATTI , mica mi rivolgo alla "Gazzetta" .

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Colorno, arriva la piena. "Via dai piani bassi delle case". Piazza allagata Video

emergenza

Colorno, arriva la piena. "Via dai piani bassi delle case". Piazza allagata Video 1-2

La sindaca: "State lontani dagli argini"

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

ospedale

Arresto cardiaco durante l’ora di ginnastica: 15enne salvato al Maggiore

1commento

maltempo

Emergenza elettricità: tante frazioni isolate nel parmense

1commento

ferrovia

Enza esondato: chiuse le linee Parma-Brescia e Parma-Suzzara

1commento

PIENA

Enza, a Casaltone il peggio è passato. "Ma restate lontano dagli argini" Foto

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

4commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

17commenti

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

AVEVA 46 ANNI

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

La storia

«Il mio viaggio da incubo sull'Intercitynotte»

San Prospero

«I lupi? Ci fanno più paura i ladri nelle case»

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

austria

Esplosione impianto di gas: interrotto il flusso tra Russia e Italia. Calenda: "Oggi stato d'emergenza"

sudafrica

Rissa in carcere, ferito Pistorius

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

fidenza

Coduro, 25 mici a rischio sfratto

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole