20°

biglietto

Multa sul bus: la Tep risponde

Autobus

Autobus

Ricevi gratis le news
9

Egregio direttore,

ci sembra importante rispondere al genitore di un ragazzo multato a bordo di un bus, che lamenta il comportamento, a suo dire, eccessivamente zelante da parte del verificatore.

Chi sale a bordo deve validare il biglietto senza attardarsi. Le validatrici sono appositamente poste in prossimità della porta d'ingresso e si può quindi timbrare nel giro di pochi secondi. Il verificatore, che sovente sale a bordo fra una fermata e l'altra, verifica il possesso di un titolo di viaggio idoneo da parte dei passeggeri presenti in quel momento e non può applicare giudizi arbitrari. Non potrà dunque valutare se una persona priva di biglietto è salita poche fermate prima o al capolinea, se non ha validato per una dimenticanza occasionale oppure se si tratta di un evasore seriale. Può solo verificare se il passeggero sta viaggiando nel rispetto delle norme o no, senza esprimere alcun giudizio morale su quella che è la sua condotta abituale.

Le modalità per presentare ricorso sono state illustrate al genitore che si è presentato ai nostri uffici, benché egli non abbia mai messo in dubbio il fatto che il ragazzo fosse in contravvenzione. Il controllore, inoltre, non ha detto nulla al ragazzo per intimargli di scendere. Il genitore riferisce che il giovane ha percepito dallo sguardo che il verificatore lo stesse invitando alla discesa. E' chiaro che in una situazione simile entra in gioco una personale percezione della realtà, che può non essere vera, influenzata da diverse condizioni.

Non c'è alcuna volontà vessatoria da parte nostra e preferiremmo di gran lunga non aver necessità di far verifiche di alcun tipo. Il ruolo del verificatore, tuttavia, appare oggi molto importante a tutela di tutte le persone che pagano correttamente il biglietto e a garanzia del corretto utilizzo dei servizi, nell'interesse della collettività.

Ufficio Stampa Tep spa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Goldwords

    10 Maggio @ 11.49

    Se un genitore si presenta, primo penso sia un atto di civiltà e di rispetto, sia nei confronti della TEP che del figlio. Si dice che mai hanno escluso la colpa, pertanto vanno ascoltati nel giusto modo e idem capiti nel giusto modo! Quanti si presentano alla TEP a difendere il figlio o chicchessia per una multa? Evidentemente non erano convinti del comportamento del "solerte" poi di chi sia la colpa non so, sto solo esprimendo un concetto di estrema civiltà verso i genitori. Per le farsi qui scritte di extra o no, lascio a chi ha denti avvelenati verso queste persone, la cosa non mi appartiene fortunatamente, preferisco arrabbiarmi verso "solerti" che extra. Ognuno faccia con coscienza e bene il proprio lavoro e tutti ne avranno giovamento, ripeto COSCIENZA e capacità. La ragione è sicuramente di chi fa il controllore e di chi trova uno senza biglietto o un biglietto non timbrato ma.......non è che ci possono essere dimenticanze varie che una semplice ramanzina possa risolvere il problema tanto come una multa tra il giusto e l'ingiusto o siamo diventati tutti giudici perfetti ed esecutori solo "solerti"?

    Rispondi

    • Vercingetorige

      11 Maggio @ 11.47

      SIGNOR "GOLDWORDS" , qui non è questione di "extra" o non "extra" . La questione è che , quelli che viaggiano senza biglietto , RUBANO alla Comunità , come quelli che utilizzano il servizio di raccolta dei rifiuti , ma non sono iscritti a ruolo per la TARI .

      Rispondi

  • Biffo

    10 Maggio @ 11.00

    Ma capirai se non usciva subito un comunicato TEP, a velocità della luce, per dare ragione al controllore e torto al ragazzo! Ma se una sola volta accadesse che la TEP si prenda almeno una parte di responsabilità! Gode, assieme al Sommo Pontefice, dell'infallibilità assoluta; come ha già scritto qualcun altro, se i controllori fossero altrettanto solerti con chi non paga mai e vive sul groppone di chi paga sempre…Ma in quel caso si rischiano calci e pugni.

    Rispondi

    • fernand

      10 Maggio @ 18.29

      ma la dovete smettere di dire scemenze come al solito il ragazzo deve pagare e il padre deve stare zitto!! fine dei giochi

      Rispondi

      • Bastet

        24 Marzo @ 14.27

        io non prendo l'autobus perché mezzo + scomodo non c'è...ma avendo un bimbo piccolo....salgo,lo metto in sicurezza o mi cade ....e poi timbro!!!MA POI!!!! PRIMA PENSO A MIO FIGLIO! E IL CONTROLLARE LO MANDEREI BELLAMENTE....

        Rispondi

  • Nocciolina

    10 Maggio @ 10.43

    chissà perchè, però, questa solerzia dei controllori non la si vede quando devono multare zingari e extra vari....

    Rispondi

  • Franca

    10 Maggio @ 09.19

    Bene la Tep! Anche in questo caso sono da educare prima i genitori poi i figli.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrate le quote societarie di «Arte&Gusto»

VIA EMILIA EST

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrate le quote societarie di «Arte&Gusto»

VIANINO

Furto all'alba nel supermercato

Vandalismo

Strage di gomme in borgo Gazzola

RUGBY

Minozzi e Giammarioli, «gemelli» azzurri

COMUNE

Carte d'identità elettroniche, il trasporto per anziani e disabili

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Oltretorrente

«Ci riprendiamo il nostro quartiere: yoga in strada e biciclettate»

Appennino

Transumanza, lezione tra i monti per gli studenti del Bocchialini

FONTANELLATO

Riapre il box della torta fritta

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

4commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

1commento

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

anteprima gazzetta

Evasione e soldi all'estero: ancora Parma nel mirino Video

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

2commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

calcio

Modificato lo statuto di serie B: cambia l'elezione del presidente

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

1commento

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

CITYCAR

Toyota Aygo, la limited edition X-Cite

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro