mobilità

Km percorsi in auto: Parma seconda in regione

Km percorsi in auto: Parma seconda in regione
Ricevi gratis le news
8

(ANSA) - BOLOGNA, 20 OTT - Nel 2014, in Emilia-Romagna sono stati percorsi in auto oltre 300 km annui in meno rispetto al 2013: gli automobilisti della Regione trascorrono 1 ora e 17 minuti al giorno in macchina a una velocità media di 36,3 km/h: ognuno percorre 13.568 km l’anno, 786 in più rispetto alla media nazionale, 47 al giorno. Lo rileva un’indagine di UnipolSai sulle abitudini al volante degli italiani, realizzata sui 2,3 milioni di automobilisti assicurati che installano la 'scatola nera".
Ferrara è la provincia in cui si percorrono più km, oltre 15.400 l’anno, seguita da Parma e Piacenza. Forlì-Cesena e Modena le province in cui si utilizza l’auto per più giorni. Piacenza, invece, è la provincia in cui si guida di più durante la notte. Il venerdì è il giorno nel quale si guida di più.
Fra i dati che emergono, Ferrara è la seconda provincia italiana, dietro solo a Rovigo, per km annui percorsi. In Emilia-Romagna Ferrara è seguita da Parma (14.118 km annui) e Piacenza (13.777), mentre l’auto è meno utilizzata a Forlì-Cesena (12.928 km annui) e a Rimini (12.073).
In media in Emilia-Romagna l’auto viene utilizzata per 289 giorni l’anno (1 giorno in più rispetto al 2013) con una percorrenza media di 47 km, contro una media nazionale di 288 giorni e una percorrenza media di 44 km giornalieri. La velocità media è sensibilmente più alta rispetto al dato nazionale.
«I dati dell’Osservatorio - dice Enrico San Pietro, vice direttore generale area danni e sinistri di UnipolSai - evidenziano una regione in cui l’utilizzo dell’auto è particolarmente radicato in tutte le province con chilometraggi significativamente superiori alla media nazionale». (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Virginia

    21 Ottobre @ 00.44

    @MicheleCasaCosa e Sindaco, non siamo al bar, questi dati sono statistiche di UnipolSai famosa assicurazione vicino al M5S (scherzo, lo dico perchè sennò ci credono) ed è normale che si basino medie, del resto per quelli del bar come voi le pianificazioni viabilistiche si fanno con le medie e non certamente facendo dei questionari personalizzati, i dati sono del 2014 quindi le misure messe in atto con telecamere e preferenziali ecc. non c'entrano nulla, anzi dimostrano proprio servivano in quanto Parma è la seconda città con il record negativo della percorrenza in auto. Sempre quelli del bar come voi questi studi sulla disincentivazione dell'uso dell'auto si chiamano "Studi sul traffico indotto" fatti da i più grandi esperti mondiali in materia viabilistica e sono stati applicati negli stati occidentali più avanzati sempre con risultati positivi. Siate più seri, competenti e propositivi la prossima volta. https://it.m.wikipedia.org/wiki/Traffico_indotto

    Rispondi

    • Labandieraitaliana

      21 Ottobre @ 11.03

      Virginia credo che il tuo proposito sia lodevole ma non leggere solo wikipedia! Il traffico indotto non è una diversificazione per evitare code. Chiudere una strada per le scuole non è indurre il traffico ma incasinarlo. L induzione del traffico serve per decongestionare il centro che deve comunque avere caratteristiche ben precise ( alternative di traffico, segnaletiche specifiche di informazione etc) e avere quindi ampi sfoghi verso l esterno ( parcheggi aree pedonali localizzate etc) questo dovrebbe favorire l utilizzo delle tangenziali che di fatto allungano le percorrenze ma ne velocizzano nei tempi. Quindi come vedi la delocalizzazione del traffico non vuol dire obbligatoriamente far fare meno strada alle auto ma rendere il traffico più fluido e decongestionare i centri. Per capirci e fare un esempio concreto le corsie bus che agevolano il transito ai mezzi pubblici sono un elemento di traffico indotto la chiusura di una via di transito del centro per una scuola non lo è!

      Rispondi

    • sindaco

      21 Ottobre @ 10.56

      "perchè c'è già gente che inizierà a dire ah si usa troppo l'auto ecc... e a sparare nel mucchio" COME VOLEVASI DIMOSTRARE... ah che genio che sono.

      Rispondi

  • sindaco

    20 Ottobre @ 13.27

    questi dati e calcoli sono semplicemente assurdi, inutili e privi di senso.

    Rispondi

    • salamandra

      20 Ottobre @ 17.46

      E perché?

      Rispondi

      • sindaco

        20 Ottobre @ 18.53

        perchè con la motivazione della MEDIA MATEMATICA, butta nello stesso calderone ad esempio quelli che fanno 5000 km all'anno con quelli che ne fanno 100000, quelli che fanno un viaggio più lungo 1 volta al mese con quelli che fanno meno strada ma tutti i giorni, eccetera, cioè utenti che fanno un uso estremamente diverso dell'auto... semplicisticamente riconducibili matematicamente a una MEDIA , ma nella realtà neanche lontanamente paragonabili come necessità diritti e doveri... perchè c'è già gente che inizierà a dire ah si usa troppo l'auto ecc... e a sparare nel mucchio, ma andatelo a dire a chi fa 100000 km all'anno, mica a chi ne fa 5000 per favore...

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé

STATI UNITI

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé Foto

La Royal Mail ha preparato i francobolli dedicati al Trono di spade

filatelia

Royal Mail, francobolli dedicati al Trono di spade

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza

Maleducazione, inciviltà e bullismo: quei ragazzini che invadono il centro

10commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

1commento

nel pomeriggio

Momenti di paura e tensione in via Duca Alessandro Video

anteprima gazzetta

Inchiesta sulle nomine al Maggiore, il punto della situazione Video

ragazzola

Più controlli sul ponte Verdi, ma c'è chi chiede l'intervento della magistratura Video

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

GUIDA

Gambero Rosso dà i voti alle gelaterie: vince l'Emilia-Romagna, anche grazie a Parma

"Tre coni" anche a Ciacco e Sanelli di Salsomaggiore. A Treviso il cioccolato migliore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

gazzareporter

Piazzale Buonarroti, un salotto o una discarica?

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani tra i candidati supplenti. Capofila in Toscana 2 un giovane universitario della Scuola europea di Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Un anno di Trump, il presidente che divide

di Marco Magnani

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Abusivo caricava ragazze davanti alle disco e le violentava Il video che lo incastra

orrore a BANGKOK

Italiano ucciso e bruciato in Thailandia, caccia alla ex e all'amante

SPORT

Norvegia

Stella della pallamano: “Colleghi hanno diffuso mie foto intime”

lutto

Addio a Franco Costa, volto mitico di 90° minuto. Celebri le interviste all'avvocato Agnelli

SOCIETA'

hi tech

L'iPhone X vende poco, Apple potrebbe "pensionarlo"

hi tech

Amazon apre supermercato 4.0: è senza casse

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

RESTYLING

La Mini rifà il trucco a 3porte, 5porte e cabrio Video