14°

28°

mobilità

Km percorsi in auto: Parma seconda in regione

Km percorsi in auto: Parma seconda in regione
Ricevi gratis le news
8

(ANSA) - BOLOGNA, 20 OTT - Nel 2014, in Emilia-Romagna sono stati percorsi in auto oltre 300 km annui in meno rispetto al 2013: gli automobilisti della Regione trascorrono 1 ora e 17 minuti al giorno in macchina a una velocità media di 36,3 km/h: ognuno percorre 13.568 km l’anno, 786 in più rispetto alla media nazionale, 47 al giorno. Lo rileva un’indagine di UnipolSai sulle abitudini al volante degli italiani, realizzata sui 2,3 milioni di automobilisti assicurati che installano la 'scatola nera".
Ferrara è la provincia in cui si percorrono più km, oltre 15.400 l’anno, seguita da Parma e Piacenza. Forlì-Cesena e Modena le province in cui si utilizza l’auto per più giorni. Piacenza, invece, è la provincia in cui si guida di più durante la notte. Il venerdì è il giorno nel quale si guida di più.
Fra i dati che emergono, Ferrara è la seconda provincia italiana, dietro solo a Rovigo, per km annui percorsi. In Emilia-Romagna Ferrara è seguita da Parma (14.118 km annui) e Piacenza (13.777), mentre l’auto è meno utilizzata a Forlì-Cesena (12.928 km annui) e a Rimini (12.073).
In media in Emilia-Romagna l’auto viene utilizzata per 289 giorni l’anno (1 giorno in più rispetto al 2013) con una percorrenza media di 47 km, contro una media nazionale di 288 giorni e una percorrenza media di 44 km giornalieri. La velocità media è sensibilmente più alta rispetto al dato nazionale.
«I dati dell’Osservatorio - dice Enrico San Pietro, vice direttore generale area danni e sinistri di UnipolSai - evidenziano una regione in cui l’utilizzo dell’auto è particolarmente radicato in tutte le province con chilometraggi significativamente superiori alla media nazionale». (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Virginia

    21 Ottobre @ 00.44

    @MicheleCasaCosa e Sindaco, non siamo al bar, questi dati sono statistiche di UnipolSai famosa assicurazione vicino al M5S (scherzo, lo dico perchè sennò ci credono) ed è normale che si basino medie, del resto per quelli del bar come voi le pianificazioni viabilistiche si fanno con le medie e non certamente facendo dei questionari personalizzati, i dati sono del 2014 quindi le misure messe in atto con telecamere e preferenziali ecc. non c'entrano nulla, anzi dimostrano proprio servivano in quanto Parma è la seconda città con il record negativo della percorrenza in auto. Sempre quelli del bar come voi questi studi sulla disincentivazione dell'uso dell'auto si chiamano "Studi sul traffico indotto" fatti da i più grandi esperti mondiali in materia viabilistica e sono stati applicati negli stati occidentali più avanzati sempre con risultati positivi. Siate più seri, competenti e propositivi la prossima volta. https://it.m.wikipedia.org/wiki/Traffico_indotto

    Rispondi

    • Labandieraitaliana

      21 Ottobre @ 11.03

      Virginia credo che il tuo proposito sia lodevole ma non leggere solo wikipedia! Il traffico indotto non è una diversificazione per evitare code. Chiudere una strada per le scuole non è indurre il traffico ma incasinarlo. L induzione del traffico serve per decongestionare il centro che deve comunque avere caratteristiche ben precise ( alternative di traffico, segnaletiche specifiche di informazione etc) e avere quindi ampi sfoghi verso l esterno ( parcheggi aree pedonali localizzate etc) questo dovrebbe favorire l utilizzo delle tangenziali che di fatto allungano le percorrenze ma ne velocizzano nei tempi. Quindi come vedi la delocalizzazione del traffico non vuol dire obbligatoriamente far fare meno strada alle auto ma rendere il traffico più fluido e decongestionare i centri. Per capirci e fare un esempio concreto le corsie bus che agevolano il transito ai mezzi pubblici sono un elemento di traffico indotto la chiusura di una via di transito del centro per una scuola non lo è!

      Rispondi

    • sindaco

      21 Ottobre @ 10.56

      "perchè c'è già gente che inizierà a dire ah si usa troppo l'auto ecc... e a sparare nel mucchio" COME VOLEVASI DIMOSTRARE... ah che genio che sono.

      Rispondi

  • sindaco

    20 Ottobre @ 13.27

    questi dati e calcoli sono semplicemente assurdi, inutili e privi di senso.

    Rispondi

    • salamandra

      20 Ottobre @ 17.46

      E perché?

      Rispondi

      • sindaco

        20 Ottobre @ 18.53

        perchè con la motivazione della MEDIA MATEMATICA, butta nello stesso calderone ad esempio quelli che fanno 5000 km all'anno con quelli che ne fanno 100000, quelli che fanno un viaggio più lungo 1 volta al mese con quelli che fanno meno strada ma tutti i giorni, eccetera, cioè utenti che fanno un uso estremamente diverso dell'auto... semplicisticamente riconducibili matematicamente a una MEDIA , ma nella realtà neanche lontanamente paragonabili come necessità diritti e doveri... perchè c'è già gente che inizierà a dire ah si usa troppo l'auto ecc... e a sparare nel mucchio, ma andatelo a dire a chi fa 100000 km all'anno, mica a chi ne fa 5000 per favore...

        Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Protesta

«Cittadella abbandonata»

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti