11°

22°

Anno della luce

Allegri: «Il Nobel Chafie a Parma»

Allegri: «Il Nobel Chafie a Parma»
Ricevi gratis le news
0

i permette di vivere, ma non la conosciamo. E' fonte di energia e di bellezza. La luce - radiazione elettromagnetica che può produrre un effetto visivo - è qualcosa di complesso e meraviglioso. L'Università di Parma scende in campo per «celebrare» l'Anno internazionale della luce, evento promosso dall'Unesco e appoggiato dall'Onu, al fine di «raccontare», da vari punti di vista, il prodigio dei raggi luminosi. In calendario mostre, laboratori, conferenze, convegni, attività teatrali. Cos'è, cosa fa, a cosa serve la luce? A queste domande si darà una risposta nell'arco dei mesi da qui all'inizio del nuovo anno attraverso una variegata serie di iniziative aperte al pubblico.

Dal teatro al cinema, dalla scienza alle mostre. Tutto il mondo sta organizzando eventi divulgativi per lo più con taglio scientifico. L'Università di Parma si differenzia per l'intento di «raccontare» la luce non soltanto dal punto di vista scientifico. «In varie parti in Italia e nel mondo - spiega Luigi Allegri, coordinatore del Comitato dell’Ateneo per le manifestazioni dell'Anno internazionale della luce - ci sono iniziative. Ma credo che la peculiarità dell’iniziativa del nostro Ateneo sia proprio quella di un approccio multidisciplinare e di uno sguardo convergente, da diverse prospettive e con differenti metodologie. Soprattutto nella grande mostra che aprirà a metà novembre tra il Palazzo del Governatore (messo a disposizione dal Comune) e la sede Csac a Paradigna il visitatore potrà partecipare attivamente a esperimenti scientifici, potrà vedere le meraviglie degli apparecchi cinematografici che disegnano un'affascinante storia della tecnica cinematografica dalle lanterne magiche alle moviole contemporanee, potrà emozionarsi con una articolata e sorprendente esposizione di fotografie e di opere d’arte che utilizzano la luce come strumento espressivo. Ecco, questo sguardo multiplo è la nostra cifra».

Avete elaborato un calendario ricchissimo di eventi. Quali i più interessanti?

«Sarebbe poco elegante fare una gerarchia tra gli eventi. Certo, la mostra è il perno attorno a cui gira tutta l’iniziativa, ma siamo molto contenti di averci costruito attorno una serie di altre occasioni di partecipazione e di riflessione, dai laboratori scientifici al Campus, rivolti principalmente alle scuole, al laboratorio di Teatro d’ombre col più grande esperto italiano e forse europeo di questa tecnica, dagli incontri nelle scuole con la polizia municipale sul significato della luce e dei colori nella circolazione stradale ad una serie di conferenze, incontri divulgativi e tavole rotonde prevalentemente di contenuto scientifico, coronati il 17 dicembre dalla relazione del Premio Nobel per la Chimica 2008 Martin Chafie».

L'Ateneo ha messo in campo uno spiegamento di forze ingenti. Quante persone sono state coinvolte? Con quali competenze?

«Davvero non ho fatto il conto delle persone coinvolte, che comunque sono diverse decine. Posso dire però che sono coinvolti ben cinque dipartimenti (Bioscienze, Chimica, Fisica e Scienze della terra, Ingegneria dell’informazione, Lettere arti storia e società) e due centri dell’Ateneo (lo Csac e il Capas, che è anche il soggetto organizzatore di tutta la manifestazione), oltre all’Imem del Cnr. Davvero uno spiegamento notevole di forze, come si vede, che oltretutto ha costretto studiosi appartenenti a settori anche molto distanti tra loro di confrontarsi e di operare congiuntamente, umanisti con scienziati, cosa non molto frequente nell’Università italiana».

Tante menti, tante conoscenze insieme. Il ruolo di coordinatore non deve essere stato semplice?

«No, non è stato semplice, perché appunto professionalità diverse sono portatrici di approcci diversi, anche operativamente. Ma certo, anche per questo, è stato affascinante. Io ne sono contento. Mi auguro che lo siano anche i colleghi e soprattutto i cittadini che visiteranno la mostra e fruiranno delle altre iniziative».

Perché avete ritenuto di aderire al progetto?

«C’erano già iniziative in progetto appena l’Anno internazionale della luce è stato proclamato dall’Unesco, specie in ambito scientifico. Ma quando abbiamo proposto di fare un progetto unitario e globale, il rettore Loris Borghi ha appunto visto in questa iniziativa, oltre all’opportunità di offrire un servizio culturale alla città, anche l’occasione per costringere le varie anime scientifiche dell’Ateneo a dialogare e a confrontarsi. Per una volta ci siamo riusciti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Stop ai disel euro 4 ed altre misure emergenza per la qualità dell'aria da domani venerdì 20 fino a lunedì 23 ottobre

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

7commenti

PARMA

Gestione rifiuti: bando per 15 anni di affidamento del servizio Video

Il Comune ha presentato il bando europeo sulla gestione rifiuti

2commenti

Rumore

«Il Comune paghi i danni della movida»

5commenti

CARABINIERI

Controlli anti-droga in piazzale Barbieri: denunciato un minorenne

Un 17enne è stato scoperto mentre cedeva hashish a una compagna

tg parma

Prostituzione, arrestato un rumeno ricercato

Fermato in patria, indagato a Parma

COLLECCHIO

Va all'asilo, mamma derubata

SORBOLO

Un 88enne: «Un cane mi ha aggredito e morsicato in un parcheggio»

2commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

salute

L'Università di Parma studia la chirurgia contro la cefalea da cervicale

In oltre il 90% dei pazienti trattati con l’intervento ha visto la completa scomparsa dei sintomi (8 su 10) o una loro netta diminuzione

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: 5 passi nel nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto