13°

Università

Via Kennedy la notte fa paura

Gli studenti: "Buia e poco sicura"

Via Kennedy la notte fa paura

Via Kennedy

Ricevi gratis le news
0

«La sera ho paura ad uscire dalla biblioteca da sola». «Via Kennedy è buia e pericolosa». «Dopo una certa ora nella zona si aggirano loschi figuri». Sono solo alcune delle testimonianze di chi frequenta la biblioteca di Economia (soprattutto nelle ore serali). Il problema sicurezza non riguarda gli spazi immediatamente limitrofi all’uscita della biblioteca, ben illuminati e recintati, ma soprattutto la vicina via Kennedy, dopo una certa ora «abitata» da ubriachi e malintenzionati che si aggirano nell’ombra.
«Soprattutto d’inverno, quando le giornate sono più corte – dichiara Alice, studentessa del terzo anno di Economia aziendale – il tardo pomeriggio e la sera cerco di non uscire mai sola dalla biblioteca. Nei mesi scorsi mentre tornavo alla macchina sono stata fermata da uno straniero ubriaco. Per fortuna non è successo nulla, ma da allora posteggio sempre nella zona di piazzale Santa Croce (più illuminata)».
Simili le disavventure capitate ad altre studentesse. Michelina arriva dalla Puglia e studia a Parma da alcuni anni. «Nell’appartamento in cui vivo siamo molto stretti – confessa – così per studiare in tranquillità cerco di sfruttare al massimo gli orari di apertura delle biblioteche. Spesso rimango fino all’orario di chiusura, ma ho molta paura a tornare a casa. Non ho l’auto e così mi sposto in bici o a piedi. Via Kennedy la sera è piuttosto buia ed è facile fare brutti incontri. Più di una volta ho aspettato all’ingresso alcune studentesse che vivono con me prima di andarmene».
Non sono soltanto le ragazze ad avere paura. «Un nostro amico – dichiara Giuseppe, studente siciliano di Economia – una sera in cui c’era una nebbia fitta è stato fermato da un gruppo di stranieri ubriachi. Non gli hanno rubato nulla, ma avrebbero potuto fare qualsiasi cosa senza che nessuno si accorgesse di nulla».
Gli studenti chiedono - rivolgendosi indirettamente al Comune - maggiori controlli e una migliore illuminazione. «Il viale è alberato e le luci non sono molto fitte – rimarcano alcuni – basterebbe migliorare l’illuminazione per rendere più sicura l’uscita dalla biblioteca. Se ci fossero anche maggiori controlli delle forze dell’ordine ci sentiremmo tutti più tranquilli». Studiare fino a sera in biblioteca per molti studenti (soprattutto fuori sede) è un’esigenza fondamentale.
«L’apertura prolungata della biblioteca fino a sera è un buon servizio offerto dall'Università, molto apprezzato dagli studenti – aggiungono alcuni ragazzi seduti nelle panchine all’ingresso della biblioteca – ma la sicurezza potrebbe essere migliorata. Speriamo che gli enti preposti trovino delle soluzioni valide».
Nella zona di via Kennedy ci sono anche altre vie piuttosto buie e frequentate da malintenzionati. Il vicino vicolo Santa Maria «è da evitare in certi orari» dichiarano alcune studentesse. «Quando torniamo a casa la sera – sottolineano – per arrivare subito in via D’Azeglio tagliato da questo vicolo, ma la situazione è molto simile, se non peggiore, a quella di via Kennedy».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva Francesca Brambilla stasera alla discoteca Primo Piano

L'INTERVISTA

Arriva Francesca Brambilla stasera alla discoteca Primo Piano Fotogallery

Gianni Morandi "D'amore d'autore" il nuovo album di inediti  in uscita venerdì 17 novembre

MUSICA

Gianni Morandi, nuovo album e nuovo tour Videointervista

È morto Lil Peep, giovane promessa del rap Usa: forse un’overdose

musica

È morto Lil Peep, giovane promessa del rap Usa: forse un’overdose

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gli autovelox dal 20 al 24 novembre

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

Lealtrenotizie

Matteo Renzi: "Il prosciuttificio Galloni è un esempio di coraggio"

LANGHIRANO

Matteo Renzi: "Il prosciuttificio Galloni è un esempio di coraggio"

3commenti

Mafia

Morto all'ospedale di Parma Totò Riina

Il boss era detenuto da anni nel carcere di via Burla

10commenti

Tg Parma

Sicurezza, decoro urbano, disabilità e inclusione: i quattro delegati

2commenti

IL CASO

Ricorso accolto, non paga la Tari

3commenti

carabinieri

Sotto sequestro il campeggio di Berceto

2commenti

ECONOMIA

Froneri, i sindacati incontrano Renzi

FONTEVIVO

Sabato i funerali di Mattia Carra

1commento

Carabinieri

Inseguimento all'auto rubata

Il ladro molla la vettura e fugge a piedi

1commento

VARANO

Per i suoi 81 anni l'ingegnere si regala la "Dallara Stradale" Video

Tg Parma

Sci: domani e domenica a Schia snowpark e tapis roulant Video

Condanna

Omicidio stradale: 4 anni a Bulgarani

2commenti

GAZZAFUN

Quiz, ma voi lo sapete come si affronta una rotonda?

20commenti

OSPEDALE

Andrei e Fabi: «Ecco la nostra idea di sanità»

LUTTO

E' morta a 103 anni Luisa Bertoli la nonnina di Borgo del Correggio

sicurezza

Task force dei carabinieri in azione a Fidenza (Per esercitazione) Gallery

Fornovo

Il sindaco: paese non più sicuro. Servono maggiori controlli

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Imprenditrici e donne. Il valore aggiunto

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria Predosa», l'immutabile tradizione locale

ITALIA/MONDO

ULTIMA ORA

Allarme bomba a Milano, trovata granata

La lettera

La moglie di Brizzi: "Barricata in casa con mia figlia: è un tribunale mediatico"

2commenti

SPORT

rugby

Roselli: "Il rugby italiano sta facendo bene, occorre tempo" Video

Calciomercato

Inter, Joao Mario per arrivare a un trequartista del PSG

SOCIETA'

A macchia d'olio

Violenze, accuse (anche) a Stallone. Lui: "Falso e ridicolo"

MILANO

Berlusconi, stop al mensile da 1,4 milioni a Veronica. Lei dovrà anche restituire 60 milioni

1commento

MOTORI

NOVITA'

Nuova Bmw X3. Sa fare tutto (da sola)

MOTO

Battle of the Kings 2017, ecco la vincitrice