16°

31°

ELSA PARMA

Quale futuro per i giovani giuristi?

Quale futuro per i giovani giuristi?
Ricevi gratis le news
0

Un avvocato, Livio Cancelliere, un magistrato, il pubblico ministero Paola Dal Monte, un notaio, Federico Spotti. E tanti studenti di Giurisprudenza in una sala, a luci soffuse, dell’enoteca “Ombre rosse”: con qualche calice di “bollicine” in mano, hanno ascoltato, per oltre un’ora, da chi il mestiere lo sta esercitando, quali potrebbero essere gli sbocchi del loro percorso di studi. Gli organizzatori l’hanno chiamato, con un gioco di parole, Wine Cop (Corso di orientamento professionale), un aperitivo formativo che ben si sposa con le attività proposte dall’associazione cui appartengono Elsa sezione di Parma.

Elsa (European Law Students’ Association) è il più grande gruppo mondiale di giovani giuristi, studenti e neolaureati, e il suo obiettivo principale è quello di sanare il gap tra università e mondo del lavoro, proponendo agli associati momenti di formazione, caratterizzati dalla concretezza e dalla piacevolezza delle attività: ecco allora le simulazioni di processo e di negoziazione contrattuale, i tirocini retribuiti in Italia e all’estero, gli aperitivi di orientamento.

Dopo il benvenuto della presidente di Elsa Parma, Silvia Rigano, la parola è passata ai professionisti, che, simpaticamente, sono stati al gioco e hanno cercato ognuno di “tirare” i ragazzi dalla propria parte, dipingendo tutti il proprio mestiere come «il più bello del mondo». Per poi scendere, molto seriamente, nella descrizione di quelle che rimangono le tre strade maestre di impiego per chi ha scelto il corso di laurea in Giurisprudenza. Hanno illustrato la professione, hanno descritto le prove di concorso per accedervi, tutte particolarmente impegnative, hanno parlato delle scuole di specializzazione e del praticantato, hanno dispensato suggerimenti.

Basilare, per la sostituta procuratrice della Repubblica Dal Monte, entusiasta del suo lavoro, è «assorbire i principi fondamentali del diritto penale, civile e amministrativo: questo permette di risolvere qualsiasi tipo di quesito». Pensando sempre allo scritto del concorso, ma non solo, dice: «Occorre saper ragionare su temi giuridici e saperli argomentare in modo sintetico e chiaro, recuperando una capacità di scrittura che poi servirà nella professione sia del giudice che del pm».

Un lavoro dinamico, quello del pubblico ministero, ideale per chi è curioso: «Bisogna riuscire ad affrontare velocemente le questioni, più diverse, che vengono poste e prendere decisioni in base ai principi del diritto». La cosa più difficile per un giovane che prende funzione? «Gestire il potere, che è grande».

«Continuate a studiare, soprattutto dopo la laurea, quando la mente è ancora allenata e più fresca», consiglia l’avvocato Cancelliere. Che diffida dal prendere facili scorciatoie, possibili oggi, per aggirare l’esame di Stato. Come quella di ottenere l’abilitazione all’estero e poi tornare a esercitare in Italia, i primi tre anni iscritti in un albo speciale. Non nasconde le difficoltà determinate dalla crisi per chi sceglie la libera professione, ma, al tempo stesso, elenca le opportunità in più oggi a disposizione per chi voglia diventare principe del foro: dal praticantato ridotto a 18 mesi e, in alcuni casi, retribuito alla possibilità di sfruttare l’esperienza, preziosa, presso l’ufficio di un giudice.

Ha dovuto difendere il suo mestiere dal sospetto di essere un po’ noioso, il notaio Spotti, e c’è riuscito. «È un lavoro che può essere divertente, a contatto con le persone, di cui si cerca di capire la volontà e di risolvere problemi concreti. In questa professione il diritto che si studia nelle aule di giurisprudenza diventa molto pratico». Il notaio non si limita a firmare atti, ma ne verifica la legittimità, è «un filtro di legalità per evitare che in un futuro insorgano controversie». E incoraggia: «È un momento di ricambio generazionale, il recente concorso (che ha numero chiuso e sedi stabilite) era per 500 posti, un numero altissimo». Importante affiancare la pratica allo studio: «Solo così si può capire se è un mestiere che fa per noi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Modifiche alla viabilità in occasione delle partite del Parma

calcio

Antiterrorismo e viabilità, cambia la zona-Tardini (venerdì il "debutto") - La mappa

Posizionate le fioriere anti intrusione in centro - Video

polizia

Blitz nella notte nelle zone calde a Parma: 82 grammi di droga sequestrati, 5 espulsioni

5commenti

COLORNO

"E' morto assiderato", il piranha del canale Galasso diventa un caso giudiziario

8commenti

mercato

Matri, è il giorno della firma? Ma il Parma non molla per Ceravolo Video

opening day

Sport, italianità e lealtà: venerdì taglio del nastro della B al Tardini

Prima del match Parma-Cremonese cerimonia con giuramento dei capitani e inno nazionale

1commento

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

6commenti

IL CASO

Il laghetto di Scurano potrebbe sparire

LA STORIA

Traversetolese salva un uomo che sta annegando e lo rianima

2commenti

Fontevivo

Tre rottweiler liberi: paura in paese

1commento

via Spezia

Scoppia la gomma del bus: paura e...ritardo

2commenti

Fontevivo

Arrivano i nomadi: sgombero lampo

10commenti

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

Tendenze

Il tradimento al tempo dei social

Terremoto

I parmigiani ad Ischia: «Notte di paura»

1commento

Due colpi in poche ore

Nuova rapina ad un bancomat

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

12commenti

ITALIA/MONDO

Italia

Terrorismo, forze dell'ordine armate anche fuori servizio

danimarca

Trovato decapitato il corpo di Kim, la giornalista scomparsa sul sottomarino

SPORT

basket nba

Clamoroso scambio: Irving a Boston, Isaiah Thomas a Cleveland

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

SOCIETA'

Usa

Lo squalo attacca, panico in spiaggia

hi-tech

Twitter: l'hashtag ha 10 anni, se ne usano 125 mln al giorno

MOTORI

AUTO

Ferrari: ecco la nuova Gran Turismo V8, un omaggio a Portofino

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente