17°

30°

ambiente

GCR: "Api come sentinelle dell'inceneritore"

"Chi accetta la sfida di Koine Ambiente?"

GCR: "Api come sentinelle dell'inceneritore"
Ricevi gratis le news
1

 

COMUNICATO

Ieri mattina Koine Ambiente e Nanodiagnostics hanno organizzato, nel silenzio ovattato dei media, un convegno in cui hanno presentato un metodo di valutazione delle polveri in uscita dall'inceneritore con l'utilizzo di api.
Il titolo era “PM10 e altre polveri sottili. Le api come bioindicatori dell’inquinamento ambientale”.
Abbiamo partecipato anche noi di Gcr, ritenendo che ogni nuovo studio sulle possibile conseguenze dell'impianto di Ugozzolo sia un ottimo segnale di attenzione.
Abbiamo anche posto alcuni quesiti ai relatori.
Quale metodo allora si potrebbe applicare, a suo giudizio, per avere un'evidenza certa dell'inquinamento dovuto alle emissioni degli inceneritori?
“Stiamo mettendo a punto una nuova metodologia di indagine sul sangue umano, nei suoi singoli componenti (plasma, globuli rossi e bianchi)”
Abbiamo anche posto domande a Marco Pellecchia, biologo di Koiné Ambiente, che ha illustrato l’impiego delle api come “sentinelle” dell’inquinamento ambientale.
Il loro utilizzo è duplice.
Come bioindicatori, cioè come monitoraggio per le variazioni della mortalità dell’insetto tout court come campionatore di polveri sottili e quindi utilizzato per valutare le modificazioni della qualità dell’ambiente.
Come bioaccumulatori di inquinanti:metalli pesanti nel miele, diossine e composti volatili nella cera metalli pesanti, radionuclidi, insetticidi, acaricidi e particolato autodisperso nel corpo dell’ape.

La nostra domanda.

Come lei ritiene che la misurazione eseguita tramite l’impiego di arnie distribuite in una specifica area del territorio, dove si vuole appurare se è avvenuto un incremento delle nano polveri di metalli pesanti, possa portare all’ottenimento di una misurazione netta, cioè che non sia influenzata né dal luogo di provenienza dell’alveare né da altre sorgenti di inquinamento preesistenti (es.: autostrada)

“La vita dell’ape è spesa per i primi 21 giorni all’interno dell’arnia, svolgendo svariati servizi alla comunità e per i restanti 21 giorni come bottinatrice (raccoglitrice di polline ed acqua). Avendo una vita così breve, l’accumulo di nano polveri sul ed all’interno del corpo dell’ape (apparato digerente) è una misura univoca. Concentrando quindi la ricerca sulle nano particelle qualificanti la sorgente che ci interessa monitorare, basta una esposizione delle arnie di tre settimane, per ottenere la misura di quelle nano particelle presenti, in quella specifica area ed in quel momento”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Immanuel

    11 Dicembre @ 00.08

    Povere bestie ... certo che però a parma siamo avanti su tutto quello che riguarda l'ambiente. Dopo il nucleo di vigilanza ambientale, le api sentinelle !! Secondo me però ci si preoccupa per niente: di sporcizia e immondizia in giro non ce n'è, con la differenziata spinta la teniamo tutta in casa !!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Daria Bignardi lascia la Rai

tv

Daria Bignardi lascia la Rai

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

tribunale

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

solomon

via san leonardo

Sopralluogo nell'appartamento in cui sono state uccise Patience e Maddy Video

incidenti

Scontro tra auto e uno scooter a Fontanini: un ferito grave

morellini

"Nuova attrezzatura per la preparazione atletica del Parma" Video

TRIBUNALE

La truffa online del robot da piscina, parmigiano condannato

governo

Contrasto alla violenza sulle donne, Maestri (Pd): "Stanziati 10 milioni"

gazzareporter

"Spreco d'acqua al parco dell'Eurosia"

gazzareporter

Largo Coen: risveglio dopo la notte di raccolta rifiuti... Foto

3commenti

politica

Calvano: "Il Pd di Parma martoriato da vecchie logiche”

bocconi killer?

Via La Grola, sospetto avvelenamento di un cane

A Corcagnano

Rubati due escavatori in un cantiere

rifiuti

Agevolazioni per il compostaggio domestico: arrivano i controlli

po

Ancora senza esito le ricerche del soragnese scomparso

Asolana

Getta un mozzicone: scoppia l'incendio

3commenti

siccità

Regione: nessun rischio di razionamento dell'acqua in Emilia

Oggi incontro dell'Osservatorio per il Po

Fidenza

Addio alla «Rita» borghigiana doc

BASSA

Falchi cuculi, il loro regno targato Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

1commento

ITALIA/MONDO

londra

Charlie: i genitori chiedono di portarlo a casa

firenze

Benzina per eliminare pidocchi, bimba in condizioni critiche

3commenti

SPORT

ATLETICA

Folorunso, ai mondiali per stupire

2commenti

MOTOCROSS

Per Kiara Fontanesi weekend da dimenticare

SOCIETA'

bando

Prevenzione dei femminicidi, disponibili fondi per 10 milioni

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

MOTORI

BMW

Serie 2 Coupé e Cabrio, debutta il restyling

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori