15°

inceneritore

Iren: "Nessun materiale pericoloso in combustione"

Dopo l'allarme sul materiale radioattivo

Iren: "Nessun materiale pericoloso in combustione"
Ricevi gratis le news
5

 Iren Ambiente ha precisato  nella serata di ieri che il materiale radioattivo "bloccato dal portale di rilevazione della radioattività presente all’ingresso del termovalorizzatore di Parma è stato sottoposto – come previsto dalle procedure definite dall’autorizzazione integrata ambientale – all’analisi di esperti qualificati che hanno rinvenuto un pannolone e tovaglioli di carta intrisi di vomito".

"In entrambi i materiali – sottolinea Iren Ambiente – è stata rilevata la presenza di 'iodio 131', sostanza radioattiva utilizzata come metodo di contrasto nelle analisi radiologiche. Si è trattato quindi di rifiuti prodotti a livello domestico da persone che sono state sottoposte ad esami clinici. La relazione degli esperti qualificati è stata trasmessa agli Enti di controllo, come previsto dalle normali procedure. La presenza del portale di ricerca della radioattività garantisce che nessun materiale pericoloso possa essere messo in combustione".

La denuncia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Immanuel

    28 Dicembre @ 23.22

    Vedo commenti molto tecnici. Faccio solo una considerazione : la spiegazione mi sembra una gran "balla". Vomito radioattivo? PANNOLONE RADIOATTIVO? Nello stesso periodo su due camion diversi? Mai sentita una cosa del genere ... non so cosa sia successo (e probabilmente non lo saprò mai) ma la cosa per me è stata gravissima.

    Rispondi

  • Giovanni

    28 Dicembre @ 20.06

    Giovanni FESTA Dalla "Terra dei Fuochi" .... alla "Terra dei Fumi" .... il profitto a tutti i costi, compresa la vita! Un sistema / metodo "edonistico" che ha già dato ottimi risultati* in più parti del pianeta, Italia compresa. Riconvertire il PAI - dovrebbe - essere una priorità di tutti coloro che sono legati al territorio di Parma e provincia, politici compresi. Ma così non è - purtroppo - e non ci possono essere parole che possano cambiare la somma di questo binomio (- costi + profitto) = + morti. Commenti come questi, ancora una volta, non smuoveranno minimamente e in nessun modo le coscienze di chi può e nulla fa. Visto che, ad oggi, sono state disattese tutte quelle attenzioni - richiami - volte alla "salvaguardia dell'essere umano" .... contenute nel libro "E' L'AMORE CHE APRE GLI OCCHI" di Jorge Mario BERGOGLIO - PAPA FRANCESCO -. *Autodistruzione

    Rispondi

  • Vercingetorige

    28 Dicembre @ 19.09

    A PROPOSITO DI "CUM GRANO SALIS" , il fatto che il territorio bresciano sia "disseminato di centinaia di acciaierie e ferriere" non significa che le scorie radioattive di cromo esavalente possano essere buttate nei prati o sotto l' asfalto delle autostrade ! Autorità Sanitarie , Pubbliche Amministrazioni e Magistratura condividono la mia opinione . C' è addirittura un tratto di strada sotto sequestro in attesa di bonifica . Si vede che vogliono "soffiare sul fuoco"..... A Parma, piuttosto che il cromo esavalente , pare sia in causa lo iodio 131 , usato in radioterapia e radiodiagnostica . E' UNA SOSTANZA MOLTO PERICOLOSA TALVOLTA IMPIEGATA NEL TRATTAMENTO DELLA TIREOTOSSICOSI E DI CERTI TIPI DI CANCRO DELLA TIROIDE , MA E' ESSO STESSO CANCEROGENO E TERATOGENO. NON E' DA CONFONDERE CON LO IODIO 123 , MOLTO PIU' SICURO E COMUNEMENTE USATO PER LA SCINTIGRAFIA DELLA TIROIDE. I lettori di questo "sito" sono testimoni della strenua lotta contro il "terrorismo talebanico" che conduco da anni , in contraddittorio , in particolare , col GCR a proposito di inceneritore , ma QUESTO NON SIGNIFICA CHE IO POSSA CALDEGGIARE L' INCOSCIENZA ! MAI E POI MAI IODIO 131 DEVE TROVARSI IN CASSONETTI DI SPAZZATURA COMUNE ! E' un rifiuto speciale che va smaltito in impianti appositi , specificamente dedicati ai rifiuti ospedalieri. Ora è importante stabilire da dove proviene ,perchè , se è vero che si trovava in cassonetti di rifiuti domestici , qualcuno l' ha fatta grossa !

    Rispondi

  • Vercingetorige

    28 Dicembre @ 12.28

    MENO MALE CHE CI SONO I CONTROLLI DI IREN ALL' INGRESSO NELL' INCENERITORE ! Il materiale è stato isolato e non viene bruciato , in attesa di essere smaltito con mezzi idonei. MA E' ANGOSCIOSO PENSARE CHE LA PRODUZIONE DI RIFIUTI RADIOATTIVI CERTAMENTE NON E' COMINCIATA OGGI ! Verosimilmente data da anni . PRIMA CHE CI FOSSERO I CONTROLLI A UGOZZOLO , DOVE FINIVA QUESTA ROBA ? A Brescia ne hanno trovata nella massicciata sotto l' Autostrada "Serenissima". IL MATERIALE RADIOATTIVO DI BRESCIA E' COSTITUITO IN GRAN PARTE DA CROMO ESAVALENTE , usato in siderurgia. DA DOVE VIENE ? Il personale che lavora negli stabiiimenti in cui lo si produce è al corrente ? E' protetto in qualche modo ? MENO MALE CHE L' INCENERITORE DI UGOZZOLO HA PORTATO ALLA LUCE LA SITUAZIONE ! Certo che ,se uno è ossessionato dal dilemma "rifiutologico" se la carta che avvolge il panettone vada nel sacchettino dell' umido ,o in quello del residuo , dopo essere stata lavata , temo che , di speranze , ne abbiamo poche....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

FESTE

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

Panini & dintorni: scegli il meglio di Parma

GAZZAFUN

Il panino più buono: domani termina la seconda semifinale

Colorno: continua la mostra di Monika Bulaj sull'Afghanistan

FOTOGRAFIA

Colorno: continua la mostra di Monika Bulaj sull'Afghanistan Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La casa in classe energetica A o B? Va acquistata subito

L'ESPERTO

La casa in classe energetica A o B? Meglio acquistarla subito

di Arturo Dalla Tana*

1commento

Lealtrenotizie

Ragazza mette in fuga a schiaffi i suoi aggressori

La storia

Ragazza mette in fuga a schiaffi i suoi aggressori

FIDENZA

Non ha il biglietto del treno: aggredisce il controllore

LA MORTE DEL BOSS

Addio a Riina. E c'è chi gli rende omaggio

Adolescenti

Il bullo? Si combatte con l'ironia

A Lesignano

Nuovi lavori al centro dato alle fiamme

SISSA TRECASALI

Muore sulla pista da ballo

Cinema

Archibugi: «Ma i ragazzi non sono tutti sdraiati»

FORNOVO

Stazione in mano agli sbandati

ladri in azione

Furto alla mensa del Campus: niente pasti per studenti e dipendenti Video

protesta

Martedì anche a Parma sciopero dei taxisti (dalle 8 alle 22)

anteprima gazzetta

Il dopo terremoto a Fornovo: "Il peggio sarebbe passato"

dopo terremoto

Due torrini del Battistero danneggiati: area transennata Video

PARMA

Valigia abbandonata vicino al tribunale: arrivano i carabinieri

In seguito ai controlli sono stati trovati solo alcuni documenti

vigili del fuoco

Fiamme in un capannone industriale a Monticelli Foto

TERREMOTO

Continua lo sciame sismico: 19 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non sono segnalati danni

6commenti

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La sublime prova d'amore della mamma di Mattia

di Vittorio Testa

1commento

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

bologna

Giallo: donna morta accoltellata in casa nella zona di Igor. S'indaga a 360°

BRUXELLES

Ema ad Amsterdam, Milano beffata al sorteggio. Eba a Parigi (dopo sorteggio). Ema: cos'è (Video)

SPORT

CALCIO

Tavecchio si è dimesso con rabbia e con un "giallo": "Con un gol sarei stato un eroe". Lippi: "Scelse lui Ventura"

2commenti

Atlanta

Georgia Dome raso al suolo, in fumo 214 milioni di dollari Video

SOCIETA'

cecina

Giocatore lancia bottiglia d'acqua per stizza e colpisce una bimba. Tafferugli tra tifoserie

reali d'Inghilterra

Elisabetta e Filippo: 70 anni di matrimonio Video

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

MOTO

Energica Eva EsseEsse9, la special elettrica