19°

ambiente

Gcr: "Perchè fare la differenziata se l'inceneritore resta?"

L'associazione dopo le dichiarazioni di Profumo: "Qui solo rifiuti di Parma, altrimenti è presa in giro"

Inceneritore di Ugozzolo

Inceneritore di Ugozzolo

12

 

Riceviamo con forte perplessità e disappunto le dichiarazioni del presidente IREN Francesco Profumo inerenti gli sviluppi in città della raccolta differenziata.
Dichiarazioni che suonano come presa in giro delle associazioni, come la nostra, che si occupano da anni della questione rifiuti e di una loro gestione rispettosa della salute dell’uomo e dell’ambiente.
Parma a breve potrebbe raggiungere l’80% di raccolta differenziata, lo stesso nostro obiettivo di quando, pochi anni fa, venivamo indicati come visionari.
Nonostante questo traguardo si afferma che l’inceneritore farà comunque la sua parte nel bellissimo ciclo dei rifiuti.
Parma sarà una delle prime città italiane veramente virtuose.
Con quale premio per cittadini così collaborativi?
Questo: un grande inceneritore a pochi metri dall’autostrada e dalle principali attività agro industriali della nostra provincia.
Un inceneritore che la nostra amministrazione ha promesso di affamare, dichiarazioni condivise dalla stragrande maggioranza di chi in questi anni ha avversato il progetto del PAI di Ugozzolo. Leggendo le dichiarazioni di Profumo invece tutti sembrano pronti ad aprire le porte di Ugozzolo a rifiuti provenienti da fuori provincia.
Dove sono finite le promesse fatte dall'amministrazione provinciale, presidente Bernazzoli e assessore Castellani, da quella comunale precedente, che avevano scritto entrambe nero su bianco nelle prescrizioni all’autorizzazione dell’impianto, che mai si sarebbero accettati rifiuti da fuori provincia?
In questo Bel Paese un giorno si afferma una cosa e il giorno dopo il contrario.
Dobbiamo desumere che dopo che i parmigiani si saranno rimboccati le maniche per fare una raccolta differenziata di qualità, dopo che l’amministrazione avrà raggiunto l’obiettivo di portare la raccolta all’80%, ci dovremo tenere un inceneritore alla massima potenza che invece volevamo affamare?

GCR pretende che questo non avvenga, che siano rispettate le prescrizioni, che si divida la gestione della raccolta differenziata dallo smaltimento.

Si smetta di prendere in giro la buona fede della gente.

Che potrebbe anche decidere di smettere di essere virtuosa, se il loro gesto non servisse a ridurre l'inquinamento del camino di Ugozzolo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • salamandra

    23 Dicembre @ 13.38

    Io ho la raccolta mercoledì ma è stata anticipata a domenica (!) come da calendario. Anche la prossima verrà anticipata visto che cadrà l'1. Ma chi scrive qui ha letto il calendario che è arrivato a tutti con i bidoncini o sacchetti? Quando il giorno di raccolta cade in un giorno di festa questa viene spostata (o almeno è così al Lubiana.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    23 Dicembre @ 12.05

    MI PERMETTO DI CONSIGLIARVI DI NON MANGIARE , ALLA VIGILIA O A NATALE , ROBA CHE PUZZA , PERCHE' , SE AVETE LA RACCOLTA DI MERCOLEDI' , DOVRETE TENERVELA IN SALOTTO PER TRE SETTIMANE ( SE NON NEVICA , ALTRIMENTI NE PARLIAMO A PRIMAVERA ) . Molto più fortunati quelli che hanno la raccolta di giovedì , perchè dovranno tenersela sotto il letto solo per quindici giorni. Vi rendete conto che una sciagurata aberrazione di questo genere non l' ha fatta mio zio Sebastiano , che è analfabeta e fa il pastore sulla Sila , ma un ASSESSORE DEL COMUNE DI PARMA , in quota GCR , che voi avete eletto , nonostante tutti gli avvertimenti ?

    Rispondi

  • Immanuel

    23 Dicembre @ 10.44

    A proposito di differenziata, questa mattina via D'Azeglio era un tripudio di immondizia per le strade tra carta organico e residuo (e qualche sacco "sospetto" sparso qua e la). Io sono passato in macchina con la mia euro quattro che fa schifo dal tanto che inquina e ho contato 7 camioncini per la via che raccoglievano (con i motori e compressori accesi che procedono 2 metri alla volta, ma emettono profumo di violette dallo scarico). Uno spettacolo ... consiglio Folli, il Sindaco e i dirigenti dell'Iren di perdere 5 minuti alla mattina e di venirlo a vedere, non possono lasciarselo scappare ....

    Rispondi

  • Immanuel

    22 Dicembre @ 23.26

    A proposito di differenziata, questa sera nel mio borghetto ci sono 12 sacchi dell'immondizia buttati sul marciapiede. Per Folli : "in Oltretorrente, tutto sotto controllo" !!! Ma non si vergognerà neanche un pochino per quello che ci tocca subire?

    Rispondi

  • bichouk

    22 Dicembre @ 21.37

    Per il postista delle 18.59: mi sembra molto ingiusto prendersela con i parmigiani per la gestione dei rifiuti campana. Sembra che per non vedere la trave nell'occhio che è la camorra bisogna prendersela con la pagliuzza. Poi mi chiedo:se i signori campani disprezzano Parma a tal punto da additarla come causa delle loro sciagure perché poi si trasferiscono qui?il mondo è grande e vivere in un luogo che si odia deve essere veramente umiliante

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il terrore e la città bloccata: il video di un parmigiano a Londra

LONDRA

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni

Lealtrenotizie

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

4commenti

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

CROCETTA

Via Emilia Ovest, cinese 25enne investita. Non è in pericolo

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Fiere di Parma

MecSpe, il cuore del salone è l'Industria 4.0

Droga

San Leonardo ostaggio dei pusher: ecco come funziona "il rito"

16commenti

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

2commenti

tg parma

Giornate del Fai: 3 tappe per celebrare la storia parmense Video

Via Imbriani

Vende 1.600 dosi in pochi mesi: condannato a 4 anni

Controlli

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria Foto

Stupefacenti anche nel parco Falcone e Borsellino

3commenti

Carcere

Pagliari interroga il Governo: "Serve un direttore a tempo pieno"

Il senatore replica alle accuse del sindaco

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

1commento

I FUNERALI

L'addio a Fadda. «Giovanni adesso è insieme a Dio»

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

MILANO

"Ho rotto il femore a un'anziana per allenarmi": primario accusato di lesioni

1commento

terrorismo

Londra, l'attentatore si chiamava Khalid Massood

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

Formula 1

Vettel: "Mai guidata una F1 più veloce"

lega pro

Parma, Lucarelli: "Crediamo nella B". Domani ritiro anticipato Video

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»