19°

Rifiuti

Gcr: "Inceneritore, primo sforamento dei limiti di legge nella linea1

Il gestore: "Riduzione della combustione per un blackout temporaneo"

Gcr: "Inceneritore, primo sforamento dei limiti di legge nella linea1

La tabella di Iren Ambiente diffusa dall'associazione Gcr

12

Per un giorno nelle emissioni dell'inceneritore è stato registrato uno "sforamento" di uno dei limiti di legge. Lo dice l'associazione Gcr, che spiega: il 19 febbraio i livelli di monossido di carbonio sono stati più alti del dovuto nella linea 1. La spiegazione di Iren Ambiente: un problema temporaneo dovuto a un blackout elettrico. 

Ecco la nota di Gcr:

Lo scorso 19 febbraio la linea di incenerimento numero 1 dell'inceneritore di Parma, dedicata ai rifiuti urbani, ha prodotto uno sforamento dei limiti di legge. Si tratta del livello di emissione del monossido di carbonio, che ha raggiunto i 66,195 microgrammi contro i 50 consentiti dai limiti di legge. 

Il gestore commenta lo sforamento indicando un problema occorso all'impianto elettrico. “I dati di CO della linea 1 presentano valori elevati a causa di un blackout elettrico che ha prodotto una temporanea riduzione delle prestazioni di combustione che, in questa fase di esercizio provvisorio, ha consentito di verificare gli automatismi in condizioni di stress dell'impianto. Le emissioni di CO rilevate anche in queste condizioni, sono paragonabili alle emissioni di 30 veicoli in marcia per 90 chilometri”.

Massima attenzione quindi a rassicurare la cittadinanza. Dal 18 febbraio l'inceneritore ha ripreso l'attività avviando entrambe le linee di incenerimento, da 65mila tonnellate di rifiuti / anno. Ogni ora dal camino di Ugozzolo escono 144mila metri cubi di fumi derivanti dalla combustione, valore che a regime avrà una “costanza” di emissione visto che l'impianto opera 24 ore al giorno per 8mila ore l'anno. 
Si è ancora in attesa del passaggio dell'impianto all'esercizio definitivo dopo un periodo di avvio “provvisorio” che ormai dura da ben oltre 6 mesi.
Dal 28 agosto, data di avvio dell'impianto, l'inceneritore ha lavorato a circa un terzo delle sue capacità, con una linea quasi sempre spenta e qualche volta anche con l'intero impianto spento e alimentato a gas metano come ad esempio nel periodo di Natale.
Il Paip di Parma manca ancora del teleriscaldamento, che doveva essere collegato al suo avvio.
In questi giorni è forte lo scontro sul piano regionale rifiuti che apre le porte degli impianti di incenerimento dell'Emilia-Romagna a rifiuti provenienti da altri territori, fatto che smentirebbe le rassicurazioni degli amministratori locali, la Provincia, che da sempre sostengono la provenienza solo nostrane del Cdr.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Hecks

    05 Marzo @ 20.03

    La linea quasi sempre spenta è una boutade del comitato... basta andare a vedere la fonte originale della tabella giornaliera raccattata dal GCR sulle emissioni della linea uno... (ovvero Iren: http://paip.irenambiente.it/EmissioniInContinuo.aspx ci sono dati delle due linee sin dall'inizio dell'esercizio provvisorio). Stupirsi del fatto che "l'inceneritore ha lavorato a circa un terzo delle sue capacità, con una linea quasi sempre spenta e qualche volta anche con l'intero impianto spento e alimentato a gas metano" (ma che strano!) è l'ennesima conferma che il GCR non ha la minima idea di cosa sia un inceneritore e di come funzioni l'esercizio provvisorio dello stesso. Ti ringrazio, ma per sapere come funziona un inceneritore non ho bisogno di leggere l'autorizzazione del PAI di Parma.

    Rispondi

  • Maurizio

    05 Marzo @ 18.10

    Hecks, nessuno lo dice è una mia supposizione, qui si parla di linea quasi sempre spenta ed è diverso dal dire che le due linee vanno alternativamente, sarebbe da capire se la cosa è effettivamente vera o è la solita boutade del comitato. Per come deve funzionare il pai di parma ti consiglio di andarti a leggere l'autorizzazione....

    Rispondi

  • Hecks

    05 Marzo @ 15.41

    @Maurizio: ma chi lo dice che si sta testando l'impianto in modo superficiale? Di solito nel periodo di esercizio provvisorio (periodo che dura qualche mese), negli inceneritori con più linee, è tutt'altro che anormale che le suddette funzionino alternativamente... per tot giorni ne funziona una, per tot giorni ne funziona un'altra... Una funziona mentre sull'altra magari si fanno gli interventi del caso. Nel periodo di controllo si testa l'impianto e si alternano periodi di accensione e spegnimento... cosa che accade in qualsiasi inceneritore... altro che la marcia nel periodo di controllo deve essere continuativa. Boh!

    Rispondi

  • Maurizio

    05 Marzo @ 11.00

    Hecks la domanda era un'altra, ci sono due linee, perchè allora una è quasi sempre spenta? Chi lavora nel settore sa bene che in genere la marcia nel periodo di controllo dev'essere continuativa, perchè una linea è quasi sempre spenta? Testiamo l'impianto in modo superficiale e poi quando lo attiviamo completamente poi scopriamo che c'è qualche problema, cosa facciamo?

    Rispondi

  • Hecks

    05 Marzo @ 08.35

    @ Maurizio: che domanda... l'esercizio provvisorio serve a testare l'impianto... è scontato che durante l'esercizio provvisorio l'impianto non funzioni a pieno regime.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano

gossip

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano Foto

3commenti

caclio donne

spagna

Le ragazze che fanno la storia: hanno stravinto il campionato dei maschi

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Gli amici sotto choc per la morte di Andrea: "Endurista dal cuore generoso"

INCIDENTE

Gli amici sotto choc per la morte di Andrea: "Endurista dal cuore generoso"

lega pro

Parma, basta scherzi: a Teramo bisogna svoltare Probabili formazioni

Diretta Tv Parma (17.30) e il live sul nostro sito

politica

Primarie Pd: in Emilia alle 12 avevano votano in 100.450. Parma: le foto dai seggi

musica e cultura

A Parma l'opera scende in piazza (per riqualificare l'Oltretorrente)

L'idea di una soprano islandese

roccabianca

Ritrovato il 50enne scomparso: era al Pronto soccorso

sorbolo

Filmate le gare in scooter a mezzanotte. Il sindaco: "Ora convochiamo i genitori" Video

1commento

elezioni

Ecco la nuova squadra di Pizzarotti

2commenti

Via Volturno

Nuova spaccata in una panetteria

l'agenda

Una domenica tra castelli, Cantamaggio e golosità on the road

Laminam

Incontro tra cittadini e Comitato «L'aria del Borgo»

gazzareporter

Borgo Guazzo, cronache dalla discarica.....

Traversetolo

Il sindaco sposta il comizio del 1°Maggio: il Pd insorge

1commento

parma

Primarie del Pd: istruzioni per poter votare

Dalle 8 alle 20

1commento

Ragazzola

Un comitato per «proteggere» il ponte sul Po

Lutto

Addio a Corradi, il «biciclettaio» di via D'Azeglio

controlli

Autovelox e autodetector: la "mappa" della settimana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Perché ci sono sempre meno preti

EDITORIALE

Gli assassini impuniti e lo Stato impotente

di Paola Guatelli

3commenti

ITALIA/MONDO

Economia

Chiusa un'impresa su due nei primi 5 anni Video

udine

Infermiera fingeva di vaccinare i bimbi: già verificati 60 casi di non "copertura"

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

Caravan, i 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

motori

F1: in Russia vince la Mercedes di Bottas. Ferrari 2a con Vettel

storie di ex

Ancelotti Re d'Europa: scudetto anche in Germania (col Bayern)

MOTORI

Economia

E' Fiesta l'auto piu' venduta d'Europa Video

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche

1commento