12°

25°

DIFFERENZIATA

Rifiuti esposti in modo non corretto: staccate 38 multe

Il bilancio dei controlli in 89 strade dei quartieri coinvolti. Folli: “Avanti con la repressione dei comportamenti incivili”

Rifiuti esposti in modo non corretto: staccate 38 multe
19

 

"Proseguono i controlli settimanali effettuati dagli ispettori ambientali, congiuntamente con Iren, sull’errata esposizione dei rifiuti nei quartieri raggiunti nei mesi scorsi dalla raccolta differenziata spinta, ovvero nella zona Lubiana-San Lazzaro, in quella Montanara, nel Centro Storico e in Oltretorrente". A dirlo è una nota del Comune che dà conto di due mesi abbondanti di controlli, "in varie giornate e in differenti orari, hanno riportato un totale di 89 strade interessate da una errata esposizione di rifiuti, con un picco di 26 nella zona del Centro Storico nell’ultimo periodo". E le sanzioni elevate, in totale, sono state 38.

“La raccolta differenziata spinta applicata a Parma – afferma l’assessore Gabriele Folli - sta fornendo risultati eccellenti per cui i cittadini di Parma possono sentirsi giustamente orgogliosi (superato il 60% di raccolta differenziata a gennaio). Vi sono come prevedibile ancora parecchi comportamenti incivili che non possono essere assolutamente tollerati ed è per questo che continueremo a reprimerli potenziando sempre più le forze e i mezzi dedicati al controllo”
“Di pari passo – precisa Folli - continuiamo ad utilizzare tutti i canali possibili per informare i cittadini sulle corrette modalità di conferimento dei rifiuti. Iniziativa recente un incontro avuto con Acer e i tecnici di Comune ed Iren volto a programmare incontri con gli amministratori e modalità di informazione ai circa 4.200 inquilini dei condomini Acer.”

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    07 Maggio @ 13.34

    ...Folli....a quando la repressione dei cervelli morti?

    Rispondi

  • Maurizio

    10 Marzo @ 19.33

    Francesco, tra i motivi per cui è stata messa la tessera vi è anche il fatto che prima le aziende portavano poco alla volta grandi quantità di rifiuti ingombranti che venivano ritirate gratuitamente da iren e per lo smaltimento iren aveva un costo, si pensi solo ad un negozio di elettrodomestici che porta tutti i rifiuti ingombranti gratuitamente alle aziende di rifiuti, elettrodomesitici che poi devono essere dati dietro pagamento da parte di iren ad aziende specializzate. Ricordiamo poi che già noi paghiamo i costi di smaltimento di un elettrodomestico quando lo acquistiamo quindi la spesa di smaltimento il negoziante l'ha già incamerata.

    Rispondi

  • Francesco

    10 Marzo @ 18.24

    Ma perchè questa amministrazione non dimostra lo stesso impegno nel garantire la sicurezza dei cittadini? Ma è possibile che questo assessore non legga le critiche e non esca a parlare con la gente? E' un caso che da quando è iniziata la raccolta differenziata spinta si sono moltiplicate le discariche abusive? Perchè deve essere necessario una tessera per accedere ai centri di raccolta dei rifiuti ingombranti? Se l'accesso a questi centri fosse senza tessera e semplicemente controllato da dipendenti IREN (come era alcuni anni fa) sono convinto che le discariche abusive sparirebbero.

    Rispondi

  • Immanuel

    10 Marzo @ 15.51

    Grazie Tio Orazio !! Quindi abbiamo davvero i guardiani del rudo? Allora fra un po' arriverà anche la famosa e ventilata task force ... gli agenti speciali !!! Scherzi a parte, speravo non fosse vero ... non è mai stato mandato nessuno a controllare i bivacchi o le pisciate negli angoli più o meno nascosti ... e adesso scopro che mandano in giro i vigili a controllare i sacchetti se sono messi bene e nel giorno giusto ... secondo me è una cosa vergognosa. E tutto per riempire di soldi Iren, perché alla fine di questo importa. Non mi vengano a dire che interessa l'ambiente ... avete notato ad esempio quanto inquinano nei borghi del centro i mezzi per la raccolta? Provate a passarci vicino mentre raccolgono fermi vicino a una qualche porta e aprite i polmoni (o aprite la porta se ci abitate) ... oppure passateci con una carrozzina se ne avete il coraggio ....

    Rispondi

  • elena

    10 Marzo @ 13.02

    Abito nella periferia della città e abbiamo iniziato la raccolta differenziata da alcuni anni. Non abitando in centro non conosco tutte le difficoltà dei residenti a parte quelle ovvie. Vorrei però dire ad Iren e al nostro sindaco, visto che il termovalorizzatore è funzionante e visto che Iren e il comune ricavano un guadagno dai nostri rifiuti (produzione di energia e vendita dei riciclabili) non solo non dovrebbero farci pagare la tassa rifiuti ma dovrebbero dividere con i cittadini i loro introiti. Così facendo la raccolta differenziata arriverebbe al 100% in un battibaleno.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Il video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Parma? La Jolie si consola con Johnny Depp...

GOSSIP

Parma? La Jolie si consola con Johnny Depp...

Le ritrovate

L'INDISCRETO

Gossip, la Top 5: le "ritrovate"

Cagnotto, matrimonio da favola

Gossip Sportivo

Cagnotto, matrimonio da favola

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La Gazzetta lancia una sottoscrizione con Cariparma

TERREMOTO

La sottoscrizione della Gazzetta con Cariparma

2commenti

Lealtrenotizie

Corsie preferenziali

Parma

Corsie preferenziali sul Lungoparma: si parte con le nuove regole

Rivalità

Parma meglio delle città vicine? È polemica

Criminalità

Rincasa dopo la messa: scippata

Furto

I ladri del sabato sera

Lutto

Aleotti, per due anni mangiò bucce di patata

Mangiacinema

Un premio per Vanzina

Fidenza

Parcheggi: i più economici della provincia

QUATTRO CASTELLA

Agricoltore investe col trattore e uccide il figlio di 8 anni

La disgrazia in un fondo nel reggiano. Indagano i carabinieri

1commento

Fontevivo

Restori, il geometra più longevo d'Italia

IL SONDAGGIO

Parma, il 3-5-2 è il modulo vincente?

borbone parma

In Duomo il battesimo del Principe Carlo Enrico Le foto

C'era anche il re d'Olanda, uno dei padrini

10commenti

festa

San Ruffino: è festa per Giulia, campionessa della porta accanto Foto

stessa posa, stesso luogo

Oggi come ieri: sorrisi e nostalgia Gallery Inviateci le vostre foto

1commento

Passo di Fugicchia

Escursionista colta da malore in quota

Raggiunta dal Soccorso Alpino e trasportata in ospedale in elicottero

polemica

Pizzarotti: "Parma non è ordinata? Provate Piacenza o Reggio..."

35commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Rivoluzionari con le cose degli altri

EDITORIALE

L'Italia che dice no «perché siamo incapaci»

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

Svizzera

Il Canton Ticino "respinge" i frontalieri italiani

TERREMOTO

Amatrice, gatto salvato dopo 32 giorni

SOCIETA'

hi-tech

Google sfida WhatsApp con Allo

Parma

"Mangia come scrivi": la serata "Alice's Restaurant" dedicata a cibo e rock Foto

SPORT

Basket

Show Olimpia, Supercoppa biancorossa

400 metri ostacoli

Folorunso, un nuovo acuto: vittoria e primato personale

MOTORI

ANTEPRIMA

Opel, la Karl
diventa Rocks

IL TEST

Kia cee'd,
che sorpresa
il tre cilindri