10°

DIFFERENZIATA

Rifiuti esposti in modo non corretto: staccate 38 multe

Il bilancio dei controlli in 89 strade dei quartieri coinvolti. Folli: “Avanti con la repressione dei comportamenti incivili”

Rifiuti esposti in modo non corretto: staccate 38 multe
19

 

"Proseguono i controlli settimanali effettuati dagli ispettori ambientali, congiuntamente con Iren, sull’errata esposizione dei rifiuti nei quartieri raggiunti nei mesi scorsi dalla raccolta differenziata spinta, ovvero nella zona Lubiana-San Lazzaro, in quella Montanara, nel Centro Storico e in Oltretorrente". A dirlo è una nota del Comune che dà conto di due mesi abbondanti di controlli, "in varie giornate e in differenti orari, hanno riportato un totale di 89 strade interessate da una errata esposizione di rifiuti, con un picco di 26 nella zona del Centro Storico nell’ultimo periodo". E le sanzioni elevate, in totale, sono state 38.

“La raccolta differenziata spinta applicata a Parma – afferma l’assessore Gabriele Folli - sta fornendo risultati eccellenti per cui i cittadini di Parma possono sentirsi giustamente orgogliosi (superato il 60% di raccolta differenziata a gennaio). Vi sono come prevedibile ancora parecchi comportamenti incivili che non possono essere assolutamente tollerati ed è per questo che continueremo a reprimerli potenziando sempre più le forze e i mezzi dedicati al controllo”
“Di pari passo – precisa Folli - continuiamo ad utilizzare tutti i canali possibili per informare i cittadini sulle corrette modalità di conferimento dei rifiuti. Iniziativa recente un incontro avuto con Acer e i tecnici di Comune ed Iren volto a programmare incontri con gli amministratori e modalità di informazione ai circa 4.200 inquilini dei condomini Acer.”

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    07 Maggio @ 13.34

    ...Folli....a quando la repressione dei cervelli morti?

    Rispondi

  • Maurizio

    10 Marzo @ 19.33

    Francesco, tra i motivi per cui è stata messa la tessera vi è anche il fatto che prima le aziende portavano poco alla volta grandi quantità di rifiuti ingombranti che venivano ritirate gratuitamente da iren e per lo smaltimento iren aveva un costo, si pensi solo ad un negozio di elettrodomestici che porta tutti i rifiuti ingombranti gratuitamente alle aziende di rifiuti, elettrodomesitici che poi devono essere dati dietro pagamento da parte di iren ad aziende specializzate. Ricordiamo poi che già noi paghiamo i costi di smaltimento di un elettrodomestico quando lo acquistiamo quindi la spesa di smaltimento il negoziante l'ha già incamerata.

    Rispondi

  • Francesco

    10 Marzo @ 18.24

    Ma perchè questa amministrazione non dimostra lo stesso impegno nel garantire la sicurezza dei cittadini? Ma è possibile che questo assessore non legga le critiche e non esca a parlare con la gente? E' un caso che da quando è iniziata la raccolta differenziata spinta si sono moltiplicate le discariche abusive? Perchè deve essere necessario una tessera per accedere ai centri di raccolta dei rifiuti ingombranti? Se l'accesso a questi centri fosse senza tessera e semplicemente controllato da dipendenti IREN (come era alcuni anni fa) sono convinto che le discariche abusive sparirebbero.

    Rispondi

  • Immanuel

    10 Marzo @ 15.51

    Grazie Tio Orazio !! Quindi abbiamo davvero i guardiani del rudo? Allora fra un po' arriverà anche la famosa e ventilata task force ... gli agenti speciali !!! Scherzi a parte, speravo non fosse vero ... non è mai stato mandato nessuno a controllare i bivacchi o le pisciate negli angoli più o meno nascosti ... e adesso scopro che mandano in giro i vigili a controllare i sacchetti se sono messi bene e nel giorno giusto ... secondo me è una cosa vergognosa. E tutto per riempire di soldi Iren, perché alla fine di questo importa. Non mi vengano a dire che interessa l'ambiente ... avete notato ad esempio quanto inquinano nei borghi del centro i mezzi per la raccolta? Provate a passarci vicino mentre raccolgono fermi vicino a una qualche porta e aprite i polmoni (o aprite la porta se ci abitate) ... oppure passateci con una carrozzina se ne avete il coraggio ....

    Rispondi

  • elena

    10 Marzo @ 13.02

    Abito nella periferia della città e abbiamo iniziato la raccolta differenziata da alcuni anni. Non abitando in centro non conosco tutte le difficoltà dei residenti a parte quelle ovvie. Vorrei però dire ad Iren e al nostro sindaco, visto che il termovalorizzatore è funzionante e visto che Iren e il comune ricavano un guadagno dai nostri rifiuti (produzione di energia e vendita dei riciclabili) non solo non dovrebbero farci pagare la tassa rifiuti ma dovrebbero dividere con i cittadini i loro introiti. Così facendo la raccolta differenziata arriverebbe al 100% in un battibaleno.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Josè Carrerascompie 70 anni

IL GRANDE TENORE

Josè Carreras compie 70 anni

 Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini

NATALE

Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini Foto

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 19 al voto il 63,34 % dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

Questa sera dalle 23 sul sito exit poll, spoglio e proiezioni

lega pro

La Reggiana (Pordenone e Venezia) prende il largo

Granata, friulani e veneti: successi importanti

polfer

Nel reggiseno 17 dosi di cocaina: arrestata

4commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

Carabinieri

Quando la vendita dell'iPhone è una truffa

3commenti

Salsomaggiore

"Lorenzo, un ragazzo speciale"

Domani alle 15 il funerale

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

via chiavari

Santa Barbara: i vigili del fuoco festeggiano con i bambini Foto

3737 interventi in un anno

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

6commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

3commenti

gran bretagna

Gli automobilisti killer al telefonino rischieranno l'ergastolo

WEEKEND

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

Calciomercato

Cinque curiosità su Roberto D'Aversa

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SOCIETA'

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

9commenti