20°

35°

Turismo

Crescono i viaggi d'affari. Ma a prezzi più bassi

Un viaggio d'affari oggi costa il 30% meno del 2006

Crescono i viaggi d'affari. Ma a prezzi più bassi
Ricevi gratis le news
0

 Tra gennaio 2006 e gennaio 2013 i prezzi nel settore trasporti sono cresciuti del 32%, molto più velocemente del tasso d’inflazione (+18,5), mentre nel comparto dei viaggi d’affari si è registrata una diminuzione del 29%.
E' quanto emerge dalla Business Travel Survey 2013 di Uvet American Express, società del gruppo Uvet specializzata nella gestione dei viaggi d’affari, che ha anticipato alcuni temi dell’undicesima edizione del BizTravel Forum (in programma il 26
e 27 novembre a Fiera Milano City), l’evento di riferimento in Italia per la mobilità, gli eventi e il turismo organizzato.
"Il fatto che oggi un viaggio d’affari costa il 30% in meno rispetto al 2006 – spiega Luca Patanè, presidente del gruppo Uvet, polo distributivo del turismo con un giro d’affari di 2,2
miliardi di euro – ha ricadute positive sull'economia italiana. Le imprese spendono meno con effetti benefici sui loro conti economici, aumentando quindi le possibilità competitive grazie ai costi variabili legati alla produzione di beni e servizi. Possiamo dire – prosegue Patanè – che i viaggi d’affari sono un settore che produce competitività economica fornendo un servizio che migliora nel tempo a un prezzo che diminuisce nel tempo. I dati in nostro possesso dimostrano come sia possibile disporre di servizi di viaggi per lavoro a prezzi che in modo costante sono inferiori rispetto all’inflazione".
I fattori che hanno determinato la riduzione dei costi delle trasferte di lavoro sono rintracciabili da un lato nella liberalizzazione del mercato con l’ingresso delle compagnie low cost piuttosto che con la concorrenza nell’alta velocità ferroviaria sulle tratte più battute da chi si sposta per lavoro, e dall’altro lato nella gestione professionale delle travel company, che riescono a individuare e proporre le soluzioni più convenienti.
"La gestione professionale dei viaggi d’affari – conclude il presidente di Uvet Luca Patnè – potrebbe contribuire alla spending review nel settore della pubblica amministrazione. Si pensi a quanto si risparmierebbe se la gestione di tutte le trasferte nella p.a. fosse gestita secondo criteri di efficienza ed economicità".
Al tempo stesso, le imprese italiane cercano nuove opportunità di mercato all’estero, come testimonia l’incremento delle trasferte di lavoro nei primi nove mesi del 2013, +4% rispetto allo stesso periodo del 2012.
Tra gennaio 2006 e gennaio 2013 i prezzi nel settore trasporti sono cresciuti del 32%, molto più velocemente del tasso d’inflazione (+18,5), mentre nel comparto dei viaggi d’affari si è registrata una diminuzione del 29%.
E' quanto emerge dalla Business Travel Survey 2013 di Uvet American Express, società del gruppo Uvet specializzata nella gestione dei viaggi d’affari, che ha anticipato alcuni temi dell’undicesima edizione del BizTravel Forum (svoltasi il 26 e 27 novembre a Fiera Milano City), l’evento di riferimento in Italia per la mobilità, gli eventi e il turismo organizzato.
"Il fatto che oggi un viaggio d’affari costa il 30% in meno rispetto al 2006 – spiega Luca Patanè, presidente del gruppo Uvet, polo distributivo del turismo con un giro d’affari di 2,2miliardi di euro – ha ricadute positive sull'economia italiana. Le imprese spendono meno con effetti benefici sui loro conti economici, aumentando quindi le possibilità competitive grazie ai costi variabili legati alla produzione di beni e servizi. Possiamo dire – prosegue Patanè – che i viaggi d’affari sono un settore che produce competitività economica fornendo un servizio che migliora nel tempo a un prezzo che diminuisce nel tempo. I dati in nostro possesso dimostrano come sia possibile disporre di servizi di viaggi per lavoro a prezzi che in modo costante sono inferiori rispetto all’inflazione".
I fattori che hanno determinato la riduzione dei costi delle trasferte di lavoro sono rintracciabili da un lato nella liberalizzazione del mercato con l’ingresso delle compagnie low cost piuttosto che con la concorrenza nell’alta velocità ferroviaria sulle tratte più battute da chi si sposta per lavoro, e dall’altro lato nella gestione professionale delle travel company, che riescono a individuare e proporre le soluzioni più convenienti.
"La gestione professionale dei viaggi d’affari – conclude il presidente di Uvet Luca Patnè – potrebbe contribuire alla spending review nel settore della pubblica amministrazione. Si pensi a quanto si risparmierebbe se la gestione di tutte le trasferte nella p.a. fosse gestita secondo criteri di efficienza ed economicità".
Al tempo stesso, le imprese italiane cercano nuove opportunità di mercato all’estero, come testimonia l’incremento delle trasferte di lavoro nei primi nove mesi del 2013, +4% rispetto allo stesso periodo del 2012.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sorbolo: il girone dei golosi Foto

Era qui la festa

Sorbolo: facce da... girone dei golosi Foto

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

NEW YORK

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Solomon incontra il papà: "Non volevo ucciderle"

Delitto San Leonardo

Solomon incontra il papà: "Non volevo ucciderle"

2commenti

Accoglienza

Profughi, ecco la giornata tipo

1commento

Varsi

Colto da malore, grave il sindaco Aramini

Scurano

Il camionista: «Così ho evitato una tragedia»

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

Lesignano

Migranti nell'ex caseificio a Mulazzano: il sindaco minaccia le dimissioni

Giorgio Cavatorta ha scritto al ministro dell'Interno

5commenti

Felino

Soldi nelle slot invece che ai figli: condannato

1commento

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

1commento

parma calcio

I 40 anni di capitan Lucarelli: speciale Gazzetta Video

Personaggi

Dal Crazy Horse alla laurea

1commento

CAMPIONI

Emanuele, Filippo e Matteo, i ragazzini d'oro

Delitto

Papà Fred si racconta: tra il dolore infinito e la forza dell'amore

7commenti

natura

Mamme d'Appennino: la volpe allatta i suoi cuccioli Video

1commento

ParmENSE

In arrivo il caldo record, fiume Po sempre più in basso Video

Guardia di Finanza

Fa sparire 135mila euro destinati ai creditori: nei guai imprenditore parmense

1commento

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

Milano

Avvocatessa accoltellata in studio: è grave

GIALLO

Molotov contro centro migranti a Modena

SPORT

parma calcio

Qui Pinzolo: la foto-cronaca del primo giorno di allenamenti

PARMA CALCIO

Luca Siligardi, nuovo bomber: "Bel gruppo. La serie B? Imprevedibile" Video

SOCIETA'

l'emendamento

Cellulare alla guida: ritiro immediato della patente fino a 6 mesi

11commenti

telefono azzurro

Telefono e social, i bambini "inchiodano" gli adulti Video

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

TOYOTA

Yaris GRMN, dal Nurburgring la Yaris più potente di sempre