21°

Fuoriporta

Ultimo weekend di Fotofestival a Montecchio con mercatino e tre mostre

Presepi fra Piacenza, Reggio e Cremona. E a Bologna si va alla scoperta degli Etruschi

Ultimo weekend di Fotofestival a Montecchio con mercatino e tre mostre

Filippo Reviati è iscritto al circolo fotografico Brozzi di Traversetolo ed espone a Montecchio

0

Tutti gli appuntamenti del weekend nel Parmense sono sulla Gazzetta di Parma in edicola ogni sabato. Per chi volesse qualche suggerimento su eventi nelle province vicine, ecco alcune segnalazioni di questa settimana: 

Chiude domenica 12 gennaio a Montecchio Emilia il 31° Fotofestival, la rassegna di mostre fotografiche organizzata dal Circolo Fotografico Cinefotoclub Montecchio con la collaborazione del Comune, nel castello medievale del paese della Val d'Enza. Anche quest’anno, la giornata conclusiva dell’iniziativa ospiterà due eventi a tema fotografico, di grande richiamo per gli appassionati e i curiosi: nel cortile interno e a al primo piano del castello medievale, dalle 8,30 alle 18,30, il meeting di presentazione delle ultime apparecchiature fotografiche realizzate dalle aziende Olympus, Nikon e Panasonic-Pentax e, in contemporanea, nella “nuova” sede del Centro sportivo “L.Notari” (vicina alla Rocca e facilmente raggiungibile a piedi) si svolgerà la mostra-mercato del materiale fotografico usato e d’epoca. Gli espositori saranno circa 40 da tutta Italia con macchine fotografiche e relativi obiettivi, accessori, libri fotografici, attrezzature per la stampa d'immagini fotografiche, proiettori per diapositive. Alcuni espositori effettuano anche acquisti e permute di materiale fotografico. 

Sono questi, quindi, gli ultimi giorni per visitare le importanti mostre fotografiche, che principalmente caratterizzano il Fotofestival. “ECHI-Emigranti marchigiani in Argentina”, nel cortile interno e nelle sale ad esso adiacenti del castello, è uno degli ultimi lavori di Giovanni Marrozzini, uno dei giovani fotografi italiani più affermati.

Nel marzo del 2007 Marrozzini parte per l’Argentina alla ricerca di quanti nel corso del tempo avevano lasciato Fermo, nelle Marche, per costruirsi una nuova vita al di là dell’Atlantico. Un viaggio, il suo, di trentamila chilometri in tre mesi e mezzo, in aereo, in autobus, in auto. Un viaggio ritmato dagli incontri, dalle storie personali, con l’intento di mettere in relazione il vissuto dei suoi interlocutori con il fenomeno migratorio.

La mostra “I luoghi dell’oblio” di Filippo Reviati, all’interno della Sala della Rocca, ci parla di luoghi che l’uomo ha pensato, costruito, vissuto e infine abbandonato; luoghi che condividono un comune destino: quello di non avere retto il ritmo del cambiamento, della trasformazione che mutate esigenze possono imporre alle costruzioni per restare fruibili e vive. L’autore, per aumentare ancor più il senso di straniamento che questi luoghi producono sull’osservatore, utilizza una nuova tecnica di elaborazione digitale delle immagini, che sarà certamente fonte di discussione e arricchimento per i visitatori della mostra e per gli appassionati di fotografia, che potranno discuterne con Reviati nell'incontro pubblico che si svolgerà martedì 14 gennaio, alle 21.30, nella stessa Sala della Rocca.

La terza mostra, collocata all’interno della Sala dei Gravi e della Torre del Castello dal titolo "Guardare, Pensare, Fare", raccoglie i progetti fotografici realizzati dai partecipanti al Corso Avanzato di Fotografia organizzato dal Cinefotoclub sotto la direzione di Laura Sassi. La qualità delle opere realizzate testimonia l’impegno e l’interesse crescente delle giovani generazioni per la fotografia che viene vista come il mezzo espressivo più immediato per esporre e condividere le loro idee.

Le mostre al Castello sono visitabili fino al 12 gennaio secondo gli orari di apertura della Biblioteca Comunale (ingresso 2 euro) e dalle 8,30 alle 18,30 in concomitanza con l’ultima giornata di apertura e con le iniziative collegate (ingresso gratuito).

 

SI PUO' ANCORA ANDAR PER PRESEPI. «L'Epifania tutte le feste porta via» ma... non completamente. Un po' di aria natalizia rimane grazie ai presepi, che in tante località continuano a proporsi. Chi volesse fare un «tour» non ha che l'imbarazzo della scelta. In provincia di Piacenza, fino al 31 gennaio nel borgo medievale di Vigoleno c'è il presepe meccanico elettronico creato dagli artigiani locali (ingresso gratuito; il sabato e nei festivi è aperto dalle 9 alle 18). A Castell'Arquato - altro interessante paese medievale - domenica 12 gennaio termina "Un mondo di presepi" nel Palazzo del Podestà, in piazza del municipio (sabato 14,30-18,30; domenica 10-12,30 e 14,30-18). Reggio Emilia propone un presepe multietnico che richiama lo stile napoletano del Settecento, realizzato dall'artista avellinese Salvatore Carulli, che vive e lavora in Emilia dal 1974. Il presepe è visitabile fino a domenica 12 negli spazi della Galleria Parmeggiani (corso Cairoli 2 - altre informazioni). A Cremona fino a domenica si può vedere il presepe dei Bersaglieri, con ingresso libero nella sede di via Ettore Sacchi 9, di fianco al Teatro Ponchielli. Altri presepi, di artisti noti e ragazzi disabili, sono nella chiesa del Foppone. 

 

BOLOGNA ETRUSCA SI RIVELA. Per chi cerchi un'alternativa di stampo culturale, a Bologna sabato 11 e sabato 18 gennaio Jacopo Ortalli tiene due conferenze sul mondo antico. "Bologna etrusca si rivela: nuove scoperte sulla nascita di Felsina". Le conferenze di Ortalli illustrano la formazione di una città destinata a dominare l'Etruria Padana. Con qualche sorpresa, a cominciare da quelle emerse dagli scavi in Piazza Azzarita e Piazza VIII Agosto. Appuntamento sabato 11 gennaio e sabato 18 gennaio alle 16 al Museo Civico Archeologico, in via dell'Archiginnasio 2. Ingresso libero

I dettagli . Sabato 11: "Archeologia della prima Felsina: la nascita di una grande città". L'incontro è introdotto da Filippo Maria Gambari, Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, e Paola Giovetti, Direttrice del Museo Civico Archeologico di Bologna. Sabato 18 gennaio, sempre alle 16: "Archeologia della prima Felsina: il populus bolognese e i luoghi della politica in età villanoviana"). 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tenuta del Buonamico: c'è un bel Fortino,speziato ed elegante

IL VINO

Tenuta del Buonamico: c'è un bel Fortino, speziato ed elegante

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap, dehor e tassa sui rifiuti

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio

10commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

assemblea

Zebre rugby: Pagliarini si dimette, la Falavigna presidente

polizia municipale

Incidente tra tre auto a Chiozzola: due feriti

anteprima gazzetta

Arsenale in casa per la banda che voleva rubare la salma di Ferrari

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

6commenti

Personaggi

Francesco Canali: "Il mio messaggio di speranza ai malati di Sla"

Il “maratoneta in carrozzina”, ha scritto un articolo per la Gazzetta, per la “sua” Gazzetta

5commenti

32a giornata

Parma-Maceratese anticipata alle 18.30 (domenica 2 aprile)

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

12commenti

saranno famosi

Langhirano: Ettore, 7 anni e la sua super batteria Video

1commento

politica

Elezioni 2017, un gruppo solo in corsa per il simbolo M5S

Solo gli "Amici di Beppe Grillo" hanno presentato richiesta entro i termini

3commenti

Incidente

Ubriaco travolge tre ciclisti

2commenti

corte dei conti

Interviste a pagamento, assolto Villani. Condannati 6 ex consiglieri regionali

2commenti

Crisi

Copador, si apre la strada del risanamento

2commenti

sos animali

Bocconi avvelenati: nuovo allarme in via Capelluti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

L'ora della Brexit. Non sarà indolore

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

Bode

Furto del secolo a Berlino? Rubata moneta d'oro da guinness dei primati

1commento

SOCIETA'

studio

Cucina: i libri di ricette sono pieni di errori sulla temperatura di cottura

manchester

"Ingombri la strada", il ciclista s'infuria e reagisce Video

SPORT

argentina

Pesanti insulti al guardalinee(Video): 4 turni di squalifica a Messi

Il personaggio

Bassi: «Il Parma a Gubbio finalmente ha fatto il Parma»

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

Motori

Il lusso? Oggi veste il made in Italy di Alcantara