11°

26°

Viaggi

La Gallura? Un anticipo di paradiso

1

di Silvia Ugolotti
La Gallura ha il profumo dell’elicriso e del mirto, i colori delle ferule e degli ulivi, dell’acqua azzurra delle calette.
La Gallura, soprattutto in bassa stagione, è lontana dalla vita glamour e modaiola di Porto Cervo e della Costa Smeralda, dalla confusione delle spiagge affollate. E nonostante questo non è avara; regala, anzi, il meglio di sé quando non è presa d’assalto da migliaia di turisti, sbarcati da navi e charter per passare le vacanze di agosto in una delle mete più belle al mondo: la Sardegna.
Se ci si avvicina all'isola con rispetto e con quel desiderio discreto e rispettoso, che assomiglia molto all’intimità, ci sono tempi e modi per appropriarsi di questa magnifica isola, per godere di tutto quello che ha da offrire: mare da cartolina, un clima ideale, caldo ma sempre ventoso, la vivibilità di alberghi e resort. Diceva Fabrizio De André: "La vita in Sardegna è forse la migliore che un uomo possa augurarsi: ventiquattro mila chilometri di foreste, di campagne, di coste immerse in un mare miracoloso dovrebbero coincidere con quello che io consiglierei al buon Dio di regalarci come Paradiso". E Fabrizio De Andrè la Sardegna la conosceva bene. Conosceva la Gallura, dove visse per molti anni, lasciando un segno profondo nella memoria di chi ebbe modo di conoscerlo; e conosceva bene i sardi, i galluresi, gente verace e autentica, dagli occhi scuri e il cuore aperto.

Secoli di invasioni, spagnole, corse, arabe, non hanno scalfito un’ospitalità che pare essere patrimonio genetico. In compenso i sardi, e i galluresi in particolar modo, sono rimasti molto legati alle proprie tradizioni, che continuano ad alimentare e a tramandare con orgoglio. Nell’entroterra della Gallura, in provincia di Olbia-Tempio, c'è un piccolo paesino, un comune di 1.643 abitanti: Aggius, recentemente insignito della Bandiera arancione, il marchio di qualità turistico ambientale del Touring Club Italiano destinato alle piccole località dell’entroterra che si distinguono per un’offerta di eccellenza e un’accoglienza di qualità. Ad Aggius, tra le viuzze di ciottoli, ha sede il Meoc, il Museo etnografico più grande di tutta la Sardegna, in cui sono custoditi e riprodotti ambienti, costumi, cibi di un popolo fiero, in cui si respira il profumo buono di una saggezza antica, legata ai culti celtici e ai ritmi della natura, in cui il rispetto per la donna, pilastro della quotidianità famigliare viene tramandato di generazione in generazione.

Un viaggio all’interno di una dimensione che appare così lontana da sembrare quasi irreale, che pure si materializza nei piatti tipici della Gallura, che sanno di autenticità e tradizione popolare. Il pane carasau, i formaggi, che qui sono più vaccini che non di pecora, la "zuppa gallurese", preparata con strati di pane raffermo bagnati con brodo di carne vaccina, alternati con formaggio fresco e pecorino stagionato. E poi la ricotta fresca con il miele, che da sola vale un viaggio in Sardegna. Spostandosi verso la costa non c'è bisogno di arrivare a Porto Cervo per godere di spiagge incantevoli e mare cristallino. Da Cannigione a Palau, da Capo D’Orso a Santa Teresa di Gallura, fino all’Isola Rossa; la costa nord orientale della Sardegna offre paesaggi difficili da dimenticare, alla scoperta di calette e spiagge bianche, con il profilo della Maddalena e del suo arcipelago a decorare il panorama. La Corsica è ad un passo; basta uscire in barca una giornata per godersi una gita alla scoperta delle isole di Lavezzi, di Spargi, di Spargiotto. Si può perfino arrivare in pochi minuti all’isola di Budelli, famosa per la sua spiaggia rosa. Non è possibile scendere a visitarla, quello no; anni e anni di turisti alla ricerca di un po' di sabbia da portare a casa come souvenir hanno costretto a vietare l’accesso per salvaguardare l’ecosistema dell’isola e la sua bellezza.

Ma attraccare nella caletta e godersi lo spettacolo, magari accompagnato da un pranzo a base di pesce appena pescato e una bottiglia di buon Vermentino è già di per sé un’esperienza da non perdere.
La cosa più bella della Sardegna, e in particolare di questo splendido angolo che è la Gallura, è proprio la capacità di accoglierti a braccia aperte e, alla fine del viaggio, lasciarti il ricordo indelebile dei suoi colori, dei suoi sapori; il profumo dell’elicriso e del mirto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Luigi Gana

    06 Novembre @ 03.53

    Un piacere sapere che arriva un turista e riparte un'amica,un'amante della mia terra natale,è vero, odori, sapori, paesaggi, ti prendono l'anima, quasi una maledizione se ci penso,Saluti dal paese "senza legge" ma con un grande cuore!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Insinna insulta i concorrenti: "Avevamo 7 dementi, ha giocato una nana"

striscia la notizia

Insinna insulta i concorrenti di "Affari tuoi": infuria la polemica Video

3commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

di Chiara Cacciani

6commenti

Lealtrenotizie

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

1commento

sondaggio

Dall'anno prossimo torna la Serie C (addio Lega Pro): siete d'accordo?

calcio

Gian Marco Ferrari, dalle giovanili del Parma alla Nazionale

tardini

Da domani (sabato 27) la prevendita di Parma-Lucchese

COLLECCHIO

Guardia di Finanza alla Copador

Roncole Verdi

Uno scandalo sessuale nel passato del nuovo prete

4commenti

sorbolo

A caccia di Igor? No, l'elicottero misterioso sulla Bassa è di Enel

3commenti

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

4commenti

polizia

Danneggia un'auto nel cuore della notte in via Emilio Casa: denunciato 48enne

La denuncia

Asili e materne, graduatorie col «trucco»

3commenti

Lega Pro

Parma, e adesso la Lucchese

1commento

Intervista al dG

Fabi: «Così rilancerò il Maggiore»

Iniziativa

Per il mese di giugno acqua gratis nelle casette Iren

Criminalità

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

4commenti

Iniziativa

Acer Parma, bollette listate a lutto per le vittime di Manchester

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

2commenti

ITALIA/MONDO

made in italy

Addio a Laura Biagiotti, "signora della moda" - Gallery

ISLANDA

Turista italiano 20enne muore in un incidente in bici

WEEKEND

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

Moto

Rossi, notte serena all'ospedale

playoff ritorno

Parma - Piacenza 2 - 0: gli highlights del match Video

2commenti

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima