Viaggi

La Marca Trevigiana tra Giorgione e Canova

La Marca Trevigiana tra Giorgione e Canova
1
di Valerio Griffa
Giorgione, chi era costui? A Castelfranco Veneto, suo luogo natale, una risposta ce l’hanno. Anche se la prendono un po' alla lontana. Ti dicono della famosa pala in Duomo, quella della Madonna con Bambino, dominata dal paesaggio, dal drappeggio degli abiti, dai santi in piedi, una composizione leonardesca e simbolica. 
Poi ti portano a Casa Giorgione, dimora del Quattrocento, non distante. Un museo appena aperto, e concepito per far capire. Non solo l’artista, le sue stranezze, il suo mito, le incertezze legate alla sua figura e alla sua opera ma, soprattutto, il luogo e il tempo. Castelfranco, Treviso e Venezia, tra Quattrocento e Cinquecento, tra declino e splendore, fermenti artistici e scientifici. 
Detto così, probabilmente non rende. Perché il museo richiede un grande sforzo, di umiltà e di curiosità, per tentare di capire quel tempo lontano. Si tenta un affresco del tempo, ricostruendo quindi le ragioni della pittura del Giorgione. 
E lo si fa con ambienti, oggetti quotidiani e preziosi, libri e mobilio, fregi e decori, mappe e illustrazioni, personaggi e influenze culturali. Figure come Caterina Cornaro, ex regina di Cipro, la famiglia Costanzo, l’astrologo-astronomo Abioso, sono determinanti per inquadrare il Trevigiano al passaggio del secolo. 
Non mancano cammei come lo Studiolo, il luogo della solitudine del patrizio quattrocentesco. A termine, il magnifico Fregio delle Arti Liberali e Meccaniche giorgionesco, che è un po' l'«umetto», la striscia che riassume la visita, con un susseguirsi di motti, di pronostici, di attrezzi, di libri, di oggetti, un’icona al Cinquecento e al Rinascimento. 
Giorgione è morto nel 1510, e Castelfranco gli dedica una grande mostra (da dicembre) nel 500mo anniversario, con i suoi capolavori e quelli dei suoi interlocutori, da Bellini a Carpaccio, da Perugino a Leonardo, Raffaello, Tiziano.
Poi c'è Castelfranco, con il castello, le mura, i palazzi e una perla come il Teatro Accademico, settecentesco.
Possagno sta dietro le colline di Asolo. Un paese conosciuto a livello internazionale, perché è la patria di Antonio Canova (1757-1822). Lo scultore è uno di quelli che hanno lasciato il segno, nelle teste prima ancora che nei musei. 
Chi non ricorda «Venere imperiale» (1962), quando Paolina Bonaparte-Gina Lollobrigida si denuda per permettere a Canova di rendere immortale il suo busto? 
Il mondo canoviano si ritrova alla Gipsoteca, dove gessi, calchi e marmi ripropongono la sua visione del mondo, i modelli per le sue opere, in cui si potrebbe pensare, cinematograficamente, «buona la prima». Le Grazie, Venere e Adone, Dirce, Perseo, la Ninfa dormiente, le figure funerarie per Maria Teresa d’Austria, un mondo in cui tutto è sublime. Accanto, la Casa del Maestro, un museo interessante. 
E, non distante, il Tempio canoviano, la chiesa della Ss.Trinità, una copia del Pantheon romano, con l’ingresso del Partenone.
Resta la visita di Asolo, nel segno dell’arte al femminile. Tre personaggi di spessore sono raccontati nel Museo Civico, nel quattrocentesco Palazzo della Ragione con Loggia affrescata. Accanto ai quadri di tre maestri quali Bellotto, Strozzi e Giordano, si dipanano le vite della Divina Eleonora Duse e del suo contrastato amore per e con il Vate (D’Annunzio), della regina di Cipro Caterina Cornaro, cacciata dal trono, e della scrittrice inglese Freya Stark, pioniera dei viaggi al femminile. 
Dopo il museo, le case della Duse, con i versi di D’Annunzio per lei sulla facciata, e di Freya, con un bel giardino. La Marca, qui, dà il suo meglio.
 
NOTIZIE UTILI
 
Come arrivare La Marca Trevigiana si raggiunge   con le autostrade A22/A13, più A4 e A27. Il circuito Castelfranco-Possagno-Asolo è di 24 km  
La mostra Giorgione 2010 (dicembre 09-maggio 10, www.giorgione2010.it), con opere da Londra, Parigi, S.Pietroburgo, Firenze è un evento da non mancare. Museo Giorgione, tel. 0423725022, www.museocasagiorgione.it; Museo Canova, tel. 0423544323, www.museocanova.it
Dove dormire  Albergo al Sole,  via Collegio 23, Asolo (Tv), tel. 0423951332, www.albergoalsole.it, sistemazione  in camera doppia a partire da 160 euro
Informazioni IAT Provincia Treviso, Asolo, tel. 0423529046, http://turismo.provincia.treviso.it
Soggiorni  Consorzio Marca Treviso, tel. 0422541052, www.marcatreviso.travel
 


 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • motoroladroid

    28 Febbraio @ 13.19

    I love your www.gazzettadiparma.it buddy <a href=http://www.youtube.com/watch?v=mOlyu0p5e70>DROID XYBoard giveaway</a> <a href=http://www.youtube.com/watch?v=U68AfYnqWOY>Barnes and Noble NOOK giveaway</a> <a href=http://www.youtube.com/watch?v=giV-FI7dz_k>Asus eee Pad Slider</a> <a href=http://www.youtube.com/watch?v=sgvf9pQFEzM>asus transformer prime giveaway</a>

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)