12°

23°

VIAGGI

Nell'estremo nord della Norvegia

Cacciatori d'aurore. L'incredibile balletto di luce che colora le notti dell'inverno artico

aurora boreale
Ricevi gratis le news
0

Dicono che ci vuole il buio: quello non manca. Dicono che ci vuole pazienza: siamo pronti a tutto, abbiamo anche un termos di tisana bollente e una stecca di cioccolato. Dicono che ci vuole fortuna: non tutti riescono a vederla. Dicono anche che non ci vuole inquinamento luminoso… e invece l’aurora boreale si manifesta a sorpresa, capricciosa! Nessuno ci ha preparati allo spettacolo fin dal primo appostamento. Eccola, sembra un velo di chiffon verde che volteggia nel cielo, s’infila fra i tetti, illumina di verde le case, si riflette sul mare artico, invade gli obiettivi delle macchine fotografiche che la catturano per un istante, diversa l’istante dopo perché per un momento è un fascio di luce sparata verso l’orizzonte, poi è un vortice, quindi una spirale, un cerchio imperfetto, un arco sottile e mille altre forme.
L’aurora si muove con il vento d’alta quota, danza con grazia, scomparendo vezzosa quando la macchina sta per scattare la foto migliore. Nei suoi giochi pirotecnici talvolta sembra una cascata di fuochi d’artificio in caduta libera. La si guarda, la si ammira incantati, dimenticandosi della macchina fotografica piazzata su un cavalletto instabile sull’inevitabile fondo ghiacciato… ma cos’è l’aurora boreale? Cito da Wikipedia: un fenomeno ottico causato dall'interazione di particelle cariche (protoni ed elettroni) di origine solare con la ionosfera terrestre. Tali particelle eccitano gli atomi dell'atmosfera che, diseccitandosi, in seguito emettono luce di varie lunghezze d'onda. I particolari colori di un'aurora dipendono da quali gas sono presenti nell'atmosfera, dal loro stato elettrico e dall'energia delle particelle che li colpiscono.
Nel resto del mondo la chiamano Northern Lights, le Luci del Nord, e nei Paesi nordici ne hanno fatto il brand di un nuovo turismo. Salire fino sopra il circolo polare artico a caccia di aurora boreale è un viaggio divertente e rilassante, e il freddo non deve intimorire: un ottimo punto di avvistamento del Nord Europa è infatti l’arcipelago delle isole Lofoten, dove, grazie alla corrente del Golfo, la temperatura non è mai proibitiva e il cielo è spesso sgombro dalle nuvole che impedirebbero la vista dell’aurora.
Laddove l’attività invernale si limitava alla pesca del merluzzo, in attesa delle lunghe ore di luce del sole di mezzanotte, oggi invece si aggirano turisti alla ricerca di emozioni naturali e, quando la stagione lo consente, sciatori coraggiosi che si lanciano giù da vette non altissime ma comunque impervie, o sportivi inquieti che praticano «ski & sail», ovvero vela e sci contemporaneamente, navigando di fiordo in fiordo spostandosi di montagna in montagna, per affrontare discese sempre diverse con gli sci.
Per vedere l’aurora boreale si aspetta il buio, ma durante le ore di luce ci si emoziona correndo sul mare artico su un gommone ghiacciato, a 12 sottozero senza considerare il vento, imbacuccati in enormi tute termiche e galleggianti perfette per un allunaggio. Con il viso semicoperto da una maschera antivento, si aguzza la vista nella speranza di intravedere un’orca che salta o il soffio di una balena. Ci si accontenta delle aquile di mare, maestose mentre volano sulle nostre teste con i grossi artigli bene in vista, pronte a pescare le aringhe (il merluzzo è troppo grosso) proprio davanti ai nostri occhi.
Aurora boreale, natura incontaminata, luci rosse intense che illuminano di rosa il paesaggio, le case e i volti dei pochi passanti, spiagge candide di sabbia ghiacciata che scricchiola sotto i piedi, fiordi delimitati da montagne nere ricoperte da incredibili cascate di ghiaccio, strade deserte che, alternandosi a ponti arditi, si abbassano sul mare fino a lambire baie bellissime: sono tante le emozioni nordiche, eppure il viaggio è di puro relax.

DOVE DORMIRE

Presenti in tutto il Paese, sono ottime le due catene alberghiere principali: Radisson e Thon. Sulle isole Lofoten, invece, assolutamente da provare le rorbu, antiche casette di pescatori ristrutturate per i turisti. Si tratta di palafitte sul mare interamente costruite in legno, molto confortevoli e ben arredate, più o meno grandi (da 2 fino a 8 posti letto), complete di cucina. Le palafitte sono tutte verniciate di rosso perché, tradizionalmente, i pescatori utilizzavano una mistura di calce e sangue di merluzzo per pitturarle, a differenza dei più benestanti che coloravano le loro case di bianco.

COME MUOVERSI
La Norvegia è un paese poco popolato (4,5 milioni di abitanti) ma molto esteso. Da Oslo alle città dell’estremo nord ci vogliono circa 2 ore di volo. Se si ha poco tempo o si viaggia d’inverno quando il manto stradale ghiacciato non consente una velocità superiore ai 60 km orari, è necessario spostarsi in aereo fra i 50 aeroporti ben distribuiti su tutto il territorio. Una valida alternativa è il famoso battello postale Hurtigruten, in servizio dal 1893 sulle due rotte Nord-Sud. Le navi fanno scalo
in 34 porti lungo la costa da Bergen a Kirkenes; il viaggio intero dura 12 giorni ma è possibile compiere tratte più brevi ed, eventualmente, combinare spostamenti in aereo e in nave.

COSA MANGIARE
Merluzzo, merluzzo, merluzzo. Fresco o stoccafisso, è sicuramente il piatto principale. In alternativa, carne di balena (ottima cruda in carpaccio) o agnello. Il salmone è generalmente allevato in mare, ma questo non toglie che sia ottimo. Dimenticatevi le verdure fresche: uno zucchino arriva a costare anche 6 euro!

COSA MANGIARE
Merluzzo, merluzzo, merluzzo. Fresco o stoccafisso, è sicuramente il piatto principale. In alternativa, carne di balena (ottima cruda in carpaccio) o agnello. Il salmone è generalmente allevato in mare, ma questo non toglie che sia ottimo. Dimenticatevi le verdure fresche: uno zucchino arriva a costare anche 6 euro!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

Trasporto pubblico

Autobus: accolto dal Tar il ricorso Tep

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Solomon incapace di intendere e di volere

1commento

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

BUSTO ARSIZIO

La ventenne scomparsa si chiama Dafne Di Scipio. Aperto un fascicolo

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel