-4°

viaggi

Il matrimonio di sole e mare

Reportge in Corsica: tra falesie a picco, vette selvagge e l'instancabile balletto delle onde

Il matrimonio di sole e mare

Corsica

0

La Corsica non è Francia. E, nonostante siano ancora evidenti i segni dei cinque secoli di dominazione genovese, non è nemmeno Italia. Le persone se ne vanno in giro con la baguette sottobraccio e sui campanelli delle abitazioni leggi cognomi come «Angeli», «Cesari» e «Paoli», ma la Corsica è un piccolo altrove. È, come diceva Antoine de Saint-Exupéry, figlia di una notte d’amore tra il mare e il sole: terra fiera e orgogliosa che basta a se stessa, una montagna nel mare che sposa le cime pungenti al blu cobalto di un orizzonte che oscilla invitante. Sentirete qualcuno dire che visitarla è un’esperienza, più che un viaggio, ma la realtà è che nei circa 8600 chilometri quadrati che dalle bocche di Bonifacio si allungano al Capo Corso, il cosiddetto «dito», c’è spazio per ogni tipo di vacanza che si desideri.
La puoi «cavalcare» in motocicletta lungo strade montagnose a picco sul mare, la Corsica. Ne puoi scalare le falesie, ne puoi assaporare la storia, ma la puoi anche placidamente contemplare, sdraiato sull’asciugamano a una manciata di metri dalla riva. Bastano poche ore di nave per attraccare al porto di Bastia, città che merita una visita. Dalle architetture che trasudano Liguria alla suggestione delle chiese (su tutte Saint Jean Baptiste), passando per l’incantevole allestimento retrò del punto vendita Maison Mattei, un aperitivo che va alla grande dal 1872.
Sempre a nord, ma spostandosi in direzione occidente, a catturare l’attenzione dei viaggiatori ci sono Saint Florent e Calvi. La prima, col suo delizioso porticciolo e i negozietti tipici, fa dimenticare in fretta l’atmosfera più metropolita che si respira a Bastia; la seconda è da lasciare senza fiato: perdersi nella cittadella significa garantirsi il privilegio di panorami da cartolina. Nei mesi meno affollati di turisti Ile-Rousse, sempre nella regione della Balagne, detta «Il giardino della Corsica», è da tenere a mente per chi desidera calarsi nella vita notturna tipicamente corsa. Il mare sembra custodire così gelosamente questo gioiello di isola che la popolazione ha deciso di fare altrettanto, lasciandola il più possibile selvaggia: è degli anni Ottanta, infatti, una legge che vieta di costruire a meno di 100 metri dalla riva. Oltre al blu dipinto, troviamo un entroterra che non risparmia sorprese: in Corsica sono almeno una cinquantina le vette che superano i 2 mila metri. Oltre a surf e vela, insomma c’è di più: trekking, arrampicata, canyoning, parapendio, e via di questo (agile) passo. Tra gli angoli da non lasciarsi sfuggire, fra una sessione di sport e l’altra, nel cuore dell’isola c’è Corte, città storica e universitaria, che fu capitale negli anni dell’indipendenza (tra il 1755 e il 1769); qui si trova, all’interno della cittadella, il Museo regionale antropologico della Corsica, per un’immersione vera e propria nella cultura del luogo. Tra le stradine che si arrampicano su e giù dal centro storico ci si potrebbe addirittura dimenticare del mare. Il vero spettacolo della Corsica, però, è a Sud. Meraviglia per gli occhi in grado di spezzare il fiato, Bonifacio da sola vale il viaggio. Se ne è innamorato il vento, che di rado la abbandona, e altrettanto rischia di fare chiunque abbia la fortuna di guardarla dal mare. La vertigine è inevitabile, non appena si lascia il porto: le falesie che maestose si elevano sull’acqua blu danno vita a una scogliera frastagliata come un fiordo; a bordo di piccole imbarcazioni ci si può avventurare nelle grotte e poi correre sul mare in preda alle onde mai assenti e alle correnti che rendono il corallo un incanto.Sulla strada per giungere a Porto Vecchio, una delle località turistiche più prestigiose della Corsica, si possono ammirare le querce da sughero «svestite», il cui tronco bicolore le distingue nel verde della macchia. Tra le spiagge più belle nella costa est troviamo Santa Giulia e Palombaggia: acqua trasparente e sabbia fina. I sapori della Corsica tradiscono l’indole «montanara» di questo luogo immerso nel Mediterraneo: tra i formaggi, il Brocciu è il più noto, ma tipicamente corsi sono anche i salumi dal gusto intenso (prisuttu, salamu, coppa e lonzu) e le castagne, cucinate in mille modi. A lasciare l’amaro in bocca, invece, è la partenza. Salutare questo prodigio di natura, in parte ancora barbara, è sempre un piccolo dispiacere. E farvi ritorno sarà inevitabile.

Da Sapere

COME ARRIVARE: Elvy tours – artigiani del viaggio propone itinerari per vivere una Corsica diversa. Il viaggio in nave da Savona a Bastia, sulla «Mn Corsica Victoria», della Corsica Ferries, per 2 adulti + 1 auto, andata e ritorno, va dai 200 ai 440 euro.

DOVE DORMIRE L’hotel Mariosa, quattro stelle, situato nel golfo di Porto Vecchio, offre ai clienti un soggiorno eccezionale in un ambiente dal design contemporaneo. Camera doppia con solo pernottamento, dai 184 ai 360 euro al giorno in bassa stagione, dai 376 ai 536 in agosto: ideale per le coppie. Club Belambra Hotel, golfo di Lozari, è un villaggio a misura di famiglie con bambini, per una vacanza nella bellezza selvaggia della Balagne, in un parco di 25 ettari direttamente sul mare. Appartamento a settimana: dai 777 a 1036 euro in bassa stagione, da 2681 ai 3577 in altissima stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

7commenti

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

sisma e gelo

Catastrofe nel Centro Italia: Parma in prima linea nei soccorsi Video

Il Soccorso Alpino di Parma opera sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

4commenti

terzo furto

Ladri e vandali in azione a "La Bula" che chiede aiuto Video

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

4commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

2commenti

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Le immagini terribili dell'hotel Rigopiano Gallery

INGV

Le onde sismiche della scossa 5.5 nel Centro Italia Video

SOCIETA'

futuro

L'auto volante diventa realtà, prototipo entro il 2017

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta