viaggi

Il matrimonio di sole e mare

Reportge in Corsica: tra falesie a picco, vette selvagge e l'instancabile balletto delle onde

Il matrimonio di sole e mare

Corsica

0

La Corsica non è Francia. E, nonostante siano ancora evidenti i segni dei cinque secoli di dominazione genovese, non è nemmeno Italia. Le persone se ne vanno in giro con la baguette sottobraccio e sui campanelli delle abitazioni leggi cognomi come «Angeli», «Cesari» e «Paoli», ma la Corsica è un piccolo altrove. È, come diceva Antoine de Saint-Exupéry, figlia di una notte d’amore tra il mare e il sole: terra fiera e orgogliosa che basta a se stessa, una montagna nel mare che sposa le cime pungenti al blu cobalto di un orizzonte che oscilla invitante. Sentirete qualcuno dire che visitarla è un’esperienza, più che un viaggio, ma la realtà è che nei circa 8600 chilometri quadrati che dalle bocche di Bonifacio si allungano al Capo Corso, il cosiddetto «dito», c’è spazio per ogni tipo di vacanza che si desideri.
La puoi «cavalcare» in motocicletta lungo strade montagnose a picco sul mare, la Corsica. Ne puoi scalare le falesie, ne puoi assaporare la storia, ma la puoi anche placidamente contemplare, sdraiato sull’asciugamano a una manciata di metri dalla riva. Bastano poche ore di nave per attraccare al porto di Bastia, città che merita una visita. Dalle architetture che trasudano Liguria alla suggestione delle chiese (su tutte Saint Jean Baptiste), passando per l’incantevole allestimento retrò del punto vendita Maison Mattei, un aperitivo che va alla grande dal 1872.
Sempre a nord, ma spostandosi in direzione occidente, a catturare l’attenzione dei viaggiatori ci sono Saint Florent e Calvi. La prima, col suo delizioso porticciolo e i negozietti tipici, fa dimenticare in fretta l’atmosfera più metropolita che si respira a Bastia; la seconda è da lasciare senza fiato: perdersi nella cittadella significa garantirsi il privilegio di panorami da cartolina. Nei mesi meno affollati di turisti Ile-Rousse, sempre nella regione della Balagne, detta «Il giardino della Corsica», è da tenere a mente per chi desidera calarsi nella vita notturna tipicamente corsa. Il mare sembra custodire così gelosamente questo gioiello di isola che la popolazione ha deciso di fare altrettanto, lasciandola il più possibile selvaggia: è degli anni Ottanta, infatti, una legge che vieta di costruire a meno di 100 metri dalla riva. Oltre al blu dipinto, troviamo un entroterra che non risparmia sorprese: in Corsica sono almeno una cinquantina le vette che superano i 2 mila metri. Oltre a surf e vela, insomma c’è di più: trekking, arrampicata, canyoning, parapendio, e via di questo (agile) passo. Tra gli angoli da non lasciarsi sfuggire, fra una sessione di sport e l’altra, nel cuore dell’isola c’è Corte, città storica e universitaria, che fu capitale negli anni dell’indipendenza (tra il 1755 e il 1769); qui si trova, all’interno della cittadella, il Museo regionale antropologico della Corsica, per un’immersione vera e propria nella cultura del luogo. Tra le stradine che si arrampicano su e giù dal centro storico ci si potrebbe addirittura dimenticare del mare. Il vero spettacolo della Corsica, però, è a Sud. Meraviglia per gli occhi in grado di spezzare il fiato, Bonifacio da sola vale il viaggio. Se ne è innamorato il vento, che di rado la abbandona, e altrettanto rischia di fare chiunque abbia la fortuna di guardarla dal mare. La vertigine è inevitabile, non appena si lascia il porto: le falesie che maestose si elevano sull’acqua blu danno vita a una scogliera frastagliata come un fiordo; a bordo di piccole imbarcazioni ci si può avventurare nelle grotte e poi correre sul mare in preda alle onde mai assenti e alle correnti che rendono il corallo un incanto.Sulla strada per giungere a Porto Vecchio, una delle località turistiche più prestigiose della Corsica, si possono ammirare le querce da sughero «svestite», il cui tronco bicolore le distingue nel verde della macchia. Tra le spiagge più belle nella costa est troviamo Santa Giulia e Palombaggia: acqua trasparente e sabbia fina. I sapori della Corsica tradiscono l’indole «montanara» di questo luogo immerso nel Mediterraneo: tra i formaggi, il Brocciu è il più noto, ma tipicamente corsi sono anche i salumi dal gusto intenso (prisuttu, salamu, coppa e lonzu) e le castagne, cucinate in mille modi. A lasciare l’amaro in bocca, invece, è la partenza. Salutare questo prodigio di natura, in parte ancora barbara, è sempre un piccolo dispiacere. E farvi ritorno sarà inevitabile.

Da Sapere

COME ARRIVARE: Elvy tours – artigiani del viaggio propone itinerari per vivere una Corsica diversa. Il viaggio in nave da Savona a Bastia, sulla «Mn Corsica Victoria», della Corsica Ferries, per 2 adulti + 1 auto, andata e ritorno, va dai 200 ai 440 euro.

DOVE DORMIRE L’hotel Mariosa, quattro stelle, situato nel golfo di Porto Vecchio, offre ai clienti un soggiorno eccezionale in un ambiente dal design contemporaneo. Camera doppia con solo pernottamento, dai 184 ai 360 euro al giorno in bassa stagione, dai 376 ai 536 in agosto: ideale per le coppie. Club Belambra Hotel, golfo di Lozari, è un villaggio a misura di famiglie con bambini, per una vacanza nella bellezza selvaggia della Balagne, in un parco di 25 ettari direttamente sul mare. Appartamento a settimana: dai 777 a 1036 euro in bassa stagione, da 2681 ai 3577 in altissima stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

1commento

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

7commenti

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

Terremoto

Nuova scossa in Appennino: magnitudo 2.2

Epicentro vicino a Solignano e Terenzo

Anteprima Gazzetta

Massimo Barbuti è il nuovo allenatore del Fidenza Video

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

Unità di crisi

Legionella: la causa del contagio forse individuata entro fine dicembre

A gennaio la relazione finale sull'epidemia. Nuovi controlli sui malati

1commento

ANALISI

Le incognite del Pd parmigiano: referendum e resa dei conti

10commenti

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Matricole

Università, aumentano gli iscritti a Parma: +12,7% Video

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

5commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

36commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

9commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

ROBOTICA

Con il "guanto" hi-tech i quadriplegici mangiano da soli

SOCIETA'

lettere

Cane ucciso da un cacciatore: "Terribile e inaccettabile"

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

SPORT

Formula Uno

Zanardi: "Il ritiro di Rosberg mi ha stupito moltissimo"

Formula uno

Fernando Alonso non andrà alla Mercedes

ECONOMIA

istat

Un italiano su 4 a rischio povertà: ecco a cosa si rinuncia

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà