20°

36°

Viaggi

Castel Thun, l'arte la storia e il potere

Castel Thun, l'arte la storia e il potere
Ricevi gratis le news
0

di Federica Beretta

In «Valle di Non» le montagne si curvano sotto il peso di  migliaia di meli che ricoprono la pelle erbosa del terreno. Al richiamo della primavera un alito di vento soffia tra i rami portando con sé nuvole di fiori candidi pennellati di rosa. Dal 17 aprile,  giorno in cui è stato inaugurato il restauro, tra questi monti, brilla un nuovo gioiello plastico e altero: castel Thun, la dimora dell’omonima  famiglia che dal Medioevo al Novecento ha abitato tra le  mura del maniero. I Thun, feudatari ricchi e potenti, hanno fatto la Storia, quella con la esse maiuscola, di queste montagne e dell'impero che le ha possedute per secoli, quello asburgico.  I monarchi austriaci si sono sempre appoggiati sui «signori alpini»  come ad un bastone fedele. Dopo una lunga stagione di restauri la fortezza, divenuta la quarta sede del museo «Castello del Buonconsiglio», mette in mostra, ben conservati,   gli arredi originali, oltre ad una pinacoteca e preziose collezioni d’arte. Il maniero ha cambiato volto assieme al gusto della famiglia: è stato un possente e superbo castello medievale, un’elegante ed armonica dimora rinascimentale e gli interni hanno un raffinato sapore settecentesco. Attraversando la coppia di arcate che conducono all’ingresso è come entrare in due stargate che, uno dopo l’altro,  riportano all’epoca di corti e balli principeschi, di salotti e dame incipriate che sorridono dietro al ventaglio ai loro pretendenti.  Nei piani bassi del palazzo, un tempo riservati alla servitù si «viaggia» tra il profumo pungente del legno ed il sapore umido di cantina. Ai piani superiori fa da protagonista la caccia, grande passione dei Thun,  con numerosi dipinti che ritraggono i signori ed i loro cani. Sfarzosi lampadari adornano il soffitto della dimora e preziose nature morte fiamminghe facevano da sfondo ai fastosi pranzi che   consumati nel castello. Il fascino della dimora dei Thun? Essere arrivata intatta fino a noi, ospitando l’illustra stirpe che segnò la storia trentina e mitteleuropea per secoli. Tutto è vero, tutto è permeato dall'aura del potere e della grandezza. Tra le più famose stanze primeggiano quella del vescovo (dove furono girate alcune scene del film «il mistero di Oberwald») ed il nido d’amore di Caterina e Matteo Thun che, nel periodo di dissesto finanziario della famiglia, si scrivevano lettere velate di malinconia.  Le lettere di chi provenendo da una schiatta ultrapotente, all'improvviso si trova davanti ai problemi della gente comune. Ma la Valle dei meli in fiore non finisce col castello.  C'è un'altra meta d'obbligo: il Santuario di San Romedio (a 730 metri d’altezza), uno dei più caratteristici eremi d’Europa, che si raggiunge passando attraverso sette piccolissime chiese sovrapposte l’una all’altra. Secondo la leggenda, qui,  Romedio di Thaur avrebbe trascorso la sua vita in buona compagnia: passava le sue giornate assieme ad un orso (che si narra avesse domato con perizia). La Valle concede momenti di gioia e di contemplazione agli appassionati di arte e di storia ma non dimentica chi ama una vita attiva e a contatto con la natura.  Ci si può lasciare sedurre dalle passeggiate tra i meli, nei boschi e nei prati erbosi. Ma non solo: c'è spazio anche per chi ama lo sport spericolato. Per vivere un’esperienza stile «Indiana Jones», si consiglia di attraversare il Canyon Rio Sass, un viaggio avventuroso tra le rocce erose dall’acqua del torrente che attraversa il paese, che con la loro bellezza selvaggia sembrano voler sfidare il castello dei Thun.


______________________________________________________________

NOTIZIE UTILI
______________________________________________________________
Come arrivare: Castel Thun si può raggiungere uscendo al casello di San Michele all’Adige lungo l’autostrada A22 del Brennero e percorrendo poi la statale n. 43 della Val di Non fino a Vigo di Ton.
______________________________________________________________
Orari d’apertura del castello: Dal 04/05/2010 - 07/11/2010 10.00 - 18.00 dal martedì alla domenica dal 08/11/2010 al 30/11/2010 9.30 - 17.00 dal martedì alla domenica dal 01/12/2010 al 31/12/2010 aperto il sabato e la domenica dalle 9.30 alle 17.00, dal martedì al venerdì su prenotazione. Chiuso i lunedì non festivi 25/12 e il 01/01. Per maggiori info: Castello del Buonconsiglio monumenti e collezioni provinciali Via B. Clesio, 5; Telefono 0461 233770; (www.buonconsiglio.it)
______________________________________________________________
Dove mangiare e dove dormire in Val di Non: Hotel Ristorante Fior di melo, Casez Via Roma, 48 (www.hotelcasez.it) Hotel ristorante "Alpino"Piazza Municipio, 23 - 38021 Brez (TN)(www.alpinobrez.it). Agritur Castel Vasio Tel. 349.4731441(www.castelvasio.net)
______________________________________________________________
Per maggiori info: www.visitvaldinon.it; Apt Val di Non tel. +39 0463 830133

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Salvador Dalì, a 28 anni dalla morte i celebri baffi intatti

Spagna

A 28 anni dalla morte i baffi di Salvador Dalì sono intatti

Suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

Musica

Suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park Video

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Lite al parco di via Milano: magrebino ferisce italiano con le forbici

PARMA

Lite al parco di via Milano: magrebino ferisce italiano con le forbici Video

ANTEPRIMA GAZZETTA

Bollette anomale e strani anticipi da pagare: le storie sulla Gazzetta di Parma

incidente

Scontro fra una moto, due auto e un camion in via Traversetolo: un ferito grave

Autostrada

Bisarca perde due auto in A1: traffico in tilt per ore. Traffico: code in Autocisa

Traffico sostenuto nel pomeriggio

Delitto San Leonardo

Solomon incontra il papà: "Non volevo ucciderle"

9commenti

carabinieri

Pusher in viale Vittoria: un lettore fotografa il blitz La sequenza

1commento

PARMENSE

Welfare a Langhirano: Legacoop e Ausl ai ferri corti

E' scontro sul Centro di cure progressive

CALCIO

Coppa Italia: il Parma inizia in trasferta con il Bari. Si gioca il 6 agosto

via picasso

"Sosta" al bar Tato nella notte: il ladri svuotano tre slot machine

L'amarezza del proprietario: il video

1commento

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

4commenti

tg parma

Operato alla testa, il sindaco di Varsi resta in Rianimazione Video

Parma

Vinicio Capossela insieme alla Filarmonica Toscanini: le foto della serata 

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

1commento

POLITICA

Bersani: «Il Pd senza identità sta tirando la volata alla destra»

Il leader di Articolo Uno al circolo Inzani ha commentato le sconfitte elettorali

Accoglienza

Ma cosa fanno i profughi? Ecco la loro giornata tipo

6commenti

fisco

Ingrosso di elettronica: maxi-frode da 60 milioni. Anche Parma coinvolta

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

TORINO

Figlio muore sul Cervino, la madre discute la  tesi Video

grecia

Scossa di 6,7: due turisti morti e 200 feriti a Kos Foto Video

SPORT

parma calcio

I 40 anni di capitan Lucarelli: speciale Gazzetta Video

parma calcio

Qui Pinzolo: la foto-cronaca del primo giorno di allenamenti

SOCIETA'

MANTOVA

Amiche muoiono per un incidente in scooter. Quell'ultimo video su Fb

Era qui la festa

Sorbolo: facce da... girone dei golosi Foto

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

EMISSIONI

Anche Audi gioca d'anticipo: interventi su 850mila diesel