-3°

Viaggi

Castel Thun, l'arte la storia e il potere

Castel Thun, l'arte la storia e il potere
0

di Federica Beretta

In «Valle di Non» le montagne si curvano sotto il peso di  migliaia di meli che ricoprono la pelle erbosa del terreno. Al richiamo della primavera un alito di vento soffia tra i rami portando con sé nuvole di fiori candidi pennellati di rosa. Dal 17 aprile,  giorno in cui è stato inaugurato il restauro, tra questi monti, brilla un nuovo gioiello plastico e altero: castel Thun, la dimora dell’omonima  famiglia che dal Medioevo al Novecento ha abitato tra le  mura del maniero. I Thun, feudatari ricchi e potenti, hanno fatto la Storia, quella con la esse maiuscola, di queste montagne e dell'impero che le ha possedute per secoli, quello asburgico.  I monarchi austriaci si sono sempre appoggiati sui «signori alpini»  come ad un bastone fedele. Dopo una lunga stagione di restauri la fortezza, divenuta la quarta sede del museo «Castello del Buonconsiglio», mette in mostra, ben conservati,   gli arredi originali, oltre ad una pinacoteca e preziose collezioni d’arte. Il maniero ha cambiato volto assieme al gusto della famiglia: è stato un possente e superbo castello medievale, un’elegante ed armonica dimora rinascimentale e gli interni hanno un raffinato sapore settecentesco. Attraversando la coppia di arcate che conducono all’ingresso è come entrare in due stargate che, uno dopo l’altro,  riportano all’epoca di corti e balli principeschi, di salotti e dame incipriate che sorridono dietro al ventaglio ai loro pretendenti.  Nei piani bassi del palazzo, un tempo riservati alla servitù si «viaggia» tra il profumo pungente del legno ed il sapore umido di cantina. Ai piani superiori fa da protagonista la caccia, grande passione dei Thun,  con numerosi dipinti che ritraggono i signori ed i loro cani. Sfarzosi lampadari adornano il soffitto della dimora e preziose nature morte fiamminghe facevano da sfondo ai fastosi pranzi che   consumati nel castello. Il fascino della dimora dei Thun? Essere arrivata intatta fino a noi, ospitando l’illustra stirpe che segnò la storia trentina e mitteleuropea per secoli. Tutto è vero, tutto è permeato dall'aura del potere e della grandezza. Tra le più famose stanze primeggiano quella del vescovo (dove furono girate alcune scene del film «il mistero di Oberwald») ed il nido d’amore di Caterina e Matteo Thun che, nel periodo di dissesto finanziario della famiglia, si scrivevano lettere velate di malinconia.  Le lettere di chi provenendo da una schiatta ultrapotente, all'improvviso si trova davanti ai problemi della gente comune. Ma la Valle dei meli in fiore non finisce col castello.  C'è un'altra meta d'obbligo: il Santuario di San Romedio (a 730 metri d’altezza), uno dei più caratteristici eremi d’Europa, che si raggiunge passando attraverso sette piccolissime chiese sovrapposte l’una all’altra. Secondo la leggenda, qui,  Romedio di Thaur avrebbe trascorso la sua vita in buona compagnia: passava le sue giornate assieme ad un orso (che si narra avesse domato con perizia). La Valle concede momenti di gioia e di contemplazione agli appassionati di arte e di storia ma non dimentica chi ama una vita attiva e a contatto con la natura.  Ci si può lasciare sedurre dalle passeggiate tra i meli, nei boschi e nei prati erbosi. Ma non solo: c'è spazio anche per chi ama lo sport spericolato. Per vivere un’esperienza stile «Indiana Jones», si consiglia di attraversare il Canyon Rio Sass, un viaggio avventuroso tra le rocce erose dall’acqua del torrente che attraversa il paese, che con la loro bellezza selvaggia sembrano voler sfidare il castello dei Thun.


______________________________________________________________

NOTIZIE UTILI
______________________________________________________________
Come arrivare: Castel Thun si può raggiungere uscendo al casello di San Michele all’Adige lungo l’autostrada A22 del Brennero e percorrendo poi la statale n. 43 della Val di Non fino a Vigo di Ton.
______________________________________________________________
Orari d’apertura del castello: Dal 04/05/2010 - 07/11/2010 10.00 - 18.00 dal martedì alla domenica dal 08/11/2010 al 30/11/2010 9.30 - 17.00 dal martedì alla domenica dal 01/12/2010 al 31/12/2010 aperto il sabato e la domenica dalle 9.30 alle 17.00, dal martedì al venerdì su prenotazione. Chiuso i lunedì non festivi 25/12 e il 01/01. Per maggiori info: Castello del Buonconsiglio monumenti e collezioni provinciali Via B. Clesio, 5; Telefono 0461 233770; (www.buonconsiglio.it)
______________________________________________________________
Dove mangiare e dove dormire in Val di Non: Hotel Ristorante Fior di melo, Casez Via Roma, 48 (www.hotelcasez.it) Hotel ristorante "Alpino"Piazza Municipio, 23 - 38021 Brez (TN)(www.alpinobrez.it). Agritur Castel Vasio Tel. 349.4731441(www.castelvasio.net)
______________________________________________________________
Per maggiori info: www.visitvaldinon.it; Apt Val di Non tel. +39 0463 830133

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Kim Kardashian divorzia?

Gossip

Kim Kardashian divorzia?

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Terremoto nell'appennino reggiano: scossa di magnitudo 4.0

terremoto

Trema l'Appennino reggiano: scossa 4.0 Video

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

roccabianca

Tamponamento e frontale sul ponte Verdi: due feriti, uno è grave Video

lega pro

Parma, sorriso finito: subito al lavoro per il Teramo Video

vigili del fuoco

Garage in fiamme a Sissa

Paura

Spray al peperoncino in discoteca

Comune

Bilancio: ecco tutti gli interventi previsti nel 2017 assessorato per assessorato

1commento

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Langhirano

Trovato il ladro con il machete

1commento

la storia

Don Stefano, un prete con l'armatura da football americano Video

tg parma

Risorse province, allarme dopo il no alla riforma e la finanziaria

gazzareporter

Sacchi della spazzatura in piazzale Santa Rita Fotogallery

CAVALCAVIA

Via Mantova, presto un nuovo guard rail

3commenti

PEDEMONTANA

Allarme povertà, sussidi per 150 famiglie

1commento

LIBRO

Sopra Le Aspettative, la vita oltre la Sla

17a giornata

D'Aversa, buona la prima: 1-0 e 3 punti d'oro a Bolzano Guarda il gol - Fotogallery

Nocciolini: "Stesso Parma, ma con più grinta", Scavone: "Bene, ma la strada è lunga" (Video)Pacciani: "Vittoria sofferta ma meritata" (Videocommento) - D'Aversa: "Primo tempo sofferto, poi la squadra ha tenuto" (Video)Lega Pro, risultati e classifica (guarda)

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

roma

Trovato il corpo della studentessa scomparsa: investita mentre inseguiva i ladri

SPAZIO

Usa, è morto l'astronauta John Glenn

SOCIETA'

Londra

E' morto Greg Lake, la voce di Emerson, Lake and Palmer

STRAJE'

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Storie di ex

Fiorentina avanti in Europa grazie a Chiesa jr.

TG PARMA

I Corrado acquistano il Pisa. Giuseppe: "Sogno sfida col Parma in A" Video

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

MOTORI

Suzuki, il grande ritorno di Ignis