-2°

Viaggi

Gioco, musica e arte: è la crociera

Gioco, musica e arte: è la crociera
0

di Caterina Zanirato

Mai pubblicità fu più azzeccata di quella in cui Amauri, campione della Juventus, appende la maglietta al contatore della luce, provocando un black out allo stadio, e si scusa con un «Sono appena tornato...». Una volta scesi dalla nave Costa Serena è impossibile non pronunciare la famosa frase per giustificare il senso di smarrimento che si prova rientrando nella  realtà di tutti i giorni. Perché nei suoi 290 metri di lunghezza e 36 di larghezza, la nave offre non solo uno spettacolare mezzo di trasporto per visitare le meraviglie del Mediterraneo, dalla Grecia alla Turchia, ma un vero mondo a parte, fatto di relax e divertimento per tutte le età, a ogni ora del giorno. Se è vero che una settimana è forse poca per scoprire tutte le meraviglie nascoste nelle terre di antiche civiltà, come Istanbul o Olimpia, è vero anche che la crociera trova il suo senso nel viaggio stesso, nella vita di bordo, nelle splendide albe che solo il mare aperto sa regalare.
 

Costa Serena salpa tutte le domeniche dal porto di Venezia, per attraccare, il giorno dopo, al porto di Bari. Impossibile non iniziare il viaggio lungo il mediterraneo senza immergersi nei vicoli assolati di Bari vecchia, che testimoniano le civiltà che si sono alternate alla guida della città: dai romani ai bizantini, fino all’arrivo dei normanni e degli Svevi. Proprio a due passi dalla costa, infatti, si erge la basilica di San Nicola (1087 - 1197), unica chiesa cattolica italiana in cui si possono celebrare riti ortodossi. La chiesa era stata costruita per contenere il corpo del santo che 62 marinai avevano trafugato da Mira, in Licia, e va considerata uno dei prototipi della chiese romaniche pugliesi. Svettano poi la cattedrale di Bari, del XI secolo, e il castello restaurato dagli svevi.
 

Il terzo giorno di navigazione è dedicato a Katakolon, porto piccolo e recente, a 40 chilometri dalla leggendaria Olimpia, che insieme ad Atene è il luogo di culto mitologico più importante della Grecia. Qui infatti nacquero i giochi olimpici, che secondo la tradizione ellenistica, sarebbero stati organizzati in onore di Penelope. Inizialmente i giochi duravano solo un giorno, includendo discipline legate per lo più alla corsa. Poi, le olimpiadi iniziarono a essere celebrate ogni 4 anni al solstizio d’estate, seguendo un cerimoniale ferreo, fino al 393 dC, quando vennero interrotte. La scoperta di Olimpia risale al 1776, ma gli scavi più importanti (il tempio di Zeus e lo stadio, dove sono ancora visibili le linee di partenza e di arrivo delle gare di corsa) sono più recenti. Terza tappa è Izmir, Smirne in turco, la seconda città della Turchia. Città avanzata dal punto di vista economico e industriale offre un’immagine molto moderna e lontana dall’atmosfera d’Oriente di Istanbul. Tappa obbligatoria per gli amanti dello shopping il coloratissimo bazar in cui si possono trovare costumi tradizionali, silografie, tappeti, armi e prodotti locali. La quarta giornata è dedicata a Istanbul: una città che conta oltre 3mila anni di dominio su tre imperi, da quello romano a quello bizantino a quello turco, e che collega al suo interno due continenti, l’Asia e l’Europa, che non può non regalare perle rare di architettura, storia, cultura. Tappe obbligatorie sono la Moschea blù, la basilica di Santa Sofia, il palazzo Topkapi e la cisterna. Santa Sofia, realizzata da Costantino e consacrata nel 360 d.C, durante la quarta crociata passò sotto i dominio dei musulmani, che la saccheggiarono rovinando i mosaici al suo interno. Oggi è diventata un museo.
 

La Moschea blu, invece, fu costruita da Ahmed I in soli 40 anni, nel 1609. Si chiama moschea blu perché il turchese è il colore dominante nel tempio: pareti, colonne e archi sono ricoperti da maioliche di Iznik (l'antica Nicea). Il Topkapi è l’antico palazzo imperiale bizantino unito a quello del sultano: imponenti i tesori custoditi al suo interno, così come le ricchezze contenute negli adiacenti musei archeologici. Luogo di grande fascino è anche la cisterna - Basilica, con i suoi archi romani che spuntano dall’acqua. Ultima tappa è il porto suggestivo della costa dalmata, Dubrovnik. Tra isole, insenature e baie pittoresche offre una delle panoramiche più romantiche della costiera adriatica. Circondata da mura, che riportano al suo passato di guerra, è ora votata al turismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Scala: con l'inizio della "Butterfly" si placano le proteste

Lirica

Scala: con l'inizio della "Butterfly" si placano le proteste

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Presi spacciatori con la pistola

Foto d'archivio

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

3commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

6commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

Calcio

LegaPro: Pareggio del Bassano; Venezia primo

Guarda i risultati delle partite e la classifica aggiornata

Calestano

La lite per i confini dell'orto finisce a badilate: condannata intera famiglia

1commento

Incidente

E' ancora gravissimo il rugbista ventenne investito 

SONDAGGIO

La commessa più votata? E' Giorgia

2commenti

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

8commenti

Parma

Attentato incendiario nella sede dei sindacati di base Video

Rilievi della Scientifica in via Mattei

Alta Velocità

Italo aumenta i collegamenti di Parma con la stazione Mediopadana

3commenti

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

TRASPORTI

Nuovi autobus sulla linea 7. Più grandi e con il wi-fi

I dodici mezzi sono autosnodati, lunghi 18 metri e sono costati circa 3.5 milioni

Appennino

Schia: al via la stagione con una «valanga» di novità

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

12commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Sequestrate ville e auto a due famiglie rom

Varese

Per 11 anni abusa delle nipotine: nonno ai domiciliari

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Gazzareporter

Lavori in corso sul marciapiedi di viale Mariotti

Tg Parma

A Fidenza la pista di pattinaggio su ghiaccio più grande della provincia Video