18°

32°

Viaggi

Lungo il Danubio trionfa la musica

Lungo il Danubio trionfa la musica
Ricevi gratis le news
0

Elena Formica

C'era una volta - e c'è ancora - il bel Danubio blu, che prima di volteggiare a Vienna a ritmo di valzer s'attarda a occidente fra castelli, città e campagne della Niederösterreich (Bassa Austria). Nel cuore della regione, dove villaggi e fattorie sono gettati come dadi su un tappeto verde di vigne e frutteti, sorge il Castello di Grafenegg che sembra rubato a una fiaba. Guglie, torri e scalinate si direbbero perfette per la fuga di mezzanotte della bella Cenerentola; la nobile magione, di proprietà della famiglia Metternich-Sándor, è dolcemente assediata da un parco che profuma di fiori, di prati e di musica. Grafenegg, infatti, ospita una programmazione musicale di assoluto prestigio internazionale con solisti, direttori e orchestre al top della borsa valori mondiale. Il Musik Festival di Grafenegg è un "must" per gli amanti del grande repertorio sinfonico e cameristico: giunto quest’anno alla quarta edizione, il festival è frutto di una solida partnership tra pubblico e privato che coinvolge la regione della Bassa Austria e la proprietà del Castello, rappresentata con asburgico pragmatismo da Tassilo Metternich-Sándor, un distinto signore di 45 anni che, malgrado un tasso del cento per cento di sangue blu nelle vene, rifiuta tassativamente di essere chiamato principe, « perché in Austria - spiega - la nobiltà non ha corso legale». In compenso, la galleria degli antenati è ben fornita, il castello è stato interamente restaurato con fondi pubblici (dopo le razzie dei russi che avevano amministrato la regione all’inizio del secondo Dopoguerra) ed è aperto al pubblico da aprile a ottobre.


Visualizza Bassa Austria - www.gazzettadiparma.it in una mappa di dimensioni maggiori

I finanziamenti statali per il restauro - come sottolinea puntualmente Metternich-Sándor - sono stati erogati solo a patto che l’edificio non venisse abitato dai proprietari, ma fosse messo a totale disposizione del turismo culturale. Questa è l’Austria, signori: niente sprechi. Nell’ambito dell’offerta musicale, decisivo è l’apporto dei Tonkünstler, l’orchestra residente a Grafenegg, attiva in tutta la Niederösterreich e al Musikverein di Vienna. Sotto la direzione artistica del famoso pianista austriaco Rudolf Buchbinder e la sovrintendenza di un giovane grintoso, Johannes Neubert, che è così in gamba da essere stato nominato "general manager" dei Wiener Symphoniker, il Festival di Grafenegg propone appuntamenti musicali di eccezionale caratura artistica con direttori del calibro di Mehta, Gergiev, Harnoncourt, Nagano, Fischer, Davis e con complessi prestigiosi, "in primis" i Wiener Philharmoniker. La Wolkenturm, un avveniristico teatro-scultura eretto "en plein air" nel parco del Castello, e un Auditorium al coperto dall’acustica sorprendente sono le strutture che, realizzate a tempo di record, consentono oggi a Grafenegg di competere con i festival più blasonati d’Europa e di esercitare uno straordinario "appeal" su musicofili e turisti in cerca di weekend "a tutto gusto": oltre ai concerti, infatti, anche l’ottima gastronomia della zona, gli eccellenti vini della Wachau (ossia la valle del Danubio da Melk a Krems) e la bellezza del paesaggio fluviale intonano quella "sinfonia di emozioni" che può essere considerata slogan dell’elegante kermesse austriaca. Stese su pianure e colline che sembrano dipinte ad acquerello, ondeggiano fin sulle rive del Danubio le generose vigne da cui nascono vini di qualità come il Grüner Veltliner e il Riesling della soleggiata Wachau. Ovunque, nei silenziosi villaggi di case basse che punteggiano la campagna, sorgono cantine grandi e piccine dove degustare i nettari di una terra serena; ospitalità e gastronomia sono raffinate e genuine a un tempo in quest’Austria a soli 50 chilometri da Vienna che ha saputo mantenere un’inconfondibile atmosfera di tranquillità, quasi di grazia. Così, girovagando tra borghi fortificati come Dürnstein dove Leopoldo V imprigionò Riccardo Cuor di Leone, pedalando lungo le piste ciclabili che costeggiano il Danubio e ammirando i tesori architettonici della splendida città di Krems, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco nel 2000 insieme alla Wachau e alle abbazie di Melk e Göttweig, ci si accorge che l’«Austria Felix» esiste ancora ed è proprio qui.

.NOTIZIE UTILI
Per informazioni sulla Wachau
Donau Niederösterreich Tourismus - Spitz/ Donau - tel. +43-2713.300.60 24, www.donau.com

Per il Musik Festival di Grafenegg
tel. +43-2735-5500, www.grafenegg.at

Per acquistare il famoso vino
La cooperativa Domäne Wachau, vicino a Dürnstein, gestisce un castello con spettacolari cantine. In vendita tutte le specialità locali, compreso il mitico succo di albicocca (www.domaene-wachau.at)

Per dormire
Alberghi di ogni categoria, tutti comodi e con servizio accurato, sono presenti ovunque, ma sono diffusi soprattutto i Bed & Breakfast.

Per chi ama il lusso
Hotel Schloß Dürnstein, a Dürnstein, tel: +43-2711.212, www.schloss.at. L’hotel è un castello, il ristorante si affaccia sul Danubio.


 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rinoceronte ancora in finale al Talent Show "Eccezionale veramente"

tg parma

Rino Ceronte ancora in finale al talent show "Eccezionale veramente" Video

"Dai un bacio a Chiara"  Fedez e Chiara Ferragni approdano a Capri

gossip

Fedez e Chiara Ferragni (e Rovazzi) a Capri: folla in delirio Video

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Notiziepiùlette

Samuele Turco suicida in carcere
delitto san prospero

Samuele Turco suicida in carcere

Ultime notizie

Le parole del giovane parmigiano

SONDAGGIO

Da bagolón a bagolone: come cambia il dialetto dei giovani

di Mara Varoli

1commento

Lealtrenotizie

Per la perizia Turco non si voleva suicidare

La relazione

Per la perizia Turco non si voleva suicidare

Lutto

La morte di Igino Lemoigne, una vita nelle assicurazioni

Il caso Turco

«Il suicidio? Impossibile prevederlo»

L'intervista

Insinna: «Vi racconto la verità sui fuori-onda»

IL PERSONAGGIO

Torrechiara, Alberto Angela «gira» nel castello

BORGOTARO

La medicina del Santa Maria, untutti i dati del 2016

IL CASO

Colorno, «portoghesi» del bagno in piscina. Ora le denunce

Fidenza

Roslyn, campionessa di nuoto a 74 anni

delitto s.prospero

Omicidio all' "Angelica club": Samuele Turco suicida in carcere Video

1commento

seconda amichevole

Calaiò inarrestabile, 5 gol; tripletta Iacoponi: Parma-Settaurense 12-0

via Anselmi

Fiamme in una palazzina: grave una 60enne - Video: dentro l'appartamento distrutto

gazzareporter

Parma, 2017: dormire sotto il ponte

4commenti

via capelluti

Teneva la pianta di marijuana sul balcone. Ma sono passati i vigili....

1commento

droga

Arrestata l'insospettabile studentessa-pusher

22commenti

economia

Pomodoro, oltre 1000 assunti per la campagna Mutti

Nei 3 stabilimenti di Parma, Collecchio e Salerno, oltre ai fissi

incidente

Cade dalla bici in via Repubblica: grave 74enne

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

Samuele Turco, la tragedia e la pietà Video-editoriale

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

22commenti

ITALIA/MONDO

operazione

Milano, stazione Centrale invasa dai migranti: nuovo blitz della polizia

Francia

Incendi in Costa Azzurra, evacuate 10.000 persone Foto

SPORT

mondiali nuoto

Pazzesca Pellegrini, impresa in rimonta: è oro. "Vorrei fare la velocista" Foto

nuoto

Italia show ai mondiali: Detti oro e Paltrinieri bronzo negli 800 sl

SOCIETA'

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

gazzareporter

Quando l'imbianchino non c'è... il gatto balla Video

MOTORI

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video

anniversario

Pajero One/Hundred, Mitsubishi festeggia il secolo di vita