10°

22°

viaggi

Bergen, il sapore della capitale dei fiordi

Si viene per vedere le antiche case di legno e ammirare una natura unica e poi si scoprono i tanti gusti inattesi di una città creativamente golosa

Bergen, il sapore della capitale dei fiordi
Ricevi gratis le news
0

Se si dice Bergen, la prima idea è: freddo, renna stufata e un viaggio infinito, in nave o in slitta, per raggiungerla. Un po’ come la «pizza e mandolino» che l’Italia fatica ancora a scrollarsi di dosso in certe parti del mondo.
In realtà Bergen, porta di accesso ai fiordi e seconda città della Norvegia, è molto più vicina ai nostri occhi di quanto crediamo fosse anche solo perchè con Parma condivide il titolo di «Città della gastronomia Unesco».
LA CITTÀ SUI SETTE COLLI
Pur essendo la seconda città della Norvegia, e dotata anche di un aeroporto internazionale giusto per tornare ai luoghi comuni iniziali, Bergen riesce a mantenere il fascino di un borgo di commercianti e il suo centro storico, circondato da sette colline che fanno da corona al porto, sembra una scatola di cioccolatini.
Camminare lungo le vie è piacevole. Sarà per l’ordine e la pulizia delle strade, sarà per la cordialità delle persone, sarà per il fatto che dietro ogni angolo si scoprono edifici medievali e pittoresche case in legno che fanno davvero pensare di poter incontrare anche qualche vichingo, Bergen è una città dove passare giornate davvero rilassanti. E ogni itinerario regala una Bergen diversa: c’è la città vecchia, la Gamle Bergen, con una fortezza che domina il porto; c’è il lungomare di Bryggen, inserito dall’Unesco tra i siti patrimonio dell’Umanità con i magazzini medievali in pietra e in legno con le tipiche facciate a timpano e le sue tradizionali abitazioni del XVIII secolo; c’è il mercato del pesce di Torget (il Fisketorget) dove la mattina presto si scopre il fascino di un mestiere faticoso e dal sapore antico e, con il passare delle ore, si trasforma in un luogo ricco di vita dove si trovano, a piccoli prezzi, dal salmone alle patatine fritte, dalle torte di pesce al caviale locale, dalla carne di renna a quella di alce.
Ma la prima tappa per visitare la città deve essere tassativamente il molo, dove tutto è nato oltre novecento anni fa.
IL PUB SUL VECCHIO MOLO
Qui si trova un concentrato della città: ristoranti, pub, negozi di artigianato e musei storici che riportano a quando qua andavano e venivano commercianti che facevano la spola tra la Norvegia e il resto d’Europa. Se il tempo lo consente, non può mancare una salita al monte Fløien.
Dal centro, appena dietro al mercato del pesce, c’è la partenza della Fløibanen, la funicolare che permetterà anche ai più pigri di scattare una foto spettacolare o di risparmiare il fiato per partire per una passeggiata tra la natura sui dieci itinerari che prendono il via proprio dalla cima. E una volta tornati in città, se le gambe ancora vi reggono, potete visitare Troldhaugen, dove visse il famoso compositore Eduard Grieg, e salire sulla Torre Rosenkrantz. Costruita nel 1270 come fortificazione e ampliata più volte nel corso dei secoli è uno dei più importanti monumenti rinascimentali in Norvegia e tra stretti corridoi e scale a chiocciola si può salire fino al tetto da cui si gode una bella vista della città.
Ma una volta arrivati qui sarebbe un peccato non andare alla scoperta dei fiordi. Il Nærøyfjord e il Geirangerfjord, sono tra i più lunghi e profondi: le loro pareti arrivano fino a 1400 metri sul livello del mare e sono stati inseriti nel Patrimonio Mondiale dall’Unesco per la loro eccezionale bellezza naturale. Il Sognefjord è il fiordo più lungo della Norvegia e raggiunge i parchi nazionali dello Jotunheimen e dello Jostedalsbreen, mentre l’Aurlandsfjord e l’Hardangerfjord sono tra i più affascinanti soprattutto in primavera.
CASCATE BOSCHI E LAGHI
Cascate, boschi di latifoglie e conifere, laghi glaciali, ghiacciai e aspre montagne compongono lo scenario di queste valli incantevoli che si possono esplorare in traghetto, in auto oppure in treno componendo il percorso da soli o partecipando ad una delle tante escursioni da uno o più giorni organizzate dai tour operators locali.
Il tour «Norway in a nutshell» permette di combinare diverse esperienze e scoprire il fascino selvaggio della parte più interna della regione viaggiando sulla ferrovia più alta di tutto il nord Europa.

DA SAPERE
IL QUARTIERE ANTICO BRYGGEN
Il nucleo più antico di Bergen è il quartiere di Bryggen. Edificato nel XIV secolo dai mercanti anseatici venne distrutto in gran parte in un incendio nel 1702 e venne poi ricostruito sul modello originale seguendo anche le vecchie tecniche di costruzione. Da non perdere il Museo Anseatico, o Hanseatisk Museum, un esempio di casa di mercanti dei primi del Settecento.
MUSICA E FOOD GLI EVENTI
Come a Parma molto del turismo ruota attorno a Verdi e Toscanini, anche Bergen non è da meno. Fino al 26 agosto la Korskirken, la «Chiesa della Croce» a 150 metri dal mercato del pesce, ospiterà il Grieg Festival, dedicato ad Edvard Grieg, con 40 concerti in programma e sconti sui biglietti per i possessori della Bergen Card. (Il cartellone completo è disponibile sul sito www.grieginbergen.com).
I più golosi non possono invece mancare al Bergen Matfestival, il più grande food festival della Norvegia in programma dall’1 al 3 settembre. Come Parma, anche Bergen si fregia del riconoscimento del titolo «città creativa della gastronomia Unesco», e per l’intero fine settimana tra gli stand che propongono le specialità locali ci saranno anche quelli di Chengdu (Cina), Parma, Denia (Spagna), Gaziantep (Turchia), Rascht (Iran) e Ostersund (Svezia). Dal 16 al 24 settembre, invece, si potrà assistere alle gare del Campionato del Mondo di ciclismo su strada: 12 gare nell’arco di 9 giorni, con 1.150 ciclisti provenienti da oltre 80 nazioni. Sarà il più grande evento sportivo mai andato in scena nella regione ed è atteso l’arrivo di circa 500.000 spettatori.
LE ATTRAZIONI I BANCHI E LA FUNIVIA
Dal 1276 il mercato del pesce è un luogo di incontro per i commercianti, i pescatori e la gente del posto. In inverno, da ottobre ad aprile, è aperto dalle 7 alle 14.45 mentre in estate è possibile fare acquisti dalle 9 alle 20. La domenica è aperto da giugno a settembre dalle 7 alle 20.
La funivia Fløibanen è in funzione ogni giorno dalle 7,30 alle 23 e in estate fino alle 24. Il biglietto andata e ritorno costa 90 corone norvegesi per gli adulti ( circa 9 euro e mezzo) e la metà per i bambini da 4 a 15 anni. Una famiglia con due adulti e due bambini può acquistare il family ticket da 215 corone (circa 22 euro). I titolari della Bergen Card hanno diritto ad un viaggio di ritorno gratuito in funicolare dal 1 gennaio al 30 aprile e dal 1 ottobre al 31 dicembre mentre durante l’estate c’è uno sconto del 50%. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Luciano Ligabue

Luciano Ligabue

28 settembre

Ligabue, incasso del concerto Reggio Emilia a due onlus

Jovanotti annuncia nuovo tour, album esce 1 dicembre

MUSICA

Jovanotti nuovo album e nuovo tour

Oscar: è A ciambra il candidato italiano

cinema

E' "A ciambra" il candidato italiano agli Oscar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Rogito, la novità è il conto di deposito. Ma è facoltativo

L'ESPERTO

Rogito, la novità è il conto di deposito. Ma è facoltativo

di Arturo Dalla Tana

Lealtrenotizie

Tenta di scipparla fuori dal Maggiore e le fa sbattere la testa

sicurezza

Donna scippata in pieno giorno all'ospedale cade e sbatte la testa Video

il parma

Carra e il futuro: "Puntiamo ai play-off", "Closing entro ottobre"

L'ad del Parma: "Abbiamo sempre mantenuto le promesse: mai detto che vogliamo vincere la B. 4 squadre più attrezzate di noi per la A"

1commento

PARMA

San Leonardo, la Casa delle associazioni nel mirino dei ladri Video

E' intervenuta la polizia

1commento

gazzareporter

Scontro fra bici in via D'Azeglio: vistosa ferita al volto per una donna

anteprima gazzetta

Delitto di Natale, così sono stati uccisi Gabriela e Kelly

gazzareporter

E se capitasse davvero? Asfalto pericoloso a Roccabianca

BARILLA

Il futuro della pasta secondo 19 giovani chef. Video: "The Pasta Opera"

Al via il "Pasta world championship" fra Milano e Parma. Il "campionato" ha una giuria internazionale

municipale

Incidente all'incrocio via Firenze- via Pasubio

1commento

trasporti

"Disservizi sulla Parma-Brescia", Pagliari si rivolge al ministro

bassa

Colorno-Casalmaggiore: l'esercito esclude l'ipotesi di un ponte di barche Video

Curiosità: un ponte di barche in una foto del 1920 dal libro Ricordo di Colorno di Franco Piccoli

2commenti

PARMA

Moletolo e Botteghino: due investiti in poche ore

Scontro auto-bici a Botteghino: un ferito. Davanti alla Overmach, dirigente dell'azienda investito da un'auto

Allarme

Tetti in eternit nell'ex fornace di Felegara: la paura dei cittadini

2commenti

salsomaggiore

Da mercoledì, una stagione da vivere con il Teatro Nuovo. Tutto il programma

CROCETTA

Scontro in via Emilia Ovest

PARMA

La Comunità nigeriana organizza una marcia contro razzismo, illegalità e violenza

Appuntamento domenica 1° ottobre

4commenti

FIDENZA

Uova contro le vetrine dei negozi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La piccola vittoria di una grande Merkel

di Paolo Ferrandi

1commento

PARMA

Offerte di lavoro: 20 annunci per chi cerca un impiego

ITALIA/MONDO

Genova

Lo vede scassinare la finestra: "Che fai?". Il ladro: "Rubo". Arrestato

2commenti

Social network

Mosca contro Facebook: "Sposti i server in Russia o sarà fermato come Linkedin"

SPORT

Formula 1

Kvyat silurato dalla Toro Rosso

MOTOCROSS

Kiara Fontanesi si mette «in piega»

SOCIETA'

dubai

Testato il primo taxi volante (senza pilota ai 100 km/h) Video

Fisco

Spesometro: una settimana di proroga

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery