Viaggi

Là dove il tempo si è fermato

Là dove il tempo si è fermato
Ricevi gratis le news
0

di Marco Federici

Fiabesco  e sacro, remoto e moderno,  povero e maestoso. C'è un posto così arrampicandosi  sulle pendici del Gran Sasso e dei Monti della Laga, che mescola in pancia il dritto e il suo rovescio: la sapienza contadina e la sapiente capacità contemporanea della sua conservazione  filologica. Si chiama Santo Stefano di Sessanio. Le luci dell'auto  che squarciano il buio dei tornanti, la luna che riflette la luce sfuocata sulle strisce di neve, l'atmosfera che ti fa sentire  a fianco di  Sean Connery  nel «Nome della rosa»:  a quota 1.250  metri si disvela un borgo mediovale che custodisce intatta la sua memoria, la memoria delle  pietre. Una volta, all'inizio del secolo,  il paese era popolato da oltre mille   abitanti. Oggi  un centinaio  di persone, o poco più,    resiste  al depauperamento della montagna. Un  fenomeno che a  ben pensare è le vera ricchezza di Santo Stefano di Sessanio: l'abbandono del territorio  ha impedito che l'uomo deturpasse  la configurazione urbana con ristrutturazioni poco attente alla storia e al suo patrimonio originario. Il borgo,  modellato con le asperità della natura che lo circonda,  veglia  su  valli che si perdono a vista d'occhio. Veglia sull'Aquila e sui  suoi Comuni sgraziati dal terremoto,  in un Natale abruzzese ancora  sul confine tra distruzione e rinascita.  Anche qui  ci sono tracce della frustata: la torre medicea - che si vede nella foto - è stata abbattuta: di quei venti metri di cilindro merlato non resta che  un rudere, non restano che  i  ponteggi attorno al nulla eretti dai vigili del fuoco.  E poi un paio di arcate e qualche facciata sono ancora puntellate. Niente di più: la magia è rimasta intatta. Santo Stefano di Sessanio è un paese  dove, da secoli, il tempo ha rallentato il passo. E a tenere il mondo  lontano, fuori dalle mura, è arrivato un  imprenditore italo-svedese, Daniele Kihlgren, che ha acquistato gran parte  del paese e l'ha restaurato   puntando in modo maniacale sull'integrità originaria: tutti gli elementi architettonici sono rimasti esattamente al loro posto, se ne sono andati solo i pochi pezzi di intonaco nuovo.


Visualizza Là dove il tempo si è fermato - www.gazzettadiparma.it in una mappa di dimensioni maggiori

E ne ha ricavato borghi a cinque stelle: un albergo diffuso. Un luogo per un turismo alto  disposto a pagare   da 240 a  450 euro al giorno per una vacanza dal sapore di un ritiro monastico.  Si dorme in quelle che, più di un secolo fa, erano le stanze dei contadini: annerite, oggi come allora, dal fumo che usciva dai camini. Nella stanza accanto alla   reception si scorge  una Natività: la  Sacra Famiglia, con statue a grandezza naturale, veglia in una grotta che un tempo era la stalla  di quella casa. Poi le stanze, sparse nei borghi: camere essenziali e calde. Una povertà che diventa eleganza: agli arredi antichi, anche nei dettagli più minuti come i materassi  di lana e le coperte fatte a mano, si mescolano le tecnologie più avanzate dei riscaldamenti nascosti sotto il cotto. Nel poderoso tronco di castagno a forchetta  che fa  da trave  al soffitto del ristorante, si ritrova l'antica necessità di utilizzare ogni risorsa  del territorio. Se si ha la ventura di passeggiare nel dedalo di vicoli a misura d'uomo  con un ingegnere, quando l'alba  tutto intorno mostra una natura agraria incontaminata,  si scoprono i miracoli di un'antica sapienza costruttiva. Nella  taverna  dove si fa colazione il camino è acceso,  il tavolaccio di legno   pieno di dolci ancora caldi riannoda i fili con la tradizione gastronomica. La ricotta, poi,  è deliziosa. Sono i sapori  di un pezzo d'Italia che ha imparato, grazie ad uno svedese,  a far  rivivere  le  proprie  radici.

.NOTIZIE UTILI
Come arrivare:  Per chi proviene da Nord: dall'autostrada A14 seguire la direzione Ancona, uscire a Teramo/Giulianova/Mosciano Sant' Angelo, proseguire in direzione L'Aquila, imboccare l'autostrada A 24, uscire a L'Aquila Est, prendere la SS 17 in direzione di Pescara, svoltare in direzione di Santo Stefano di Sessanio. Oppure da Pescara, continuare in direzione Roma, prendere l'autostrada A 25, uscire a Bussi/Popoli, seguire le indicazioni per L'Aquila, continuare sulla SS 5 e poi sulla SS 153 in direzione Navelli, prendere la SS 17 in direzione  L'Aquila e proseguire seguendo indicazioni per Santo Stefano di Sessanio
Dove dormire:
Sextantio albergo diffuso: tel. 0862-899112;  reservation@sextantio.it
Dome mangiare:
Locanda sotto gli archi
Le escursioni:
Per gli ospiti del Sextantio possono essere organizzate escursioni in montagna a piedi o in mountain  bike e passeggiate a cavallo: il territorio  rappresenta una delle aree più interessanti del Parco nazionale del Gran Sasso 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

milano

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

Addio ad Anna Campori, Giovanna nel 'Corsaro Nero'

TELEVISIONE

Addio ad Anna Campori, Giovanna nel "Corsaro Nero" Video

1commento

Colin Firth e Woody Allen

Colin Firth e Woody Allen

NEW YORK

Molestie: Woody Allen, anche Colin Firth si sfila. Carriera finita?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Episodio di omo-transfobia in via Cavour, 37enne insultato

il caso

Episodio di omo-transfobia in via Cavour: insultato un 37enne Video

sabato

Cremona, quasi 2.000 tifosi crociati per una trasferta (e rivalità) d'altri tempi

Allo Zini riaprono i distinti, incasso in beneficenza

1commento

IL FATTO DEL GIORNO

Lupi e polemiche: dite la vostra, ma con garbo e correttezza Video

3commenti

polizia locale

Unione Pedemontana, camionisti sempre più indisciplinati: 213 sanzioni su 263 mezzi controllati I dati

23 gennaio

Oltre 5.000 candidati per un posto da infermiere: affittato il Palacassa Tutte le info

Comitato di vigilanza con 160 operatori aziendali, bus navetta dalla stazione ferroviaria

3commenti

p.le della pace

La città che cambia: ecco la (ex) sede della Provincia vuota Video

PARMA CALCIO

I nuovi numeri di maglia. I convocati per Cremona (ci sono Calaiò e Ceravolo)

Cremonese-Parma

D'Aversa: "Ceravolo e Calaiò in recupero. Ma non sono al 100%" Video

POLIZIA

Parma, mancano agenti: Pizzarotti chiede un incontro al ministro dell'Interno

Nella lettera, il sindaco sottolinea che Parma è penalizzata rispetto ad altre città dell'Emilia-Romagna

9commenti

elezioni

Da "Mamme del mondo" a "W la fisica" (oltre a Lega e M5S), ecco i primi simboli presentati Foto

FURTO

Collecchio, va a fare la spesa e le svaligiano la villa

Casa a soqquadro. La proprietaria: «Conoscevano le nostre abitudini»

1commento

Traversetolo

In fiamme autocarro che trasportava fieno a Vignale Foto

Sono intervenuti i vigili del fuoco

1commento

Traversetolo

Un cartello alla porta: «I vostri colleghi ladri sono già passati»

1commento

PARMA

Luigine, proseguono le trattative: ne parla anche "Striscia la notizia" Video

Mistero

Busseto, chiuse due strade nella notte: è giallo

Tar di Bologna

Velo in tribunale: il giudice è un parmigiano

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Smartphone al volante? L'auto progredisce. L'uomo regredisce

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Francia

La Vedova nera delle Costa azzurra condannata a 22 anni

AUTO

Da febbraio notifica delle multe con la mail certificata

1commento

SPORT

STORIE DI EX

Prandelli ancora un flop, via anche dall'Al Nasr

tennis

Griglia di partenza rovente: al via i regionali a squadre indoor

SOCIETA'

televisione

Armando Gandolfi (e il pomodoro) protagonisti sabato su Rai1 Video

BASSA REGGIANA

Due "super siluri" pescati a Boretto

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"