13°

20°

Viaggi

Orchha, il luogo nascosto

Orchha, il luogo nascosto
Ricevi gratis le news
0

di Mariachiara Illica Magrini

L'effetto è quello di un incantesimo. Di un segreto custodito che si perde nel suono di una parola. Perchè a tradire la vocazione di Orchha è il suo stesso nome, che significa «luogo nascosto». Una piccola città che racconta quell'India inaspettata che ignora il ritmo caotico delle città del Nord. Da Nuova Delhi, muovendosi verso il Madhya Pradesh, è a 20 km a sud-est di Jhansi che Orchha svela i suoi misteri tra gli intricati scenari di una foresta di dhak. Quello che si trova lungo le vie è un turismo misurato e tranquillo, fatto di pacchianerie e porpora sulle dita, immagini sacre e sorrisi regalati.

Ex capitale dei raja Bundela, Orchha conserva il piglio austero dei secoli nei palazzi abbandonati che la incorniciano e sugli haveli, sontuosi edifici privati ispirati allo stile moghul,  avvinghiati dalla vegetazione incolta. Nelle sue strade si respira la polvere. Nei sui tramonti si dipinge l’eternità. Un’avvolgente spettacolo che si ripete ogni volta che il sole scende colorando il fiume Betwa che, allungandosi tra le rocce, non smette di raccontarsi nel suo scorrere monotono e inquieto. Lo stesso gioco di sensazioni ambigue si ritrova nei vicoli di questa antica roccaforte rajput quasi lasciata in disparte dalla storia e dagli sguardi. Oppure nelle sale del palazzo Raj Mahal dove il dio Vishnu, il supremo conservatore, si muove su pitture bizzarre per far rivivere scene di caccia e di corte, musicisti e danzatrici. Un piccolo assaggio delle storie che Orchha conserva silenziosa tra labirinti, riti sacri e passioni che uniscono lo stile hindu ad un pizzico di Islam. Attraverso corti squadrate e giardini decadenti si può giungere fino al Rai Praveen Mahal, un basso edificio in mattoni ormai in rovina che prende nome dalla musicista e poetessa favorita del maharaja Indramani.

Lei che aveva sedotto l'imperatore moghul Akbar quando gli fu inviata in dono, trascorse poi il resto della vita ad Orchha lasciando qui un tocco del suo incanto. Fuori dalle mura, il cuore del villaggio è il tempio Ram Raja. Un altro palazzo costruito per amore di una regina, poi mutato in luogo sacro seguendo l’evocazione di un sogno. La leggenda vuole che il maharaja, in una visione notturna, abbia ricevuto da Rama l’ordine di riportare a Orchha una sua statua. Esaudito il desiderio del dio, il maharaja si apprestava ad ordinare la costruzione di un tempio ma il messaggio voleva che la statua rimanesse nel primo luogo dove fosse stata deposta. Così il palazzo divenne tempio. E così lo si ritrova tra piccoli corridoio e scalini consumati. Sul suo sfondo, tra le cianfrusaglie del bazar, ci si siede per mangiare dhal e roti serviti in piatti di metallo. Ma non senza perdersi prima in un caos di bancarelle, lasciando scorrere tra le dita bracciali o lunghi rosari hindu con i loro 108 grani: il numero immutato  delle pastorelle che amano Krishna, infinitamente affascinante tra le incarnazioni del dio Vishnu, ma anche il numero dei testi sacri delle Upanishad.

Quegli stessi che risuonano nell’aria mentre il giorno muore sulla riva del fiume. Attraversare il ponte che ne unisce le due sponde allora diventa un rito, ma reso leggero dal suono dei clacson e dai veicoli sgangherati che chiedono il passo attraverso il disordinato via vai dei passanti. Se per tutto il giorno lungo il ponte è un avvicendarsi di donne e ragazzini che si tuffano nella corrente o lavano panni colorati, al tramonto si gode invece il lento fluire del Betwa.

Fa pensare alla vita, o forse alla morte che qui si restituisce in cenere alle acque mai immobili dei fiumi. A ricordarlo sono i quattordici mausolei del Kanchana Ghat. Lungo la sponda, questi austeri e cadenti edifici ospitano i cenotafi reali che ogni sera si tingono di rosa specchiandosi con vanità nel fluido mistero che gli appartiene.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

La Bugatti guidata da Juan Pablo Montoya da 0 a 400 Km/h a 0 in  42"

AUTO

Bugatti Chiron: da 0 a 400 km/h a 0 in 42 secondi

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spaghetti settembrini

LA RICETTA 

Gli "Spaghetti settembrini" della Peppa

Lealtrenotizie

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

6commenti

incidente

86enne in bici urtato da un'auto in via Baganza: è grave

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

OPERAZIONE

Milioni nascosti al Fisco, indagato anche il patron del Palermo Zamparini

Ritratto

Wally Bonvicini, l'imprenditrice che voleva fare il sindaco

Paladina dei diritti dei cittadini nella lotta contro la banche ed Equitalia, ma anche candidata alla poltrona di primo cittadino

6commenti

viabilità

Grosso ramo caduto in strada: chiusa per un'ora via Gramsci

Ponte chiuso

La sindaca di Colorno: «Un ponte di barche per le auto»

1commento

serie b

Parma-Empoli: dalle 17.30 «isola analcolica» e stop alle lattine

Dalle 20.30 la cronaca in diretta sul sito

Piazzale Maestri

Antiterrorismo «fai da te»: gli ambulanti si organizzano

1commento

Lutto

Addio a Pierino, il barista del Parco Ducale

1commento

MALTEMPO

Strada Naviglio Alto in versione lago

ieri sera

Black-out per un guasto nella zona Nord di Parma

3commenti

fotografia

L'affascinante spettacolo catturato dai parmigiani cacciatori di tornado Gallery

Borgotaro

C'erano una volta i «diavoli rossi»

SISSA

Pescando in Taro con il bilancione

Onorificenze

Salva una donna da un incendio: premiato in Provincia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

catania

Dottoressa della guardia medica violentata in ambulatorio: arrestato un 26enne

Birmania

Suu Kyi: "Più della metà dei villaggi Rohingya non colpiti da violenze"

2commenti

SPORT

parma calcio

Le pagelle in dialetto parmigiano

calcio

Rooney ubriaco alla guida, patente ritirata 2 anni

SOCIETA'

agroalimentare

«Caseifici aperti»: ecco dove andare nel Parmense

sant'andrea bagni

Le nozze del vicesindaco di Medesano

MOTORI

IL TEST

Nuova Polo: ecco come va la sesta generazione

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...