15°

29°

Viaggi

Una passeggiata lunga cinquanta milioni di anni

Una passeggiata lunga cinquanta milioni di anni
Ricevi gratis le news
0

Luigi Alfieri
E' una passeggiata piuttosto lunga. Dura cinquanta milioni di anni.  A Pensarci gira un po' la testa. Si comincia alla base del canyon del Bletterbach (Rio delle Foglie), con uno strato di porfido formatosi 280 milioni di anni fa, si risale il torrente, si passano altri tre strati e, percorsi otto chilometri,  si arriva alle pendici del Corno Bianco.
Qui ci sono le rocce di dolomia nate 230 milioni di anni fa.
Se si pensa che l'uomo è comparso sulla terra duecentocinquantamila anni fa, queste cifre fanno girare la testa, sembrano immense. Ma se si pensa che la terra è nata quattro miliardi di anni fa scappa da ridere. Cosa sono cinquanta milioni di anni? Una goccia d'acqua nel mare. E le nostre vite? Un granello di polvere. E il tempo, cos'è il tempo? Un'entità inafferrabile: provare a misurarlo è la più  grande impresa dell'uomo. Ma cominciamo da capo. Il canyon di Bletterbach è  tra i siti geologici più interessanti del mondo. Classificato dall'Unesco come Patrimonio dell'Umanità, è uno dei gioielli semi-sconosciuti del nostro Paese. Si trova in Alto Adige, vicino al paese di Aldino, in val D'Ega. Mezzora appena dall'utostrada del Brennero, uscita di Egna-Ora.
Centinaia di milioni di anni fa, questa terra era sommersa dal mare e si trovava all'Equatore. Potete non crederci, ma qui nuotavano i pesci, c'erano le alghe, le conchiglie, i polpi. Anzi, ci sono ancora, queste bestiole, prigioniere delle rocce sotto forma di fossili. Se siete fortunati, spezzate un sasso e trovate una conchiglia, il tentacolo di un ottopode, una foglia di felce.
Di milione di anni in milione di anni, succedevano cose sempre nuove: eruzioni di vulcani, scontri tra continenti, cadute di meteoriti giganti; alla fine sopra al primo strato di roccia  ne sono nati altri quattro: l'ultimo è bianco. E' fatto di dolomia, la pietra che rende uniche le montagne dell'arco alpino occidentale. «Poco tempo fa», attorno al quindicimila avanti Cristo, un ghiacciaio ha scavato alla base del Corno Bianco un valle strettissima lunga otto chilometri: le acque del Blatterbach e l'erosione del vento l'hanno reso profonda quattrocento metri.
Un libro aperto che permetteai geologi venuti da ogni parte del mondo di leggere la storia più recente della terra: gli ultimi trecento milioni di anni. I minerali che formano gli strati, i fossili, le impronte dei dinosauri svelano, a chi li sa ascoltare, i segreti del mondo. Gli scienziati possono stabilire, milione di anni più milione di anni meno, quando il grande masso venuto dal cielo distrusse la vita sulla terra, facendo scomparire l'ottanta per cento della flora e della fauna; quando le sabbie che erano all'equatore sono state spostate verso il polo; quando il mare si è ritirato dalle Alpi e i fondali sono diventati montagne. Quando i sauri hanno ceduto il passo agli animali «moderni».
La forra del Bletterbach, è stata trasformata in un «parco geologico» e può essere visitata con facilità, sotto  il controllo e con le informazioni di guide esperte. C'è un centro visitatori con un mini museo, proiezione di filmati illustrativi, distribuzione di materiale cartaceo con notizie di ogni genere sui sauri, i fossili, i minerali e le bellezze di una natura alpina incontaminata.
Per visitare l'area esistono tre percosi: uno di 30 minuti, uno di 2 ore e 30, e uno di 3 ore e trenta.
 Il Bletterbach non è solo un parco geologico, è  un paesaggio unico. Sia che lo si affronti dal letto del torrente, sia che lo si affronti quattrocento metri più in alto, lungo i bordi della forra. La vegetazione è ricca di abeti, larici e cembro, i prati  sono coperti di anemoni e orchidee selvagge, l'aria profuma di resina, la luce è tersa come nelle brughiere asiatiche e lassù in alto si stagliano, inconfondibili, le vette del Corno Bianco e del Corno nero. Chi riesce ad arrivare sulle cime può scorgere, lontani, il Latemar, il Catinaccio e lo Scilliar: le sculture create dal vento e dal ghiaccio con l'erosione della dolomia, la pietra delle dolomiti. In un tempo brevissimo: pochi milioni di anni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti