10°

20°

Viaggi

Mosca e San Pietroburgo sugli scudi

Mosca e San Pietroburgo sugli scudi
0

Guido Bernardi

In questi giorni, a San Pietroburgo le temperature sono dolci, fra i 15 notturni e i 23-25 diurni, le notti durano un’oretta, i giardini di Peterhof o Zarkoje Selo sono al massimo,  nei  ristoranti si cena in terrazza con  le bellezze locali  in passerella. Meno bella ed elegante, Mosca ha però il tono della capitale di un Impero: qui è tutto grandioso, dalle strade ad otto corsie che attraversano la città, alle mura del Cremlino, città proibita, alla piazza rossa, ai centri commerciali Gum. Anche i prezzi sono «grandiosi» e bisogna ben guardarsi dal prendere un «bianco» per aperitivo (sui 20 euro) o nella scelta del ristorante. Il viaggio è molto interessante, pieno di stimoli e sorprese. Consigliamo di iniziarlo da San Pietroburgo, da questa Venezia del Nord, creata da zero da Pietro il Grande, con l’aiuto di un team di architetti italiani. L'Hermitage ne è il cuore ma intorno, a raggiera, sui canali, ci sono i palazzi della nobiltà, i ministeri, le cattedrali di St. Isaac e di Tserkov. Di fronte all’Hermitage, oltre la Neva che, più che un fiume, sembra un mare, c'è la storica fortezza di San Pietro e Paolo, dove si trovano le tombe degli Zar. San Pietroburgo va scoperta a piedi, girovagando tra stradine, ponti e giardini, scoprendo gioielli come il teatro Mariinskij, il giardino d’estate o il grandioso palazzo del granduca Michele, fratello di Nicola II e abitato solo per 40 giorni.

Immancabile una gita in battello a Peterhoff, la Versailles degli zar, con le statue d’oro un po' kitsch, le cascate, i padiglioni nel parco. Da San Pietroburgo si arriva a Mosca con il treno superveloce e super servito: 4 ore circa, un ottimo pasto incluso, sedili tipo aereo in business. Il treno sfreccia in una campagna piatta, disseminata di villaggi con case per lo più in legno, boschi fittissimi, laghetti e fiumi gonfi d’acqua. Arrivati a Mosca, ci si sente su di un pianeta differente: a San Pietroburgo la vita è lenta e dolce; Mosca freme, pulsa e corre; l’inquinamento è forte, il traffico folle, la gente tanta. Il posto è evidentemente la Piazza Rossa, con il Cremlino, San Basilio, i giardini di Alessandro. Poco lontano Tverskaya, una lunga strada piena di vita e la piazza del teatro dominata dalla facciata del Bolshoi. Da non perdere anche la Arbat, una strada pedonale disseminata di caffè, ristoranti, birrerie.

Dove dormire a San Pietroburgo A San Pietroburgo l’albergo più cool è il Kempinski Moika 22 (www.kempinski.com/en/st-petersburg/hotel-moika-22) letteralmente a 30 m dall’Hermitage, sul canale Moika, in un angolo quieto e molto tipico della città. A parte la bella hall, il bar anglicizzante, le splendide camere, la cosa più notevole è lo splendido ristorante sul tetto, sotto una cupola di cristallo, e con due terrazze. Il tutto dà direttamente sull'Hermitage ed ha come sfondo lo skyline della città. Prezzi a partire da 350,00 euro. Bellissimo, storico e molto grandioso l’Europe (www.grandhoteleurope.com) nel cuore della città a due passi dalla Prospettiva Nevsky. È un po' l’hotel di stato della città. Molto interessante per posizione, quiete e architettura anche il Domina Prestige (Moika River Embarkment 99); qui le camere sono modernissime ma calde e silenziose.

Dove mangiare a San Pietroburgo Una scoperta per gli amanti del pesce e dei frutti di mare è la Staraya Tamozhnya (Tamozhenny Pereulok tel. 812-3278980); là dove c'era un’antica dogana c'è ora un bellissimo ristorante con ottimo servizio. Notevolissime le ostriche di Sakhalin, cinque o sei volte la dimensione di un’ostrica normale; il granchio della Kamchatka, anche questo un gigante, i frutti di mare e il salmone veramente selvaggio. Sui 90 euro. Bellissimo, con grande servizio, musica classica dal vivo, grande cucina è l’Europe dell’Hotel Europe (sui 100 euro). Molto più modaiolo e moderato Barbaresco (www.barbarescoitaliano.com) che, come dice il nome, occhieggia alla cucina italiana. Qui è il regno dei giovani, di bellissime fanciull, di serate che non finiscono mai. Sui 60,00 euro.

Dove dormire a Mosca Anche qui noblesse oblige l'Hotel che unisce classe, comfort e buongusto è l’Hotel Baltschug Kempinski (www.kempinski.com/en/moscow/hotel-baltschug), oltre il fiume Moscova, con vista sul Cremlino. Bellissime le stanze moderne, la grande spa con piscina e notevolissima la prima colazione (compresa) con caviale, fois gras, champagne. A partire da 450,00 euro. Meno caro, nel quartiere giovane di Arbat, è l’Arbat Hotel (hotelarbat@hotmail.com) molto dignitoso, con stanze classiche e buon servizio. Sui 220 euro.

Dove mangiare a Mosca Il meglio, ma preparatevi a un conto salato, è il Café Pushkin (www.cafe-pushkin.ru) in una casa aristocratica di inizio '800, su tre piani, con mobili e arredi d’epoca. Lo sfarzo è unico: argenti, cristallerie, camerieri in livrea; la cucina russo-internazionale è di altissimo livello; notevole il pesce ed i frutti di mare. Sui 140 euro. Oltre il fiume Moscova nella parte sud della città, Grilyazh (tel. 095.9539323 www.grillage.ru) è un posto elegante, corretto e di ottima cucina. Ottima la tartare di tonno e salmone. Sugli 80,00 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Sorbolo: i vini della Botte Gaia

PGN FESTE

Sorbolo: i vini della Botte Gaia Foto

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Si rompe un tubo: strada allagata fra via Montebello e via Galimberti, traffico deviato

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

3commenti

tg parma

Cinque trapianti di rene in due giorni all'ospedale Maggiore Video

Carabinieri

Spacciava in Oltretorrente: un altro arresto

In manette un 31enne tunisino

LUTTO

Addio a Valenti, lo sportivo

2commenti

Gazzareporter

La pioggia ha ingrossato il torrente Video

tg parma

Il crac del Parma Fc: ribadite le condanne per Ghirardi e Leonardi

Accolti i ricorsi di Maurizio Magri, Susanna Ghirardi, Arturo Balestrieri e Giovanni Schinelli

Parma

Dopo un borseggio abbandona il portafogli fra la merce di un negozio

La Municipale indaga su una donna. Allontanato anche un gruppo di persone sospette che si aggiravano in Ghiaia

2commenti

tg parma

Proseguono i lavori sullo Stradone Video

ALLARME

Bocconi killer, un nuovo caso

1commento

BORETTO

Sfilano i cavi di un edificio in disuso per rubare il rame: denunciati un parmigiano e un complice Foto

lega pro

Parma, parlano i tifosi: "Qualcosa si è rotto"

I presidenti dei Club credono ancora nella squadra, "ma serve un cambio di passo"

Stazione

Quei tombini instabili che tolgono il sonno

1commento

Parma

«La Marina? Un'opportunità per i giovani»

1commento

lettere 

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

10commenti

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

lutto

Fidenza piange il pittore Mario Alfieri

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

ECONOMIA

La Bce lascia i tassi invariati. Draghi: "Così a lungo"

Mantova

Auto si schianta contro un albero: morti due ventenni 

SOCIETA'

SOS ANIMALI

Eia, qualcuno ha visto Edward?

MUSICA

"Canzone per curare le piante": il nuovo singolo dei ManìnBlù Video

SPORT

tg parma

Parma in ritiro a Collecchio, Giorgino squalificato Video

1commento

RACING

Mini Challenge, parte la stagione 2017! Foto

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling