20°

31°

Viaggi

Mosca e San Pietroburgo sugli scudi

Mosca e San Pietroburgo sugli scudi
0

Guido Bernardi

In questi giorni, a San Pietroburgo le temperature sono dolci, fra i 15 notturni e i 23-25 diurni, le notti durano un’oretta, i giardini di Peterhof o Zarkoje Selo sono al massimo,  nei  ristoranti si cena in terrazza con  le bellezze locali  in passerella. Meno bella ed elegante, Mosca ha però il tono della capitale di un Impero: qui è tutto grandioso, dalle strade ad otto corsie che attraversano la città, alle mura del Cremlino, città proibita, alla piazza rossa, ai centri commerciali Gum. Anche i prezzi sono «grandiosi» e bisogna ben guardarsi dal prendere un «bianco» per aperitivo (sui 20 euro) o nella scelta del ristorante. Il viaggio è molto interessante, pieno di stimoli e sorprese. Consigliamo di iniziarlo da San Pietroburgo, da questa Venezia del Nord, creata da zero da Pietro il Grande, con l’aiuto di un team di architetti italiani. L'Hermitage ne è il cuore ma intorno, a raggiera, sui canali, ci sono i palazzi della nobiltà, i ministeri, le cattedrali di St. Isaac e di Tserkov. Di fronte all’Hermitage, oltre la Neva che, più che un fiume, sembra un mare, c'è la storica fortezza di San Pietro e Paolo, dove si trovano le tombe degli Zar. San Pietroburgo va scoperta a piedi, girovagando tra stradine, ponti e giardini, scoprendo gioielli come il teatro Mariinskij, il giardino d’estate o il grandioso palazzo del granduca Michele, fratello di Nicola II e abitato solo per 40 giorni.

Immancabile una gita in battello a Peterhoff, la Versailles degli zar, con le statue d’oro un po' kitsch, le cascate, i padiglioni nel parco. Da San Pietroburgo si arriva a Mosca con il treno superveloce e super servito: 4 ore circa, un ottimo pasto incluso, sedili tipo aereo in business. Il treno sfreccia in una campagna piatta, disseminata di villaggi con case per lo più in legno, boschi fittissimi, laghetti e fiumi gonfi d’acqua. Arrivati a Mosca, ci si sente su di un pianeta differente: a San Pietroburgo la vita è lenta e dolce; Mosca freme, pulsa e corre; l’inquinamento è forte, il traffico folle, la gente tanta. Il posto è evidentemente la Piazza Rossa, con il Cremlino, San Basilio, i giardini di Alessandro. Poco lontano Tverskaya, una lunga strada piena di vita e la piazza del teatro dominata dalla facciata del Bolshoi. Da non perdere anche la Arbat, una strada pedonale disseminata di caffè, ristoranti, birrerie.

Dove dormire a San Pietroburgo A San Pietroburgo l’albergo più cool è il Kempinski Moika 22 (www.kempinski.com/en/st-petersburg/hotel-moika-22) letteralmente a 30 m dall’Hermitage, sul canale Moika, in un angolo quieto e molto tipico della città. A parte la bella hall, il bar anglicizzante, le splendide camere, la cosa più notevole è lo splendido ristorante sul tetto, sotto una cupola di cristallo, e con due terrazze. Il tutto dà direttamente sull'Hermitage ed ha come sfondo lo skyline della città. Prezzi a partire da 350,00 euro. Bellissimo, storico e molto grandioso l’Europe (www.grandhoteleurope.com) nel cuore della città a due passi dalla Prospettiva Nevsky. È un po' l’hotel di stato della città. Molto interessante per posizione, quiete e architettura anche il Domina Prestige (Moika River Embarkment 99); qui le camere sono modernissime ma calde e silenziose.

Dove mangiare a San Pietroburgo Una scoperta per gli amanti del pesce e dei frutti di mare è la Staraya Tamozhnya (Tamozhenny Pereulok tel. 812-3278980); là dove c'era un’antica dogana c'è ora un bellissimo ristorante con ottimo servizio. Notevolissime le ostriche di Sakhalin, cinque o sei volte la dimensione di un’ostrica normale; il granchio della Kamchatka, anche questo un gigante, i frutti di mare e il salmone veramente selvaggio. Sui 90 euro. Bellissimo, con grande servizio, musica classica dal vivo, grande cucina è l’Europe dell’Hotel Europe (sui 100 euro). Molto più modaiolo e moderato Barbaresco (www.barbarescoitaliano.com) che, come dice il nome, occhieggia alla cucina italiana. Qui è il regno dei giovani, di bellissime fanciull, di serate che non finiscono mai. Sui 60,00 euro.

Dove dormire a Mosca Anche qui noblesse oblige l'Hotel che unisce classe, comfort e buongusto è l’Hotel Baltschug Kempinski (www.kempinski.com/en/moscow/hotel-baltschug), oltre il fiume Moscova, con vista sul Cremlino. Bellissime le stanze moderne, la grande spa con piscina e notevolissima la prima colazione (compresa) con caviale, fois gras, champagne. A partire da 450,00 euro. Meno caro, nel quartiere giovane di Arbat, è l’Arbat Hotel (hotelarbat@hotmail.com) molto dignitoso, con stanze classiche e buon servizio. Sui 220 euro.

Dove mangiare a Mosca Il meglio, ma preparatevi a un conto salato, è il Café Pushkin (www.cafe-pushkin.ru) in una casa aristocratica di inizio '800, su tre piani, con mobili e arredi d’epoca. Lo sfarzo è unico: argenti, cristallerie, camerieri in livrea; la cucina russo-internazionale è di altissimo livello; notevole il pesce ed i frutti di mare. Sui 140 euro. Oltre il fiume Moscova nella parte sud della città, Grilyazh (tel. 095.9539323 www.grillage.ru) è un posto elegante, corretto e di ottima cucina. Ottima la tartare di tonno e salmone. Sugli 80,00 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto svedese Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Lutto nel cinema

E' morto l'attore Michael Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

Serena Williams sulla copertina di Vanity (Ed. Usa)

Il caso

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

sassari

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

Notiziepiùlette

Nabila: «Io, al servizio di Parma»
Consigliera marocchina

Nabila: «Io, al servizio di Parma»

Ultime notizie

Autovelox e autodetector: la mappa dei controlli

Autovelox (foto d'archivio)

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana 

Lealtrenotizie

Truffa milionaria, agente immobiliare condannato a 7 anni e mezzo

IL CASO

Truffa milionaria, agente immobiliare condannato a 7 anni e mezzo

furti

Svaligiato il circolo Rapid

1commento

gazzareporter

Il triste tour dei vetri rotti tocca via Emilio Lepido

ATENEO

Preghiera musulmana, inaugurato lo spazio

6commenti

il caso

Sequestro Dall'Orto, nuove indagini dopo 29 anni

TRIBUNALE

Armi e bossoli in casa, primi due patteggiamenti per la banda dei sardi

Intervista

Ermal Meta: «Il mio sogno si chiama musica»

La foto "virale"

Gocce di pioggia su di loro: ed è record di clic

Impresa

L'America's Cup parla parmigiano

SERIE B

Le vacanze dei crociati

LUTTO

La morte di don Bricoli, storico parroco di Riccò e di Vizzola

Incidente

Ciclista investito alle porte di Basilicagoiano (Video)

E' ricoverato in Rianimazione

3commenti

furto

Folle notte al Barino, video 1: i ladri se ne vanno con la cassa, video 2  il secondo "visitatore" con 2 bottigliette d'acqua

16commenti

EMERGENZA

Siccità: in pianura la falda ha autonomia solo per altri 70-90 giorni Video

2commenti

musica

Silvia Olari ci racconta "Fuori di Testa" Videointervista

Crisi pd?

Bonaccini: "Parma poteva essere laboratorio nazionale". Franceschini: "Nati per unire, non dividere"

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Pd, quanti errori dietro l'ennesima batosta

di Stefano Pileri

6commenti

ITALIA/MONDO

il delitto

Garlasco: la Cassazione conferma i 16 anni a Stasi

catania

Scafista tradito da un selfie: fermato

SOCIETA'

salute

Drogometro, in 8 minuti scova gli ''sballati'' alla guida

INFORMATICA

Maxi attacco hacker in Russia e Ucraina

SPORT

SEMIFINALE

Gli azzurrini in dieci: la Spagna dilaga

vela

Coppa America, trionfo New Zealand. Primo sfidante Luna Rossa. Azzurra? Forse torna

MOTORI

LA PROVA

Nissan, 10 anni di Qashqai. Ecco come va il nuovo Foto Dati tecnici

ANTEPRIMA

Arona, ecco il Suv compatto secondo Seat