-5°

Viaggi

Il Caribe di fiore in fiore

Il Caribe di fiore in fiore
0

Marco Masetti

Bahamas, Turks & Caicos, Giamaica, Isole Cayman, Honduras, Messico e Miami, compongono un cocktail di destinazioni dall’indubbio fascino per ogni turista e la crociera «Caraibi magici», a bordo della Costa Atlantica, rappresenta una luccicante attrattiva per gli amanti della vita combinata tra mare e terra. Un itinerario, tuttavia, che da Miami a Miami, circumnavigando l’Isola di Cuba, è più rivolto a chi preferisce le splendide spiagge alle visite per conoscere usi e costumi dei popoli.
Una crociera che, per fortuna, aumenta d’interesse via via che se ne completa l’itinerario. Il primo impatto, inon è esaltante. Freeport, porto d’attracco alle Bahamas, sembra avere ben poco da offrire al turista, salvo, ovviamente, spiagge e splendido mare. Anche l’escursione in Jeep, quella apparentemente più coinvolgente, si rivela un  giro in auto su percorsi piatti, per il quale l’uso del fuoristrada rappresenta un vero optional. Il giorno seguente, tutto in navigazione, è quanto ti aspetti. Più di tremila persone, fatte lucertole, sdraiate al caldo sole del Caribe, più o meno coinvolte nelle tante attività ed attrazioni che la grande nave, lunga oltre trecento metri, può offrire.  A bordo, personale e servizi veramente ottimi. Buoni spettacoli e, soprattutto, cucina di qualità, ancor meglio di precedenti esperienze su altre navi della stessa flotta, che raggiunge il top nelle serate di gala ed in quella italiana. Attracco seguente a Grand Turks. Fianco a fianco, sullo stesso molo, con la Carnival Miracle, nave gemella della nostra. Entrambe le prue rivolte a terra su una delle splendide spiagge che l’isola offre, raggiungibile a piedi anche dai più pigri.
Il tour dell’isola consente di scoprire le prime colorate abitazioni in legno; una vecchia salina, ora piccolo museo; la punta ove sbarcò  Cristoforo Colombo ed il vecchio faro impiantato dagli inglesi nel 1852. Girando lungo coste e scogliere, è comunque sempre il colore smeraldo del mare a catturare lo sguardo. Dopo una notte in navigazione si scorgono le coste della Giamaica e la meta turistica di Ocho Rios, famosa per le splendide cascate del fiume Dunn che, tra un balzo e l’altro, in ambiente da giungla tropicale, vanno a gettarsi direttamente in mare.
La particolarità del luogo consiste nel fatto che molti turisti, indossate scarpette antiscivolo, si impegnano in lunghe cordate per risalire le cascate dalla spiaggia fino al loro culmine, impresa non sempre agevole e assai discutibile per la salvaguardia ecologica dell’ambiente. Altra attrazione locale è la Dolphin Cove, insenatura circondata dalla giungla, nella quale, tra altre attrazioni, fare il bagno coi delfini ammaestrati a baciare i turisti ed a trascinarli in acqua giocando con loro.
A Ocho Rios si trascorre una bella giornata, peccato, solo, lo scarso contatto col posto e la sua gente, perché la nave salpa già al tramonto verso le Isole Cayman, ex rifugio di pirati. Nella baia Grand Cayman lo sbarco avviene con battelli che collegano in continuazione nave e molo. Siamo in uno dei paradisi della finanza mondiale e Cristoforo Colombo, che vi sbarcò per primo, non poté certo immaginare che quel luogo, così affascinante, sarebbe finito nella lista nera del fisco italiano. Oggi, già passeggiando nella zona prossima alla nave, negozi, banche, locali alla moda, case coloniali, si rincorrono lungo la costa ad incorniciare l’intera baia. Effettuando il giro dell’isola, per i golosi, sosta al Tortuga Rum, per un assaggio della tipica torta delle Cayman. Anche l’unico allevamento commerciale di tartarughe marine è di un certo interesse, ma il contatto più simpatico è con le razze, a Stingray City, un insieme di banchi di sabbia in mare aperto, poco oltre la punta settentrionale dell’isola, dove si può scendere dalla barca e nuotare, anche accarezzando questi animali liberi, nel loro ambiente naturale.  Nuovamente in navigazione, il comandante informa che Roatan, in Honduras, non sarà raggiungibile per le cattive condizioni meteo, prua direttamente su Cozumel, in Messico, dove si sosterà un giorno in più. Per differenziare le due giornate, ne dedichiamo una a Cozumel, piccola isola, dove visitare le rovine Maya di San Gervasio e distenderci sulla bella spiaggia di Punta Morena. L’altra, assai più interessante, raggiungendo in battello la penisola dello Yucatan, a Playa del Carmen, per visitare Tulum e Xel-Ha.
Il sito Maya di Tulum è davvero unico, il solo ad affacciarsi sull’oceano. Nulla a che vedere con le più note e tipiche aree archeologiche, con piramidi a gradoni, ma un’antica città fortificata, dedicata al «Sole che Tramonta», con l’edificio più importante, «Il Castillo» in cima ad una scogliera che domina l’azzurro Mar dei Caraibi. Poco distante è Xel-Ha, antico paradiso sacro ai Maya, un raggruppamento di lagune naturali e grotte, nelle quali le acque dolci e quelle del mare si miscelano, originando un acquario dall’habitat particolare. Oggi divenuto parco, consente ai numerosi visitatori che lo affollano di avvicinare la natura e gli animali che vi abitano. Dopo i festeggiamenti di bordo la crociera giunge al termine.
Si sbarca a Miami, una città che in arrivo avevamo visto assonnata e nella quale ora sbarchiamo di primo mattino. Su Miami, che dire? Tanto è stato scritto e tanto si potrebbe scrivere, ci limitiamo a due passi nei viali di Miami Beach e sulla spiaggia, ancora deserta, dove spiccano le torrette dei lifeguards, che fanno correre il pensiero alla serie televisiva Baywatch. Rientrati in città, percorrendo i classici ponti che la collegano con Miami Beach, ci mescoliamo ai grattacieli del distretto finanziario e distendiamo lo sguardo nel verde quartiere di Coral Gables, con le tante tipiche case americane dal piccolo giardino perfettamente tosato ed il classico garage laterale, per giungere, infine, nella Little Avana, nuova patria per i tanti cubani emigrati in America, dove si vive un’atmosfera del tutto particolare. Dulcis in fundo, l’immancabile crociera nella Baia di Biscaglia, per ammirare, biasimare o invidiare, le mille abitazioni di gran lusso, con ovvia barca al molo privato, che la mondanità internazionale ha scelto a dimora fissa o di rappresentanza. L’abitazione che ci attende è assai più modesta, ma quando l’aereo rulla per il decollo, il pensiero di tornare al focolare domestico non è poi così sgradito.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

1commento

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

primarie pd

Dall'Olio-Scarpa: c'è l'accordo

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

1commento

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Tg Parma

Alfieri: "Parma deve tornare ad essere la nostra casa"

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

Parma Calcio

Coric, risoluzione consensuale del contratto

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto