-5°

Viaggi

Il golf nel deserto ha un altro sapore

Il golf nel deserto ha un altro sapore
0

 Paolo Emilio Pacciani

Una striscia d'asfalto che corre per 80 miglia attraverso il deserto del Nevada collega il rutilante mondo di Las Vegas e dei suoi luccicanti casinò  all'oasi verde di Mesquite, cittadina di confine costruita proprio sulla linea di demarcazione che separa il Nevada dall'Arizona (e lo Utah è poche miglia più a Nord). In meno di due ore d'auto si passa dalla Sin City, la “città del peccato”, ad un piccolo paradiso del golfista. Qui, infatti, nel giro di pochi chilometri, sono stati costruiti una decina di campi che poco hanno in comune con quelli cui siamo abituati in Europa.
La natura è aspra, il terreno roccioso e la vegetazione rada. Ma i colori abbagliano: dall'azzurro intenso di un cielo sempre terso, al rosso del riverbero del tramonto sulle montagne di confine, al verde smeraldo dei percorsi costruiti sul nulla fino all'azzurro dei laghi artificiali che quell'erba devono alimentare. D'estate l'aria diventa irrespirabile, con temperature che superano abbondantemente i 40 gradi, ma nelle altre stagioni il clima secco è ideale per piacevoli soggiorni: 18 buche e un tuffo in piscina, e magari qualche puntata nei casinò che ogni albergo ospita e che sono aperti e funzionanti 24 ore su 24.
A Mesquite si viene per due motivi: per fuggire dai rigori dell'inverno e per giocare.  Al tavolo verde oppure al verde dei magnifici campi da golf.
Dire magnifici non è un'esagerazione. Tanto per cominciare si pensi che il Wof Creek Golf Club, l'eccellenza a Mesquite, dopo essere stato incluso da Golf Digest (la rivista di golf più importante d'America) nei 10 migliori campi pubblici del paese, è stato votato dai lettori come il miglior campo pubblico in assoluto! Chi ha la fortuna di esserci stato sa il perché: le 18 buche del Wolf Creek si snodano all'interno di canyon maestosi, con incredibili dislivelli dal punto di partenza a quello di arrivo di ogni colpo, il tutto all'interno di uno scenario da cartolina. Ostacoli d'acqua (ruscelli, cascatelle, laghi veri e propri) e di sabbia (bunker disseminati lungo il percorso) rendono il gioco difficile e interessante, ma è il panorama che si gode da quasi ogni buca la prima insidia: impossibile non distrarsi. Meno celebre, ma non molto meno bello, è il Conestoga Golf Club, l'ultimo arrivato e forse il primo per difficoltà. Anche qui il contrasto fra il verde delle piste e l'ocra della roccia desertica è impressionante: dove finisce l'erba inizia il deserto. E guai a cercare le palline che dovessero uscire dal fairway: il deserto è la casa dei serpenti, meglio non disturbarli...
Più pianeggiante e simile ai percorsi europei è il veterano dei percorsi di Mesquite, il CasaBlanca Golf Club, nel quale abbondano gli ostacoli d'acqua che interessano ben 13 delle 18 buche. E meritano certamente un giro anche il Falcon Ridge, il Palmer Course at The Oasis. Più lontano, a circa un'ora d'auto, c'è poi il Coyote Springs Golf Club, disegnato dal grande Jack Nicklaus che nel 2008 è stato votato il secondo miglior nuovo campo negli Usa da Golf Digest. Insomma, non c'è che l'imbarazzo della scelta.
Il momento migliore per andarci? Sicuramente a fine maggio, quando si disputa il Mesquite Amateur, grande gara per dilettanti di ogni abilità che dura tre  giorni e accomuna la competizione al divertimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

1commento

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

primarie pd

Dall'Olio-Scarpa: c'è l'accordo

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

1commento

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Tg Parma

Alfieri: "Parma deve tornare ad essere la nostra casa"

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

Parma Calcio

Coric, risoluzione consensuale del contratto

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto