12°

Viaggi

Mainhattan: il grattacielo più alti d'Europa

Mainhattan: il grattacielo più alti d'Europa
0

Luigi Alfieri
lalfieri@gazzettadiparma.net

La chiamano Mainhattan, perché si affaccia sul fiume Main e ha una linea di grattacieli (quasi) degna di New York. Quantomeno la skyline più impressionante d’Europa. Francoforte è una città dai contrasti forti. Da una parte l’antico del duomo e della piazza del comune, dall’altra i colossi di vetro e acciaio del quartiere finanziario. A dire il vero, gli abitanti della città avrebbero fatto a meno dei giganti che fanno solletico al cielo: sono nati nei buchi aperti dalle bombe   lanciate dagli alleati durante la seconda guerra mondiale. Sollecitano ricordi  spiacevoli. La vecchia Francoforte è stata distrutta per tre quarti e alla fine del conflitto, tornata la ricchezza,   i grattacieli sono spuntati come funghi. Molti superano i duecento metri, quello disegnato da sir Norman Foster, i duecentocinquanta. Niente se paragonati a quelli cinesi o a quelli degli Emirati arabi. Giganti se confrontati con i palazzi di Milano e Parigi.
La caratteristica di Francoforte è la ricchezza sfacciata. Qui hanno sede (proprio nei palazzi di vetro e acciaio) le più grandi banche di Germania e la Banca Centrale Europea, guidata da un’italiano che da queste parti conta molto, Mario Draghi. Francoforte vanta anche il più importante aeroporto d’Europa, cinquanta milioni di viaggiatori all’anno, e la più grande stazione ferroviaria, trecento milioni di utenti in dodici mesi.   La gente arriva per fare affari, ma, soprattutto, arriva  per raggiungere, in aereo, duecento destinazioni Lufthansa sparse per tutto il globo. Pochi si fermano a visitare la città, e fanno male.
Nella capitale dell’Assia ci sono una ventina di musei, e dodici sono sistemati l’uno di fianco all’altro lungo il corso del Main. Tra tutti ce n'è uno che senza dubbio si può classificare tra i migliori del mondo: si chiama Städel Museum e custodisce opere da fare invidia agli Uffizi, a Brera, alla National Gallery di Londra, al Metropolitan di New York, all’Hermitage di San Pietroburgo, all’Alte Pinakotekhe  di Vienna.  Il signor Johann Friedrich Städel  all’inizio dell’Ottocento era uno degli uomini più ricchi del mondo e in vita raccolse centinaia di capolavori dell'antichità. Alla sua morte lasciò quadri e denaro in misura immensa alla comunità di Francoforte, che, con la rendita, continua ancora oggi ad arricchire le   collezioni della pinacoteca.  Qui si trovano a grappoli i Rembrandt e i Rubens, gli italiani del Rinascimento, Verrocchio, Botticelli, Bellini, Tiziano, Pontormo; tutti i grandi fiamminghi, partendo da Van Eyck e Van der Weyden, poi Poussin, Millet, Courbet, Vermeer, e cento altri maestri antichi, tra i quali fa bella mostra di sé un Parmigianino degli esordi, che tanto bene starebbe in Pilotta.
Ma non finisce qui. Il museo ha collezionato senza risparmio di mezzi, tutti i grandi artisti dell’Ottocento e del Novecento. Qualche nome? Manet, Monet, Renoir,  Chagall, Segantini, Picasso, Giacometti, tutti gli espressionisti tedeschi, Bacon. Fare una lista completa è impossibile: il catalogo dello Städel è fatto di tre volumi. Per una visita accurata non bastano tre giorni. Per vedere tutti i musei della città non è sufficiente una settimana. A Francoforte, poi, ci sono una   cattedrale del Duecento (Kaiserdom) dove venivano incoronati gli imperatori tedeschi, la piazza del municipio (Römerberg), tanti palazzi neoclassici, un quartiere del sesso (red quartier) frequentatissimo (purtroppo più dei musei). Soprattutto, esiste una tradizione gastronomica di rilievo: contrariamente al resto della Germania, qui non domina la birra, ma l’apple wine, il vino di mela, che   si beve col classico stinco di maiale o con i würstel (ce n'è un tipo, bianco, piccolo, aromatizzato alle erbe, da acquolina in bocca). Se l'apple wine vi sembra troppo «brusco» in sostituzione ci sono gli ottimi vini della Mosella. Ma attenzione: se non è venerdì, alle dieci tutti a casa. Le serate, a  Francoforte, finiscono presto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Sexy allenamento di Jessica Immobile: boom di clic 

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Aggiudicazione provvisoria⁩

Parma

Trasporto pubblico, gara a Busitalia. Tep all'attacco: "Verificheremo se l'assegnazione è legittima"

Offerte eccessivamente al ribasso - dice la Tep - possono poi avere pesantissime ripercussioni sul servizio, sugli utenti e sui lavoratori

4commenti

Parma

Ancora animali avvelenati: un caso in zona Montanara Foto

La polizia municipale, su Twitter, invita a fare attenzione in via Torrente Manubiola

Parma

Mattinata di incidenti: quattro feriti in poche ore Foto

Via Mazzini

I commercianti: «Minacciati dalle baby gang»

5commenti

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

1commento

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

Lega Pro

Parma: splendida rimonta, Samb ko

tg parma

Il pugile Fragomeni dona 25mila euro all'Ospedale dei Bambini Video

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

1commento

Gazzareporter

Parcheggio "selvaggio" in via Marchesi

Sant'Ilario d'Enza

Rissa a colpi di sedie e tavolini: quattro stranieri in manette

Due indiani e due pakistani si sono affrontati fuori da un kebab di via Roma, nel paese della Val d'Enza

5commenti

Rugby

Al Molino Grassi un super-derby Foto

Al fotofinish grazie alla mischia i gialloblù trovano la meta e superano i «cugini» dell'Amatori

Fidenza

Malore in piazza, l'esercitazione diventa soccorso reale

Salsomaggiore

Addio a Iolanda Campanini, una vita fra libri e giornali

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

1commento

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

2commenti

ITALIA/MONDO

vercelli

Voleva salvare il cane: travolto dal trattore di papà

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

1commento

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

LA PEPPA

La ricetta: Whoopies arlecchino per il carnevale dei piccoli

SPORT

ATLETICA

«Ayo» Folorunso campionessa italiana nei 400

Stadio Tardini

Parma-Samb 4-2: ecco il gol di Munari

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery