Viaggi

Mainhattan: il grattacielo più alti d'Europa

Mainhattan: il grattacielo più alti d'Europa
Ricevi gratis le news
0

Luigi Alfieri
lalfieri@gazzettadiparma.net

La chiamano Mainhattan, perché si affaccia sul fiume Main e ha una linea di grattacieli (quasi) degna di New York. Quantomeno la skyline più impressionante d’Europa. Francoforte è una città dai contrasti forti. Da una parte l’antico del duomo e della piazza del comune, dall’altra i colossi di vetro e acciaio del quartiere finanziario. A dire il vero, gli abitanti della città avrebbero fatto a meno dei giganti che fanno solletico al cielo: sono nati nei buchi aperti dalle bombe   lanciate dagli alleati durante la seconda guerra mondiale. Sollecitano ricordi  spiacevoli. La vecchia Francoforte è stata distrutta per tre quarti e alla fine del conflitto, tornata la ricchezza,   i grattacieli sono spuntati come funghi. Molti superano i duecento metri, quello disegnato da sir Norman Foster, i duecentocinquanta. Niente se paragonati a quelli cinesi o a quelli degli Emirati arabi. Giganti se confrontati con i palazzi di Milano e Parigi.
La caratteristica di Francoforte è la ricchezza sfacciata. Qui hanno sede (proprio nei palazzi di vetro e acciaio) le più grandi banche di Germania e la Banca Centrale Europea, guidata da un’italiano che da queste parti conta molto, Mario Draghi. Francoforte vanta anche il più importante aeroporto d’Europa, cinquanta milioni di viaggiatori all’anno, e la più grande stazione ferroviaria, trecento milioni di utenti in dodici mesi.   La gente arriva per fare affari, ma, soprattutto, arriva  per raggiungere, in aereo, duecento destinazioni Lufthansa sparse per tutto il globo. Pochi si fermano a visitare la città, e fanno male.
Nella capitale dell’Assia ci sono una ventina di musei, e dodici sono sistemati l’uno di fianco all’altro lungo il corso del Main. Tra tutti ce n'è uno che senza dubbio si può classificare tra i migliori del mondo: si chiama Städel Museum e custodisce opere da fare invidia agli Uffizi, a Brera, alla National Gallery di Londra, al Metropolitan di New York, all’Hermitage di San Pietroburgo, all’Alte Pinakotekhe  di Vienna.  Il signor Johann Friedrich Städel  all’inizio dell’Ottocento era uno degli uomini più ricchi del mondo e in vita raccolse centinaia di capolavori dell'antichità. Alla sua morte lasciò quadri e denaro in misura immensa alla comunità di Francoforte, che, con la rendita, continua ancora oggi ad arricchire le   collezioni della pinacoteca.  Qui si trovano a grappoli i Rembrandt e i Rubens, gli italiani del Rinascimento, Verrocchio, Botticelli, Bellini, Tiziano, Pontormo; tutti i grandi fiamminghi, partendo da Van Eyck e Van der Weyden, poi Poussin, Millet, Courbet, Vermeer, e cento altri maestri antichi, tra i quali fa bella mostra di sé un Parmigianino degli esordi, che tanto bene starebbe in Pilotta.
Ma non finisce qui. Il museo ha collezionato senza risparmio di mezzi, tutti i grandi artisti dell’Ottocento e del Novecento. Qualche nome? Manet, Monet, Renoir,  Chagall, Segantini, Picasso, Giacometti, tutti gli espressionisti tedeschi, Bacon. Fare una lista completa è impossibile: il catalogo dello Städel è fatto di tre volumi. Per una visita accurata non bastano tre giorni. Per vedere tutti i musei della città non è sufficiente una settimana. A Francoforte, poi, ci sono una   cattedrale del Duecento (Kaiserdom) dove venivano incoronati gli imperatori tedeschi, la piazza del municipio (Römerberg), tanti palazzi neoclassici, un quartiere del sesso (red quartier) frequentatissimo (purtroppo più dei musei). Soprattutto, esiste una tradizione gastronomica di rilievo: contrariamente al resto della Germania, qui non domina la birra, ma l’apple wine, il vino di mela, che   si beve col classico stinco di maiale o con i würstel (ce n'è un tipo, bianco, piccolo, aromatizzato alle erbe, da acquolina in bocca). Se l'apple wine vi sembra troppo «brusco» in sostituzione ci sono gli ottimi vini della Mosella. Ma attenzione: se non è venerdì, alle dieci tutti a casa. Le serate, a  Francoforte, finiscono presto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

PARLAMENTO

Approvata la legge sul biotestamento. Le novità punto per punto Video

SPORT

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

RUGBY

Carlo Orlandi (Zebre): "Cerchiamo di migliorare il possesso palla" Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS