-1°

14°

Viaggi

Rio: dopo le preghiere torna il divertimento

Rio: dopo le preghiere torna il divertimento
0

Chiara De Carli
 La visita del Papa   ha messo Rio sulle prime pagine di tutti i giornali del mondo. In verità la città è più conosciuta per il «divertimento» che per la fede. Flamengo, Botafogo, Copacabana, Ipanema e Leblon. A solo nominarle vengono in mente coloratissimi bikini, pelli abbronzate e lucidate dalle lozioni solari, coloratissimi cocktail dal profumo di frutti tropicali.
Sono le spiagge più famose del mondo. Sono le spiagge che, da nord a sud di Rio de Janeiro, dividono lussuosi palazzi dalle acque blu dell’oceano. A marcare il confine tra una città che brulica di vita e il bagnasciuga dove domina l’aria di vacanza c'è un’onda bianca e nera: il «calzadao», il marciapiede in pietre portoghesi disegnato da Burle Marx.
C'è chi va in bici, chi sui rollerblades, chi lo percorre a passo di corsa, chi lo usa per una passeggiata di chiosco in chiosco: 24 ore su 24, in una città che non dorme mai. Un luogo diventato ancor più familiare al mondo dopo che Papa Francesco ne ha fatto il cuore vivo della Giornata Mondiale della Gioventù, raccogliendo intorno a sé tre milioni di giovani. In barba all’umidità. Il grande appuntamento religioso è servito anche a sfatare la diceria che Rio sia una città pericolosa. La criminalità esiste. Ma, tutto sommato, né più né meno che in altre metropoli: basta prestare un po' di attenzione e non addentrarsi da soli nelle favelas. Inoltre Rio non è una città da visitare: è una città da vivere ed imparare a scoprire immergendosi nelle usanze locali. Ogni quartiere regala scorci suggestivi.
Il «meglio» non sono il Maracanà, lo stadio più grande del mondo, o la statua del Cristo Redentore, nati già per diventare simboli della città, ma i preziosi gioielli nascosti negli angoli più in ombra. Lasciate dunque in hotel tutte le cose senza le quali potete vivere,  calzate un paio di infradito, mettete in tasca qualche spicciolo e una cartina e sarete pronti per diventare «carioca per un giorno».
In centro merita una visita il Monastero di San Benito: in stile barocco e dagli interni totalmente dorati. Se siete fortunati, potete capitare qui durante la celebrazione della Messa, animata da canti gregoriani.
Sempre in centro, nel quartiere di Lapa, non si può perdere la Scalinata Selaròn: 250 gradini rivestiti da oltre 2000 piastrelle giallo-verdi provenienti da tutto il mondo. Sarebbe come andare a Roma e non vedere la Fontana di Trevi. Se andate al Corcovado, passate da «Largo do Boticario»: piccola piazzetta molto caratteristica che vi ruberà il cuore. Un volo in parapendio? Fatelo dal Pan di Zucchero. Volete avvistare qualche vip? Ci sono buone possibilità sulla spiaggia di Pepe. Vi piace la cucina locale? Imparate a preparare i piatti con i corsi rapidi che si tengono in città (www.cookinrio.com). E se non volete avere una meta, affidatevi agli autisti dei bus: saltate sul primo che passa e fate il biglietto, poi vi dirà lui dove scendere per vedere il (suo) meglio di Rio. E per tornare? Saltate su un bus, comprate il biglietto e chiedete all’autista. E’ il Brasile, bellezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

comune

Municipale, "attività positiva nel 2016, anche con 40 agenti in meno" Tutti i numeri

L'assessore Casa ha presentato, con i vertici dei vigili urbani i numeri e il bilancio degli interventi dello scorso anno

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

comune

Dopo gli allagamenti: Duc, servizi ripristinati

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

crisi

Copador, settimana decisiva

Degrado

Un viaggio per strada del Traglione: un viaggio nel degrado

3commenti

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

2commenti

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

11commenti

ITALIA/MONDO

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

BREXIT

Il Telegraph: " La May chiuderà la frontiera a metà marzo"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

4commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia