17°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105, è morto Leone Di Lernia - VIDEO

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Notiziepiùlette

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Data - Ora inizio 27/11/13 - 18:00

Data - Ora fine 27/11/13 - 19:30

Tipologia Arte e Cultura

Località Parma

Via Giuseppe Garibaldi , 16a , Parma

libro

Giuseppe Verdi raccontato da Gustavo Marchesi

La vita del Cigno di Busseto nel nuovo volume del musicologo

Giuseppe Verdi raccontato da Gustavo Marchesi

La copertina di "Giuseppe Verdi. Vita di un uomo"

http://www.gazzettadiparma.it/http://www.gazzettadiparma.it/scheda/149654/Giuseppe-Verdi-raccontato-da-Gustavo-Marchesi.html 28/02/2017 15:40:37 28/02/2017 15:40:37 40 Giuseppe Verdi raccontato da Gustavo Marchesi Via Giuseppe Garibaldi, 16a, Parma false DD/MM/YYYY 0

 

«Io voglio restare quello che sono, vale a dire un paesano delle Roncole…», affermò un giorno Giuseppe Verdi. Parole che lasciano alle spalle il maestro, e propongono l’uomo, natura schietta di origine contadina. Ed è proprio dell’uomo Giuseppe Verdi, con le sue virtù e i suoi vizi, che parla l’ultimo libro scritto dal musicologo Gustavo Marchesi: «Giuseppe Verdi - Vita di un uomo», edito da Fedelo’s Editrice. 
Il libro, che sarà venduto in abbinamento alla Gazzetta di Parma a partire da sabato, e disponibile in edicola fino alla fine di dicembre  (a 10 euro più il prezzo del quotidiano), sarà la prima uscita di una collana, chiamata Igitur, ideata e diretta da Luca Sommi per Fedelo’s Editrice.
La vita, le passioni, gli amori, i successi, le delusioni di un grande uomo, Giuseppe Verdi, che è stato capace di lasciare il suo nome indelebile nei secoli grazie alla sua musica, ma che, insieme, è stato tanto altro.
«È sulla figura di Verdi uomo che ci soffermiamo in questo libro - spiega Gustavo Marchesi - perché conoscere il suo agire nel mondo, non soltanto la sua opera, è un’esperienza straordinaria. L’intelligenza, la tenacia, la dinamica padronanza dell’enorme quantità di impegni, il senso di responsabilità, razionale e puntuale, insieme agli impeti caratteriali, istintivi, agli slanci passionali, formano una statura dominante, austera e non di rado scomoda, nella quale si riconosce una profonda umanità, semplice e generosa».
Naturalmente è quasi impossibile separare il comportamento umano dai risultati artistici. La drammaturgia musicale di Verdi, un valore universale, è la sublimazione della sua esistenza, del suo agire nel mondo. Un uomo capace di occuparsi della campagna, dei campi, degli animali di casa, mentre era in trasferta in Europa per un’opera, vergando lettere al vetriolo ai suoi collaboratori. E ancora: le donne della sua vita, presenza importantissima e costante, il rapporto con Busseto e Parma, Milano e il mondo, il rapporto con i direttori, con Arturo Toscanini, con i moti risorgimentali, con la politica, tutto nelle pagine di questo prezioso volume. Insomma un quadro completo per capire più a fono chi è stato Giuseppe Verdi nell’anno del Bicentenario dalla sua nascita.
Il volume è impreziosito dalla copertina realizzata da un grande artista come Claudio Parmiggiani appositamente per la collana Igitur di Fedelo’s Editrice.  Il libro sarà presentato   domani al Ridotto del Teatro Regio alle  18  con ingresso aperto a tutta la cittadinanza  durante una conversazione tra Gustavo Marchesi e Luca Sommi, preceduta dai saluti di Andrea Marvasi, presidente di Fedelo’s Editrice. r.c.
«Io voglio restare quello che sono, vale a dire un paesano delle Roncole…», affermò un giorno Giuseppe Verdi. Parole che lasciano alle spalle il maestro, e propongono l’uomo, natura schietta di origine contadina. Ed è proprio dell’uomo Giuseppe Verdi, con le sue virtù e i suoi vizi, che parla l’ultimo libro scritto dal musicologo Gustavo Marchesi: «Giuseppe Verdi - Vita di un uomo», edito da Fedelo’s Editrice. Il libro, che sarà venduto in abbinamento alla Gazzetta di Parma a partire da sabato, e disponibile in edicola fino alla fine di dicembre  (a 10 euro più il prezzo del quotidiano), sarà la prima uscita di una collana, chiamata Igitur, ideata e diretta da Luca Sommi per Fedelo’s Editrice.La vita, le passioni, gli amori, i successi, le delusioni di un grande uomo, Giuseppe Verdi, che è stato capace di lasciare il suo nome indelebile nei secoli grazie alla sua musica, ma che, insieme, è stato tanto altro.«È sulla figura di Verdi uomo che ci soffermiamo in questo libro - spiega Gustavo Marchesi - perché conoscere il suo agire nel mondo, non soltanto la sua opera, è un’esperienza straordinaria. L’intelligenza, la tenacia, la dinamica padronanza dell’enorme quantità di impegni, il senso di responsabilità, razionale e puntuale, insieme agli impeti caratteriali, istintivi, agli slanci passionali, formano una statura dominante, austera e non di rado scomoda, nella quale si riconosce una profonda umanità, semplice e generosa».Naturalmente è quasi impossibile separare il comportamento umano dai risultati artistici. La drammaturgia musicale di Verdi, un valore universale, è la sublimazione della sua esistenza, del suo agire nel mondo. Un uomo capace di occuparsi della campagna, dei campi, degli animali di casa, mentre era in trasferta in Europa per un’opera, vergando lettere al vetriolo ai suoi collaboratori. E ancora: le donne della sua vita, presenza importantissima e costante, il rapporto con Busseto e Parma, Milano e il mondo, il rapporto con i direttori, con Arturo Toscanini, con i moti risorgimentali, con la politica, tutto nelle pagine di questo prezioso volume. Insomma un quadro completo per capire più a fono chi è stato Giuseppe Verdi nell’anno del Bicentenario dalla sua nascita.Il volume è impreziosito dalla copertina realizzata da un grande artista come Claudio Parmiggiani appositamente per la collana Igitur di Fedelo’s Editrice.  Il libro sarà presentato  mercoledì 27 al Ridotto del Teatro Regio alle  18  con ingresso aperto a tutta la cittadinanza  durante una conversazione tra Gustavo Marchesi e Luca Sommi, preceduta dai saluti di Andrea Marvasi, presidente di Fedelo’s Editrice. r.c.

 

Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia