21°

35°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe

PISCINE

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe Foto

Ascolti; Ciao Darwin 7 in replica vince il sabato sera

Televisione

Ascolti in tv: "Ciao Darwin 7" in replica vince il sabato sera

Terremoto, mucca fugge e finisce in un dirupo: recuperata con l'elicottero dei vigili del fuoco

Ascoli Piceno

Terremoto, mucca fugge e finisce in un dirupo: recuperata con l'elicottero Foto

Notiziepiùlette

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

Data - Ora inizio 06/02/14 - 18:00

Data - Ora fine 06/02/14 - 19:00

Tipologia Sport

Località Parma

piazza ghiaia , parma

calcio, ma non solo...

"Emozioni crociate": non interrompiamole

Il Parma in visita alla mostra nell'ultimo giorno

Mostra del centenario del Parma calcio
Ricevi le news
http://www.gazzettadiparma.it/http://www.gazzettadiparma.it/scheda/165166/-Emozioni-crociate---il.html 23/07/2017 16:55:53 23/07/2017 16:55:53 40 "Emozioni crociate": non interrompiamole piazza ghiaia, parma false DD/MM/YYYY 4

Il Parma calcio visita la mostra, che proprio oggi chiuderà i battenti,  «Cento anni di emozioni Crociate» nel piano sotterraneo di piazza Ghiaia. La squadra, guidata dall'allenatore  Donadoni e da capitan Lucarelli, renderà omaggio, alla gloriosa storia dei crociati e dei suoi tifosi. 

.......................................

(g.b.) - Non si interrompe un'emozione. E se è vero che parliamo "solo" di calcio, è anche vero che dietro a quella storia di pallone e di calciatori ci sono, appunto, "cento anni di emozioni" che hanno a volte coinvolto e riunito un'intera città: basti pensare all'incredibile esodo dei 12mila di Wembley, mentre quelli rimasti si riversavano in Piazza.

Ecco perchè, come abbiamo già scritto,  questo pezzo di storia della città (per di più raccontato in modo davvero coinvolgente dagli organizzatori della rassegna) non deve chiudere i battenti per sempre. Che sia il Tardini, che sia un contenitore del centro (il Ponte romano oggi deserto e degradato?) o di un'altra zona della città, sarebbe davvero bello se la mostra sui 100 anni del calcio parmigiano diventasse una struttura permanente: un'attrazione in più per i parmigiani e per chi viene da fuori. Chi ha l'iodea giusta?............

Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • HARRIS

    07 Febbraio @ 11.40

    Ok, detto così va bene. Ma posso assicurarti che al Tardini ci sarà il museo. Magari si potrebbe fare qualcosa per tenerla viva nel frattempo ma siccome c'è stata la giornata di chiusura ieri lo trovo difficile questo anche perchè ieri è stata una giornata importante per la mostra dove si decretava la fine. Trovo improbabile che ci sia una nuova "mostra". Quello che verrà dopo a sensazione è solo un "museo". Solo se al Tardini sarà impraticabile allora potremo parlare di museo permanente e stabile in altri luogo come potrebbe essere il ponte romano (inadatto per museo calcistico secondo me) o un altro luogo della città. Sinceramente, il ponte romano mi sembra dispersivo: ho visto alcune mostre lì, anche alcune esposizioni delle scuole ma non è un luogo adatto per riflettere, per meditare ed emozionarsi. E' molto dispersivo e stonerebbe tantissimo con il contesto realizzando lì qualcosa di permanente. Harris

    Rispondi

  • Gazzetta

    07 Febbraio @ 10.36

    (g.b.) - Nessuno mette in giro "strane voci". E quello che ho detto coincide con ciò che dici tu: la sede naturale è ovviamente il Tardini. Se va bene quella, non dobbiamo iniziare neppure a discutere. Ma ho voluto aggiungere che, se per qualunque motivo il Tardini risultasse indisponibile (e sottolineo "se"...) comunque non rinuncerei al progetto e troverei un altro contenitore: il ponte Romano è solo un esempio, ma visto che non sono ancora stati annunciati progetti ufficiali, visto che siamo a due passi da dove si trova ora la mostra, e visto soprattutto che M5s chiede la partecipazione e le proposte dei cittadini, io ne ho fatta umilmente una mia. Spero, caro Harris, che questo me lo concederai ancora. E comunque continuerei ugualmente a farlo, anche perchè uno dei primi a scrivere di trasformare la mostra della Ghiaia in permanente è stato proprio questo sito con il sottoscritto, che ha messo l'articolo sulla mostra in apertura di home page, prima delle parole di Ghirardi, Pizzarotti e C...

    Rispondi

  • HARRIS

    07 Febbraio @ 08.47

    Gabriele, come ho già avuto modo di dire non bisogna mettere in giro strane voci: il luogo ideale e unico del museo (la mostra è finita, ora bisogna parlare di museo) è solo ed unicamente il Tardini, un Tardini ristrutturato e il Parma con il Comune (grande l'impegno di Pizzarotti e dell'ass. allo sport) stanno lavorando seriamente in silenzio e a breve ci saranno novità. Non ha senso parlare di mostra e non ha senso parlare di altri luoghi ora. Ha avuto senso fare la mostra (temporanea) in Ghiaia ma se parliamo di qualcosa di permanente non possiamo pensare a luoghi diversi dallo stadio e se rendiamo il tutto statico e definitivo si deve usare la parola MUSEO. Il ponte Romano ora è un luogo fatiscente per colpa di giunte incapaci come: il sindaco Pizzarotti ,che certi lettori del PD non gradiscono e non perdono occasioni di fare critiche sterili, ha dichiarato che il Ponte romano verrà messo a posto, ristrutturato e portato ad antico splendore ma questo richiederà tempo. E' più facile che il Tardini venga sistemato prima. Quindi aspettiamo un po' di tempo e aspettiamo il museo ufficiale del Parma nella casa dei tifosi crociato: lo stadio Tardini. Si dovranno considerare spazi e inventarsi qualcosina di diverso per rendere accattivante la cosa. Il comitato del centenario che ha lavorato egregiamente saprà, se interpellato, dare i propri suggerimenti. HARRIS81

    Rispondi

  • DAVIDE

    06 Febbraio @ 13.52

    Assolutamente d'accordo ! Dobbiamo assolutamente trovare uno spazio adeguato per far continuare questa bellissima mostra. Cosa ne pensi caro Pizzarotti ?? Non potresti darci una mano ?

    Rispondi

Lealtrenotizie

Incidente al passo del Tomarlo

Bedonia

Con la moto in una scarpata al passo del Tomarlo: grave un 45enne

IL RICORDO

Gli imprenditori ricordano Alberto Greci

1commento

PARMA

Incidente in viale Duca Alessandro nella notte

Scontro attorno all'una e trenta

Anga

Arare la terra? A Collecchio fanno a gara: foto

domenica

Tra spaventapasseri, polenta e canoe di cartone: l'agenda

BASSA

Pensionato scomparso: continuano le ricerche nel Po

Da venerdì non si hanno notizie di un 68enne di Soragna

LA TESTIMONIANZA

«Ha aggredito un ragazzo, poi se l'è presa con me»

1commento

Il caso

Liti stradali, un'epidemia

4commenti

Soragna

Anziano cade dal trattore: è gravissimo in Rianimazione

polizia

Trova online passaggio in auto fino a Parma: studentessa molestata

6commenti

Meteo

Temporali nella notte e domani in Emilia-Romagna

Le previsioni comune per comune

VALMOZZOLA

Il partigiano russo ritrovato... al museo 

Varano

Salgono a 20 i ragazzi intossicati

OSPEDALE VECCHIO

Quel museo straordinario degli oggetti ordinari

Sant'Ilario

Tari azzerata a chi si occupa del verde pubblico

Gazzareporter

Il lettore Filippo: "Che belli i nuovi quartieri"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Aumenti bollette multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

ITALIA/MONDO

Moto

Tragedia nel motocross: morto a 13 anni

CRONACA

Mistero a Palermo: donna seminuda trovata morta in strada. Due casi in pochi giorni

1commento

SPORT

baseball

Scalera, 2 home run in un giorno: Parma Clima vittorioso

PARMA

I nuovi acquisti crociati: il portiere Michele Nardi e l'attaccante Marco Frediani Video

SOCIETA'

degrado

Venezia: e ora i turisti si tuffano (anche) dal ponte di Calatrava

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

MOTORI

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up