-5°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Data - Ora inizio 11/04/14 - 18:00

Data - Ora fine 11/04/14 - 20:00

Tipologia Arte e Cultura

Località Parma

Galleria Nazionale , Parma

Mostra

Corale divenire dello spirito

Galleria Nazionale, inaugurazione accanto ad altre creazioni dell'artista. Sabrina Mezzaqui ha promosso e coordinato l'opera collettiva «Appello ai Meditanti»

«La ruota del Dharma» di Sabrina Mezzaqui
http://www.gazzettadiparma.it/http://www.gazzettadiparma.it/scheda/180103/Corale-divenire-dello-spirito--.html 22/01/2017 11:22:30 22/01/2017 11:22:30 40 Corale divenire dello spirito Galleria Nazionale, Parma false DD/MM/YYYY 0

Lentezza, pazienza, ripetizione, semplicità, silenzio. Sono aspetti forse inconsueti ma essenziali nella creazione dell’opera d’arte «Appello ai Meditanti» di Sabrina Mezzaqui. Un’opera in divenire, che nasce e si compone di un’idea ed insieme del confronto e dei significati che ciascun meditante, invitato ad intervenire, immette nella propria azione creativa. L’opera è il fulcro della mostra che sarà inaugurata questo pomeriggio in Pilotta: in Galleria Nazionale, alle 18, nella Sala della Rocchetta e, alle 19, nel Teatro Farnese con una performance ideale condivisa, guidata dalle parole poetiche interpretate da Mariangela Gualtieri, ricorrenti nel percorso. Al centro del progetto c’è la Pilotta, intesa come luogo della cultura e naturale crocevia di comunità, nel quale si sono sedimentate esperienze e dialoghi; laboratorio di conoscenze, competenze e relazioni, una «cittadella della cultura» che si apre in maniera completa per riallacciare legami forti, stimolare appartenenza, riconoscere nel museo un punto d’incontro, di ascolto, di dialogo. E’ lo spirito che anima Mariella Utili, soprintendente per i Beni storici, artistici ed etnoantropologici di Parma e Piacenza, curatrice della proposta assieme a Cristiana Colli. L’evento rientra, infatti, in un progetto di committenza artistica - l’opera andrà ad arricchire le collezioni permanenti del Museo - ed ha il sostegno della direzione generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l’Architettura e l’Arte contemporanea del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo. La mostra è realizzata in collaborazione con la Galleria Continua San Giminiano/Bejing/Le Moulin, la Galleria Minini di Brescia, e alcuni collezionisti italiani, presenta libri, installazioni, opere grafiche, light box, opere su tessuto e su carta. Accogliendo l’invito, Sabrina Mezzaqui ha scelto di rivolgersi alla più invisibile e trasversale delle comunità contemporanee, quella di coloro che scelgono di meditare, in un processo che guarda al sè e all’altro da sé. L’appello ha trovato risposta nella città e nel territorio e così, dal novembre scorso, il gruppo dei meditanti, composto di 15 persone dagli interessi e dalle professioni più svariate, si ritrova in Pilotta con appuntamento settimanale, per condividere riflessione e azione. L’artista ha scelto di lavorare, come già altre volte ha fatto, sul tema del libro, con un testo simbolico dell’umanità che mantiene intatta e attuale la forza visionaria e l’impegno etico: «Teoria e pratica della non-violenza» del Mahatma Gandhi. Con paziente determinazione, settimana dopo settimana, mese dopo mese, il gruppo sta creando l’opera collettiva, frutto di quel passaparola volto a dare avvio, tra le mura possenti del palazzo, ad una nuova comunità temporanea che in questo progetto ha trovato il senso di una propria appartenenza. La modalità con cui l’artista ha scelto di condurre il lavoro, è un processo di stratificazione delle conoscenze e delle esperienze con scambio di materiali, reading, letture, in cui non viene disdegnato il rito del tè caldo e lo stesso andirivieni di persone che vogliono conoscere, partecipare, vedere. Dal punto di vista formale la comunità dei Meditanti utilizza il testo cartaceo per comporre manualmente farfalle inserite e, dunque, unite, da bianche perline così da creare un lungo filo di conoscenze, metamorfosi di un significato originario. Il processo è in corso. Il tavolo di lavoro dei Meditanti resterà attivo nelle Sale della Rocchetta ad appuntamenti cadenzati e si concluderà il 29 giugno con la presentazione dell’opera e del libro che racconterà questa esperienza artistica. La Rocchetta, luogo che ospita alcuni dei più celebri capolavori della Galleria, le opere di Correggio e Parmigianino, è divenuto, così, il cuore espositivo e progettuale di questo dialogo che risuona verso le comunità creative, culturali e disciplinari che abitano il complesso della Pilotta e che animano la struttura monumentale, per proiettarsi verso la città. La mostra è occasione per conoscere l’attività di Sabrina Mezzaqui, il cui lavoro è fatto da molto tempo ormai di volti, presenze, parole scritte e ricomposte. Il suo agire assomiglia da vicino a una preghiera collettiva dove il gesto ha un suo intrinseco significato, quello di dar forma, passo dopo passo, al pensiero, mettendo «in gioco» lo scorrere del tempo l’attenzione e la capacità di altre persone. L’arte si fa, così, laboratorio, dove si consuma un rito comune che l’artista affronta con serietà ed umiltà. Il rito è creazione concreta; nel suo Appello ai Meditanti è composizione di quel filo di carta e perline destinato a contenere il sapere di Gandhi e nel contempo il «sapere» frutto di un’esperienza comune. Perché quel filo ogni giorno va assumendo significati da scoprire, perché dentro di esso non c’è solo la materialità ma anche il pensare e il sentire; c’è la manualità, l’emozione, l’evolversi di un’idea nel rapporto con gli altri e con le cose. Come ricorda Sabrina Mezzaqui, citando Magda Szabò «dietro ogni successo visibile c’è sempre una persona invisibile senza la quale le opere d’arte non nascerebbero».

Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

2commenti

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

Lega Pro

Parma tra novità e cerotti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

20commenti

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

Cinema

Caschi made in Parma per «Alien»

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Francesca che dall'ospedale aspetta il suo Stefano

Stati Uniti

Una marea rosa contro Trump invade le città americane Video

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto